Parcheggio e strisce pedonali

Parcheggio e strisce pedonali: esiste una distanza minima?

Quando si parcheggia accanto alle strisce pedonali c'è una distanza minima da rispettare? Scopriamo cosa dice in proposito il Codice della Strada

5 marzo 2020 - 17:29

Il Codice della Strada, nonché quello del buon senso, spiega chiaramente che non si può parcheggiare sulle strisce personali. L’articolo specifico è il 158 comma 1 lettera g, che recita testualmente: “La fermata e la sosta (dei veicoli, ndr) sono vietate sui passaggi e attraversamenti pedonali”. Insomma, sulle strisce non si può né fermarsi né sostare. A questo punto sorge però spontanea una domanda: sei si parcheggia la macchina a ridosso delle strisce pedonali, bisogna rispettare una distanza minima dalle stesse strisce o si può lasciare l’auto anche a pochi centimetri, se non millimetri?

DEFINIZIONE DI ATTRAVERSAMENTO E STRISCE PEDONALI

Prima di rispondere basandoci su ciò che dispone il codice, ricordiamo che cosa si intende precisamente per attraversamento pedonale. Ci viene in soccorso l’art. 3 comma 3 CdS, precisando che con tale terminologia si definisce la “parte della carreggiata, opportunamente segnalata e organizzata, sulla quale i pedoni in transito dall’uno all’altro lato della strada godono della precedenza rispetto ai veicoli”. Gli attraversamenti sono evidenziati sulla carreggiata da apposite zebrature con strisce bianche parallele alla direzione di marcia dei veicoli.

PARCHEGGIO E STRISCE PEDONALI: C’È UNA DISTANZA MINIMA?

Detto questo, torniamo alla domanda iniziale: esiste una distanza minima tra veicolo e strisce quando si parcheggia nell’immediata prossimità di un attraversamento pedonale? Ebbene, la risposta è un secco NO. Infatti non c’è nulla nel Codice della Strada che imponga di rispettare una precisa distanza dalle strisce nel momento in cui si parcheggia. Evidentemente il legislatore non ha ritenuto opportuno porre questo limite, valutando sufficiente, per non creare intralcio al passaggio dei pedoni, che un veicolo non occupi sia in fermata che in sosta la superficie dell’attraversamento pedonale, e non anche lo spazio attiguo. Ricapitolando, quindi, non c’è alcun divieto di parcheggio (a meno che non sia espressamente segnalato) ai lati degli attraversamenti pedonali.

PARCHEGGIO E STRISCE PEDONALI: GLI AUTOMOBILISTI DEVONO RISPETTARE GLI SPAZI

Del resto spesso sono gli stessi Comuni a posizionare gli stalli dei parcheggi, a pagamento e non, delimitati dalle strisce blu, gialle e bianche, proprio a ridosso degli attraversamenti pedonali. Certificando di fatto che non c’è alcuna distanza da osservare. Ovviamente gli automobilisti sono tenuti a rispettare con dovizia lo spazio assegnatogli per il parcheggio, evitando di ‘invadere’ in fase di sosta e fermata, anche se per pochi cm, la superficie del passaggio pedonale (come nell’immagine di copertina). Altrimenti può scattare una multa che va da 41 a 168 euro per ciclomotori e motocicli a due ruote, e da 87 a 345 euro per le automobili e i restanti veicoli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto elettriche 2020: i problemi più frequenti e su quali modelli

Blocco diesel Euro 4 nel 2021: il calendario delle regioni

Consumi auto Metano e GPL: come si calcolano?