Cellulare alla guida: attive le telecamere anti distrazioni in Olanda

In Olanda entra in funzione la telecamera intelligente contro il cellulare alla guida: ecco come funziona e quando scatta la multa per guida distratta

3 agosto 2021 - 13:00

Il cellulare alla guida è una delle infrazioni contro cui la polizia olandese impiegherà sempre più risorse e tecnologie a partire dal 2021. Dopo una sperimentazione di quasi due anni infatti entrano in servizio le telecamere che riconoscono i guidatori distratti con il cellulare in mano. L’avvertimento, indirizzato anche ai turisti in vacanza, arriva da Roadpol, il Network delle polizie stradali europee. Ecco cosa bisogna sapere sulle telecamere anti distrazioni alla guida in Olanda.

CELLULARE ALLA GUIDA, DISTRAZIONI E INCIDENTI IN OLANDA

“Nel 2020 ci sono stati 610 morti per incidenti stradali e oltre 20.000 feriti in Olanda; la distrazione alla guida ha avuto un ruolo importante”, spiega l’agente Paul Broer e membro del Consiglio Roadpol. Le distrazioni alla guida sono una delle maggiori cause di incidenti stradali in Olanda dopo l’eccesso di velocità e la guida in stato di ebbrezza. “Stiamo combattendo questo problema schierando agenti, ma anche utilizzando soluzioni tecnologiche come la MONOcam”. La telecamera contro il cellulare alla guida è stata sviluppata con il contributo attivo delle forze di polizia olandesi. Il nome deriva dall’idea che un conducente dovrebbe fare solo una cosa: guidare. “Quando guidi, dovresti concentrarti sul traffico. Sei indisturbato sulla strada e senza distrazioni. Quindi tieni gli occhi sulla strada e non sullo schermo.

COME FUNZIONA LA TELECAMERA CONTRO IL CELLULARE ALLA GUIDA

La telecamera contro il cellulare alla guida è una fotocamera simile a un autovelox mobile che può essere posizionata dove serve: dentro e fuori dai centri abitati. Il funzionamento si basa su un software che riconosce i conducenti che hanno in mano un dispositivo mobile (cellulare, smartphone, tablet, ecc). L’infrazione scatta quando il conducente ha in mano un telefono cellulare senza che la polizia debba dimostrare per cosa è stato utilizzato. Quindi non ci sono giustificazioni se si sta impostando il navigatore o si sta rispondendo a un messaggio WhatsApp piuttosto che a una telefonata.

LA MULTA PER CELLULARE ALLA GUIDA NON SARA’ AUTOMATICA

La MONOcam vede le mani del conducente dall’alto – spiega la polizia olandese – riconosce la posizione del braccio e scatta la foto che poi invia a un agente del Team Traffic per la convalida. L’ufficiale di polizia valuta se c’è stato un reale uso del dispositivo o si tratta di un falso positivo. Se c’è una chiara violazione per cellulare alla guida, la rilevazione passa all’Agenzia centrale di riscossione delle multe (CJIB), che poi invia la multa all’indirizzo del proprietario dell’auto. Prima di entrare in servizio, la telecamera anti distrazioni ha superato un periodo di test e sperimentazione di 18 mesi anche sul fronte delle regolamentazioni sulla privacy degli utenti. Nel corso dei prossimi mesi tutte le unità della polizia regionale olandese avranno in dotazione una fotocamera contro il cellulare alla guida. Fate attenzione ma non solo per evitare una multa; la sicurezza stradale dipende dal comportamento di ogni utente della strada.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Sanzioni penali

Sanzioni penali del Codice della Strada: quali sono

Tesla: auto fuori garanzia, 8 mila dollari per il motore bruciato

Mini Cooper 2021: vince facile nel test dell’alce, ma a quale prezzo?