Bollo auto in Sicilia: accordo tra ACI e Regione sui pagamenti

Novità sul pagamento del bollo auto in Sicilia: ACI e Regione Siciliana hanno raggiunto un accordo per gestire la riscossione della tassa automobilistica.

4 aprile 2019 - 14:47

La tassa automobilistica è forse la meno amata dagli italiani ma deve’essere comunque pagata. Va quindi visto in quest’ottica l’accordo raggiunto tra Regione Siciliana e ACI per vigilare sulla corretta riscossione del bollo auto in Sicilia. Ecco tutte le informazioni sul pagamento del bollo auto in Sicilia.

I TERMINI DELLA COLLABORAZIONE TRA ACI E REGIONE SICILIANA

Automobile Club d’Italia e Regione collaboreranno infatti nelle attività di gestione dell’archivio regionale della tassa di possesso dell’auto, informazione e di assistenza ai contribuenti in tutte le fasi di gestione del tributo (dalla ricezione alle eventuali sospensioni, fino ai rimborsi di imposta), oltre che nelle fasi di recupero e nell’attivazione di controlli integrati al fine di contrastare l’evasione del bollo auto in Sicilia. Per quest’ultimo scopo l’ACI metterà a disposizione le sue banche dati. “La distribuzione capillare degli uffici dell’ACI sul territorio”, si legge in una nota pubblicata sul portale della Regione Siciliana, “Permetterà di affrontare e risolvere tutti gli aspetti tecnico-operativi del tributo, ottimizzando la gestione e incrementando l’efficienza e la qualità dei servizi verso gli utenti”.

ACCORDO ACI-REGIONE: NESSUN INTENTO VESSATORIO

L’accordo tra ACI e Regione per la riscossione del bollo auto in Sicilia non avrà alcun intento vessatorio. Individuare sì le irregolarità, ma senza la volontà di punire. Perciò, in caso di anomalie o di errori, i contribuenti in difetto saranno invitati a mettersi ‘pacificamente’ in regola attraverso il pagamento spontaneo. Solo successivamente, se non avranno esaudito la richiesta, riceveranno l’avviso di accertamento.

COME CONTATTARE L’ACI IN SICILIA PER LE INFO SUL BOLLO AUTO

Gli automobilisti siciliani interessati a ricevere maggiori informazioni possono contattare il servizio di assistenza diretta dell’ACI. I recapiti sono i seguenti: telefono 091.7999010 (lunedì-venerdì dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00), fax 091.7999011 ed email infobollo@sicilia.aci.it. In alternativa possono recarsi di persona presso le sedi locali.

BOLLO AUTO 2019 IN SICILIA: SOSPENSIONE DEL PAGAMENTO

A proposito del bollo auto in Sicilia, ricordiamo che il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha disposto la sospensione del pagamento per i contribuenti colpiti dal terremoto in provincia di Catania del 26 dicembre 2018. In particolare sono coinvolte sia le persone fisiche che quelle giuridiche residenti, o con sede legale e operativa, nei comuni di Aci Bonaccorsi, Aci Catena, Aci Sant’Antonio, Acireale, Milo, Santa Venerina, Trecastagni, Viagrande e Zafferana Etnea. La sospensione del bollo auto è valida dal giorno dell’evento sismico fino al 30 settembre 2019, e comprende anche le eventuali cartelle di pagamento emesse dall’Agenzia delle Entrate. Il pagamento del bollo auto 2019 dovrà poi essere regolarizzato, in un’unica soluzione, entro il 31 ottobre 2019.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

La Peugeot 301 e il logo usato illegalmente in Iran

RC auto: tariffe scese del 20% in cinque anni, l’annuncio dell’IVASS

Foratura pneumatico: la riparazione certificata che resiste anche a 300 km/h