Road Pol: 51 mila persone senza la cintura di sicurezza sulle strade europee

Un milione di veicoli controllati dalla Polizia Stradale in Europa ha portato a quasi 51 mila violazioni per cinture di sicurezza e mancato uso del seggiolino

18 maggio 2022 - 10:04

La cintura di sicurezza è obbligatoria in tutti i Paesi europei, ma l’abitudine di non allacciarla è altrettanto diffusa. L’operazione Seat Belt coordinata da Road Pol, il network delle polizie stradali europee, ha trovato numerosi conducenti e passeggeri in auto senza la cintura di sicurezza allacciata. Ai controlli sono stati sorpresi anche molti bambini in auto non allacciati in un seggiolino adatto al trasporto.

I CONTROLLI A CINTURE DI SICUREZZA E SEGGIOLINI IN EUROPA

L’operazione Seat Belt è stata condotta dal 4 al 10 aprile 2022 e fa parte di un calendario di controlli stradali organizzati dalle Polizie Stradali d’Europa. La campagna di controlli ha coinvolto 18 forze di Polizia stradale europee che hanno eseguito controlli stradali sulle principali arterie. L’attenzione degli agenti in questa occasione si è concentrata principalmente su cinture di sicurezza, sistemi di ritenuta per bambini (seggiolini e rialzi, che sono obbligatori fino a 150 cm di altezza) e sull’uso dei caschi in moto. “Le cinture di sicurezza hanno due funzioni: assicurano che l’occupante sia al sicuro nel sedile e non sia sbalzato fuori dall’auto, ma anche a non sentirsi disorientati quando l’auto è investita da un getto d’acqua”, dichiara il segretario del gruppo di lavoro operativo Road Pol Henk P. Jansen della polizia olandese. Gli airbag completano questa sicurezza. Tuttavia, funzionano in modo ottimale solo se rimani sul sedile in caso di collisione, quindi è importante indossare le cinture di sicurezza”, ha spiegato Jansen.

QUASI 51 MILA VIOLAZIONI IN UNA SETTIMANA

Durante l’operazione Seat Belt la Polizia ha controllato più di 1.000.000 di veicoli con l’irrogazione di multe relative a 50.974 violazioni rilevate dagli agenti di polizia così suddivise:

– occupanti dell’auto sui sedili anteriori, 48.204;

– sui sedili posteriori, 2.770;

Tra questi, 49.388 sono adulti senza la cintura di sicurezza allacciata e 1586 i bambini che viaggiavano senza un dispositivo di ritenzione adeguato. “Le cinture di sicurezza salvano vite e la gravità delle conseguenze di un incidente spesso dipende dal fatto che la cintura di sicurezza è indossata o meno”, afferma Jansen. “Tuttavia, troppi automobilisti non si allacciano e questo è di assoluta importanza, perché le cinture di sicurezza riducono il rischio di lesioni mortali fino al 48%, a seconda della posizione nell’auto. L’effetto dei sistemi di ritenuta per bambini è invece superiore al 50%”.

DROGA, ARMI E PERSONE RICERCATE SCOVATE AI CONTROLLI

Nell’ambito dell’operazione europea Seat Belt, la Polizia ha sorvegliato anche altre forme di criminalità durante i controlli delle cinture di sicurezza:

–  1055 casi di traffico di droga;

– 15 casi di trasporto di armi da fuoco non autorizzato;

– 98 persone ricercate e arrestate.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto nuove: il prezzo giusto per gli italiani è sino a 30 mila euro

UNECE: nel 2023 due nuovi regolamenti per la sicurezza dei pedoni

stellantis modello distribuzione europa

Stellantis: le auto a basse emissioni più vendute in Italia nel 2022