Bridgestone Our Way to serve: l'impegno globale oltre le gomme

Servire la società con qualità superiore attraverso nuove strategie è il volto di Bridgestone che non tutti gli automobilisti conoscono oltre le gomme

31 marzo 2017 - 13:05

Quando si parla di Bridgestone, la mente corre in un colpo agli pneumatici, al motor sport e al passato glorioso in Formula1 come fornitore di gomme per le monoposto da pista, ma quello che negli ultimi anni ha caratterizzato l'impegno del costruttore giapponese è passato in sordina. Oggi con Our Way to serve Bridgestone ufficializza le sue strategie e celebra il suo impegno globale nella responsabilità sociale d'impresa su mobilità, persone e ambiente. “Viviamo in un periodo di cambiamenti globali senza precedenti: le crescenti disuguaglianze sociali, la miriade di effetti della globalizzazione o gli effetti del cambiamento climatico – il mondo si trova ad affrontare grandi sfide,” commenta Masaaki Tsuya, Global CEO  and Representative Executive Officer, Bridgestone Corporation.

CAMBIARE IL PIANETA ATTRAVERSO LE GOMME Attraverso l'innovazione tecnologica, Bridgestone lavora per creare una mobilità più semplice, sicura, agevole e continuativa per tutti gli automobilisti (sai delle gomme antiforatura Bridgestone? Scopri i test sugli pneumatici DriveGuard). Grazie all'entusiasmo dei dipendenti di tutto il mondo, Bridgestone si impegna a costruire una comunità più sicura e più sana, migliorandone anche l'accessibilità all'istruzione. Per quanto riguarda l'ambiente, l'azienda continua a lavorare per una società sostenibile, operando in armonia con la natura, valorizzando le risorse naturali e riducendo le emissioni di anidride carbonica.

PIANO AMBIZIOSO E RESPONSABILE “Il nostro team ha sempre abbracciato la responsabilità di far progredire lo sviluppo sostenibile e di migliorare la qualità di vita delle persone nel mondo, oggi ci concentriamo sulle tre aree prioritarie che Bridgestone può influenzare grazie alla sua leadership e specifica competenza.”, ha dichiarato Masaaki Tsuya. Le aree di priorità infatti si articolano in fattive iniziative nei 150 Paesi in cui opera su concorrenza leale, diritti umani, politiche occupazionali, procurement, continuità aziendale, risk management, ambiente e sicurezza, qualità e valore per il cliente.

OBIETTIVI 2017 Nel 2017 i dipendenti Bridgestone lavoreranno per perfezionare gli obiettivi legati all'ambiente e per stabilire Key Performance Indicators (KPIs) misurabili per la Mobilità e le Persone basate sul coinvolgimento degli stakeholder, sostiene l'azienda. “Bridgestone è un leader globale perché i nostri dipendenti in tutto il mondo applicano il pensiero creativo e la tecnologia avanzata per migliorare il modo in cui le persone si muovono, vivono, lavorano e giocano”, ha aggiunto Tsuya.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pressione pneumatici invernali: perché le gomme si sgonfiano col freddo

Automobilisti senza cintura multa

Automobilisti senza cintura: una multa ogni cinque minuti

Furti auto: i 10 modelli più rubati al 2019