IIHS, Alcol e Marijuana: il 33% si mette al volante subito dopo il mix

La marijuana è legale in alcuni stati USA, ma molti conducenti la abbinano all’alcol e poi si mettono al volante. L’indagine IIHS

21 settembre 2022 - 15:17

Il consumo della marijuana è regolamentato in modo vario nei diversi Paesi, in Italia ad esempio è legale acquistare la canapa ad uso collezionistico, ma consumarla solo a scopo terapeutico e con prescrizione. Quando si esce fuori dal perimetro dei casi tollerati dalla legge il rischio di incidenti aumenta. L’IIHS ha condotto un sondaggio tra i consumatori abituali di marijuana ed è emerso che 1 americano su 10 ha ammesso di aver assunto alcolici e marijuana insieme. I dati più preoccupanti riguardano la percentuale di quelli che si mettono al volante subito dopo.

ALCOL E MARIJUANA: L’INDAGINE IIHS NEGLI USA

L’Istituto per la sicurezza stradale IIHS ha intervistato oltre 3.000 conducenti di veicoli in Connecticut, Delaware, New York, North Carolina, South Carolina e Virginia sulle abitudini relative all’alcol, alla marijuana e alla guida. Per chiarire, l’uso di marijuana non è legale ovunque:

è legale l’uso ricreativo dal 2021 in Connecticut, New York e Virginia;

è illegale in Delaware, North Carolina e South Carolina.

Lo studio IIHS si basa su ricerche che suggeriscono di non assumere insieme le due sostanze poiché il mix peggiora le capacità di guida più dell’assunzione di una sola delle sostanze. Penserete che è una considerazione scontata, tanto da non aspettarsi che invece molti americani assumono alcol e marijuana contestualmente.

GLI UOMINI PIU’ PROPENSI AL MIX DI ALCOL E MARIJUANA

Nell’ultimo anno 7 americani su 10 hanno confessato all’IIHS di aver bevuto alcolici, il 24% ha fumato marijuana e molti meno hanno abbinato anche l’assunzione di marijuana (1 su 10). Di questi però il 33% ha confessato di aver impugnato il volante nelle 2 ore successive. Gli uomini risultano più propensi delle donne a usare entrambe le sostanze prima di mettersi al volante:

– 25% di uomini ha riferito di aver bevuto e guidato, rispetto al 15% delle donne;

– 12% degli uomini ha riferito di aver consumato marijuana e l’8% delle donne;

5% degli uomini ha riferito di aver assunto sia marijuana sia alcol prima di guidare, rispetto al 3% delle donne.

ALCOL E MARIJUANA: QUANTO SONO REPUTATI PERICOLOSI PRIMA DI GUIDARE?

Oltre il 60% dei conducenti concorda che gli effetti dell’alcol alla guida sono un problema per la sicurezza stradale. Una percentuale maggiore di conducenti di età pari o superiore a 50 anni rispetto ai conducenti di età compresa tra 18 e 29 anni concorda che la marijuana aumenta il rischio di incidenti. Mentre almeno il 90% dei conducenti di tutte le fasce d’età pensa che l’alcol renda la guida più pericolosa. “Non abbiamo ancora dati sufficienti per trarre conclusioni, se la legalità della marijuana possa influenzare il modo in cui le persone la usano”, ha affermato la ricercatrice IIHS Angela Eichelberger. Per questo saranno condotte ulteriori ricerche per studiare l’impatto di divieti e tolleranza della marijuana sulla popolazione.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Gli italiani fanno meno km degli altri automobilisti in Europa

Metano auto

Metano auto: aumento del contributo gestione bombole dal 1° ottobre

Come guadagnare un reddito extra dal proprio garage