Display Touch screen al posto dei pulsanti fisici: rischio distrazione?

Quanto sono sicuri i display touchscreen al posto dei pulsanti fisici? Ecco alcune riflessioni e una prova semplice per capirlo

13 gennaio 2022 - 13:26

Alzi la mano chi non è rimasto colpito dai prorompenti display touch screen salendo su un’auto nuova. Una tendenza dirompente a cui nessun Brand sembra voler rinunciare, guidato dai canoni stilistici della moda del momento. Il minimalismo però rischia di porgere il fianco alla sicurezza di guida se i pulsanti fisici continueranno a sparire dai cruscotti delle auto. E non si può escludere che i touch screen finiranno presto tra le valutazioni della sicurezza delle auto o almeno si spera. E adesso vi spieghiamo perché, se non ve ne siete ancora accorti guidando la vostra auto nuova.

SEMPRE PIU’ DISPLAY DIVENTANO TOUCH SCREEN AL POSTO DEI PULSANTI

I display touch screen a bordo delle auto nuove sono una presenza sempre più dominante. Come riporta anche CarExpert, è uno dei cambiamenti più evidenti nella progettazione dei nuovi modelli dopo l’elettrificazione. Siamo costantemente informati del fatto che tra qualche anno (al più tardi dal 2035, in Europa) le Case auto venderanno solo modelli elettrici. Molti altri cambiamenti che avvengono sotto agli occhi dei consumatori invece passano del tutto inosservati. La presenta di display, pulsanti a sfioramento e touchpad al volante sono sempre più centrali nelle funzioni dell’auto. “Abbiamo visto aziende americane come Ford e GM lanciare quadri capacitivi touch negli Stati Uniti circa un decennio fa” – afferma uno dei giornalisti del magazine – “e alla fine liberarsene perché i clienti si lamentavano”. Il potenziale problema però non riguarda solo il gradimento dei clienti, ma anche il rischio di distrazione.

I RISCHI CON I DISPLAY TOUCH SCREEN

Chiunque abbia guidato per la prima volta un’auto nuova o non quella abituale, ha potuto sperimentare, senza saperlo, i rischi di cui parla CarExpert. Quella sensazione di smarrimento improvviso quasi da neopatentato alle prime armi che costringe a cercare con lo sguardo il cambio o a controllare di aver azionato il pulsante giusto. E’ ciò che accade, con o senza display touchscreen, perché la memoria muscolare che abbiamo acquisito con la nostra auto abituale non funziona su un’auto diversa. Questo effetto è ulteriormente amplificato se i comandi d’uso frequente, come azionare lo sbrinatore, attivare i tergicristalli o regolare la temperatura sono funzioni accessibili non più tramite pulsanti fisici ma toccando il display sulla plancia. E se non è possibile fermarsi in sicurezza, distogliere lo sguardo dalla strada diventa più spontaneo di quanto si possa immaginare.

COME CAPIRE SE UN DISPLAY TOUCH SCREEN E’ ADATTO A TE

Le riflessioni dei colleghi di CarExpert ci spingono allora a chiederci quando e se gli enti che valutano la sicurezza in caso d’incidente (Euro NCAP, IIHS, etc.), inizieranno a dare un punteggio anche al rischio di distrazione con i display touch screen. Ad oggi questo rischio sembra scongiurato dalle Case auto equipaggiando i modelli con comandi al volante, display secondario per il conducente e comandi vocali, che richiedono comunque un periodo di addestramento. Sicuramente è una valutazione che vi invitiamo a fare con più attenzione quando sceglierete la vostra prossima auto nuova (o anche usata). Fate questa prova. Guardate la plancia, seduti al posto di guida e con l’auto ferma, poi chiudete gli occhi e provate a cercare i comandi principali solo con le mani. Potrete farvi un’idea di quanto è facile trovare pulsanti e funzioni (soprattutto se con display touchscreen) e del tempo che dovrete dedicare per imparare a guidare l’auto senza distrazioni.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Test e-Fuel e Biodiesel: quanto diminuiscono le emissioni auto?

Euro NCAP: 11 auto a 5 stelle, migliorabili Puma, Touran e 408

Eccesso di velocità: in Austria confisca del veicolo per chi corre