Prezzi Rc Auto 2022: -30% in 8 anni con le polizze online e la black box

Continuano a scendere i prezzi Rc Auto 2022: -30% in 8 anni grazie alle polizze online e alla black box, ma permangono alcune criticità

24 agosto 2022 - 9:45

L’ultimo bollettino statistico IPER sull’andamento dei prezzi Rc Auto nel primo trimestre 2022, realizzato per conto dell’IVASS, ha messo in evidenza l’ennesimo calo del premio medio effettivo, a conferma di un trend che prosegue ormai da tempo: -3,8% su base annua e, soprattutto, -28,8% rispetto al primo trimestre del 2014. Significa che 8 anni fa un assicurato pagava, in media, 496 euro all’anno di Rc Auto, oggi soltanto 353 euro.

POLIZZE RC AUTO 2022 IN CALO: IL FATTORE ONLINE

Cosa è cambiato in soli 8 anni per determinare un calo di questa portata? Sicuramente una spinta notevole l’ha data la diffusione delle compagnie dirette (cioè quelle che operano esclusivamente in rete o via telefono), che avendo costi di intermediazione e di gestione più contenuti o addirittura azzerati rispetto alle compagnie tradizionali, possono proporre tariffe più vantaggiose. Questa ‘rivoluzione’ ha determinato una generale riduzione dei prezzi, cambiando anche le abitudini degli assicurati. Oggi chiunque, in alternativa al metodo classico, può scegliersi la polizza in perfetta autonomia calcolando il preventivo online per l’assicurazione auto e personalizzando il contratto in base alle proprie necessità, aggiungendo le garanzie e le opzioni che gli sono davvero utili. Anche la firma del contratto e l’emissione della polizza avvengono a distanza, così come il pagamento.

TARIFFE RC AUTO IN DIMINUZIONE (ANCHE) GRAZIE ALLA SCATOLA NERA

Un altro elemento determinante per la riduzione delle tariffe Rc Auto rilevatasi negli ultimi anni è rappresentato dall’avvento della scatola nera o black box, il dispositivo GPS che registra una serie di dati relativi ai movimenti dell’auto, permettendo tra le altre cose di accertare le responsabilità in caso di incidente. Proprio quest’aspetto ha spinto numerose compagnie assicurative a proporre contratti Rc Auto con scatola nera in cambio di un robusto sconto sul premio, convincendo della bontà dell’offerta più del 20% degli assicurati italiani (precisamente il 21,1% nel primo trimestre 2022, sempre secondo il bollettino IPER realizzato per l’IVASS). Ovviamente la scatola nera risulta maggiormente diffusa nelle province caratterizzate da un livello del premio particolarmente elevato, come Caserta, Napoli e Crotone, mentre è assai meno presente nelle province dove si paga un premio accettabile.

Anche grazie ala massiccio utilizzo di polizze con black box la provincia di Napoli sta proseguendo la sua opera di riduzione del differenziale di prezzo con Aosta, presa spesso come esempio di provincia virtuosa: -11,0% su base annua e -48,2% rispetto al primo trimestre del 2014. In pratica la differenza di prezzo tra Napoli e Aosta si è quasi dimezzata in 8 anni.

PREZZI RC AUTO IN CALO PER TUTTI TRANNE PER I GIOVANI

Le buone notizie in materia di prezzi Rc Auto terminano però qui, visto che il bollettino IPER ha segnalato un dato francamente inaccettabile che neppure le polizze online e la scatola nera sono finora riusciti a mitigare: nel primo trimestre di quest’anno, infatti, gli assicurati sotto i 25 anni hanno pagato in media 662 euro di assicurazione auto, ossia 249 euro in più rispetto a quelli con età compresa tra 25 e 34 anni (413 euro), 312 euro in più rispetto agli assicurati con età tra 45 e 59 anni (349 euro) e 325 euro in più rispetto agli over 60 (337 euro). Non è affatto un caso che il premio medio per gli under 25 si sia ridotto solamente del -11,2% rispetto al primo trimestre del 2014, a una velocità nettamente inferiore rispetto alla dinamica di flessione nazionale (-28,8%).

È anche vero che gli assicurati più giovani possono contare su alcune opzioni per pagare meno la polizza, come la Legge Bersani e la più recente Rc Familiare, senza dimenticare l’iniziativa “Patto per i giovani”, a cui aderiscono diverse compagnie assicurative, che premia con sconti al rinnovo i conducenti che si dimostrano responsabili al volante.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Kia Polonia: cartello su auto nuove, l’accusa dell’Antitrust

Incendi veicoli elettrici a Londra: +300% nel 2021

Sciopero 25 febbraio 2022 metro bus

Fermata autobus: regole per veicoli e pedoni