Quadricicli a motore: potenza, caratteristiche e limiti

Quali sono i quadricicli a motore, la potenza, i limiti e la patente necessaria per guidarne uno in base all’età del conducente

10 giugno 2021 - 17:00

I quadricicli a motore interessano un bacino sempre più ampio di conducenti di tutte le età e sesso per svariate ragioni. Tuttavia esistono diverse categorie di quadricicli con specifiche caratteristiche tecniche che richiedono requisiti per guidare un quadriciclo a motore. Ecco quali sono i limiti, la potenza e le differenze tra i diversi quadricicli a motore.

PERCHE’ GUIDARE UN QUADRICICLO A MOTORE

I quadricicli a motore sono quanto di più simile a un’autovettura ma dalle caratteristiche molto differenti. Ci sono svariati motivi che spingono a comprare un quadriciclo a motore con carrozzeria chiusa o aperta, ad esempio:

– Conducenti giovani che trovano più sicure le quattro ruote;

– Bisogno di mobilità prevalentemente urbana di conducenti che per età o altre esigenze, non sentono la mancanza di un’autovettura vera;

– Svago o per muoversi su strade dissestate o di montagna con un quad. In tal caso è obbligatorio l’uso del casco come in moto;

Il fatto che i quadricicli a motore siano considerati una valida alternativa all’auto però non esula dall’obbligo di conseguire la patente per quadricicli a motore. Ovviamente se non se ne possiede già una di categoria superiore, come vedremo ai paragrafi successivi.

QUADRICICLI A MOTORE: QUALI SONO

Le caratteristiche dei quadricicli a motore sono ben definite dal Codice della Strada, che all’articolo 47, specifica anche quali sono altri mezzi nella categoria degli autoveicoli. Riportiamo di seguito, nel dettaglio cosa cambia tra i quadricicli leggeri e i quadricicli non leggeri.

I quadricicli a motore leggeri appartenenti alla categoria L6e, devono avere:

– massa a vuoto inferiore o pari a 350 kg (esclusa la batteria per i veicoli elettrici);

– potenza massima netta inferiore o uguale a 4 kW (sia con motore a combustione sia con motore elettrico);

– velocità massima inferiore o uguale a 45 km/h;

– cilindrata del motore inferiore o pari a 50 cm³ (per i motori ad accensione comandata);

I quadricicli a motore non leggeri appartenenti alla categoria L7e, devono avere:

– massa a vuoto inferiore o pari a 400 kg, oppure 550 kg per i veicoli destinati al trasporto di merci (esclusa la batteria per i veicoli elettrici);

– potenza massima netta del motore inferiore o uguale a 15 kW;

PATENTE PER QUADRICICLI A MOTORE

Per guidare quadricicli a motore (sia leggeri sia non leggeri) è necessaria una patente di categoria adeguata all’età del conducente. In particolare:

– la patente AM è necessaria per guidare un quadriciclo leggero dai 14 anni in poi. Bisogna però ricordare che il trasporto del passeggero è consentito solo al compimento dei 16 anni;

– la patente B1 (diversa dalla patente B) che si può conseguire a 16 anni abilita alla guida di un quadriciclo non leggero. Inoltre da 17 anni autorizza anche all’esercitazione al volante di un’auto con guida accompagnata.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Sicurezza stradale: lo spettacolo “I Vulnerabili” va in DAD

Auto usata: le 5 truffe più diffuse da cui stare alla larga

Green Pass Covid

Green Pass Covid: come funziona e come ottenere la Certificazione verde