BMW taglia la CO2: nuovo processo di verniciatura all'acqua

La Casa bavarese sperimenta un'alternativa acquosa al primer sulle linee di verniciatura, si abbatteranno le emission inquinanti del 20%

25 novembre 2016 - 9:03

Le emissioni inquinanti non vanno ridotte soltanto dagli scarichi delle auto, BMW ha dimostrato come è possibile abbattere la quota di CO2 immessa nell'atmosfera rivedendo alcuni dei suoi processi produttivi. Lo stabilimento di Monaco di Baviera, grazie ad una modifica nelle linee di verniciatura immetterà 12.000 tonnellate in meno di CO2 e taglierà la spesa energetica in maniera consistente. Il nuovo processo di verniciatura è stato già sottoposto al TÜV per la certificazione.

PROCESSI PRODUTTIVI ECO-RESPONSABILI La Casa tedesca BMW, in collaborazione con il partner BASF, fornitore di vernici e prodotti chimici, e lo studio di ingegneria e impianti Dürr, ha studiato una revisione dei processi di verniciatura pensando all'efficienza energetica e all'abbattimento delle emissioni inquinanti. La verniciatura della carrozzeria è un ambito quanto mai delicato per l'utilizzo di prodotti chimici potenzialmente tossici e che richiede una notevole quantità di energia elettrica; inoltre si tratta di una parte cruciale del processo produttivo di un'automobile e dalla quale dipenderà l'aspetto della vettura e la sua resistenza alla corrosione (Sai riconoscere i difetti occulti della verniciatura di un'auto? Scopri qui come fare).

IL SEGRETO È NELLA VERNICE DI FONDO A BASE ACQUOSA Il nuovo processo non prevede l'uso del tradizionale primer, la vernice di fondo che uniforma la superficie e favorisce l'ancoraggio dei vari strati di vernice successivi. Al posto del primer viene utilizzato un nuovo fondo a base acquosa, sviluppato da BASF, in grado di garantire la dovuta protezione alla carrozzeria al pari del prodotto tradizionale. Lars Nigge, account manager BMW presso BASF Coatings ha dichiarato in merito: “Abbiamo consolidato l'esperienza di tre aziende al fine di rendere in futuro i processi di verniciatura ancora più rispettosi dell'ambiente” (Scopri perché e come inquinano i condizionatori delle auto).

TAGLIO DI CO2 E DEI CONSUMI DI ENERGIA ELETTRICA Il sistema di verniciatura con il “non-primer” permette l'abbattimento delle emissioni di CO2 del 20% circa; il nuovo processo inoltre permette un taglio dei costi di energia elettrica paragonato, usando la definizione del comunicato pubblicato da AutomotiveWorld, al consumo di elettricità per un carico di lavatrice di 250.000 residenti a Monaco di Baviera. Secondo BMW una vettura prodotta con il nuovo processo percorrerà i primi 420 chilometri di “vita” con un saldo zero di emissioni di CO2. L'iniziativa di ridurre l'inquinamento indiretto di BMW porta alla mente Volkswagen, la quale ha deciso di convertire a gas le navi per il trasporto transoceanico delle proprie automobili (Leggi qui l'iniziativa VW per l'abbattimento dell'inquinamento indiretto).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Incidenti stradali strade più pericolose d’Italia

Incidenti stradali 2018: le strade più pericolose d’Italia nel rapporto ACI

Dispositivi anti abbandono 30 euro bonus

Dispositivi antiabbandono e omologazione: come stanno le cose?

Incentivi auto elettriche 2020

Incentivi auto elettriche 2020: la guida regione per regione