Auto ibride 2018, ecco tutti i modelli disponibili

Unire i vantaggi del motore termico con quello elettrico. Le auto ibride stanno lentamente conquistando sempre più mercato. Ecco tutti i modelli 2018

23 aprile 2018 - 12:52

Lanciarsi verso il futuro della mobilità o restare legati alle tradizioni? In un periodo storico nel quale la mobilità sta cambiando, evolvendosi di giorno in giorno, non sempre risulta semplicissimo scegliere la propria auto. Se per una larga diffusione delle auto elettrica si dovrà aspettare ancora qualche anno, è comunque corretto trovare una soluzione ad emissioni più basse e che strizzi l'occhio all'ambiente. E in questo quadro le auto ibride riescono a comprendere una serie di importanti vantaggi. Ma quali modelli sono attualmente disponibili in Italia nel 2018? Ecco una panoramica.

IBRIDE IN CRESCITA Prima però ecco qualche dato sul contesto, ovvero il mercato auto. In Italia nel 2017 sono state 66.760 le auto ibride immatricolate, con una crescita del 71% rispetto l'anno precedente – qui le 10 auto usate ibride più vendute. All'interno del segmento delle auto ibride poi, bisogna distinguere chi monta un motore termico a benzina e chi lo monta diesel. In questi micro segmenti sono le auto con motore a benzina quelle più presenti: 66.430 a benzina contro le 330 con motore diesel. Per fare un'idea della presenza di auto ibride rispetto a quelle elettriche, vi basti sapere che nel 2017 sono state immatricolate 1.945 auto elettriche. Una quota in crescita, ma al momento neanche lontanamente paragonabili alle auto ibride. La scelta cade principalmente sulle ibride plug-in, la perfetta via di mezzo tra scelta termica ed elettrica, garantendo ottime distanze con il motore elettrico ma cancellando “l'ansia da colonnina” che affligge tutte le auto elettriche – qui vi lasciamo ai nostri consigli sugli acquisti per budget da 30.00035.00040.000 euro.

QUALI TIPOLOGIE DI IBRIDO? In realtà non esistono solo queste tipologie di ibride, ma anche proposte con un motore elettrico meno potente, ma permette ad esempio esenzioni al bollo – a riguardo qui trovate il nostro approfondimento -, insieme ad altri vantaggi. Sono le mild – hybrid che sul mercato trovano un ampio uso: Mercedes, Suzuki, Audi, Renault e anche alcune auto del Gruppo FCA ricorrono a questa tecnologia che consente di avviare il motore, contribuendo alla propulsione e prendendo il posto, come nel caso di Mercedes, di cinghie ed altri elementi, recuperando anche energia in alcune fasi della marcia. Chiudono poi quelle vetture ibride che non vanno ad influenzare la marcia in alcun modo, ovvero le micro – hybrid, con unità contenute che permetto di alimentare i sistemi più esosi, dal punto di vista energetico, in auto – qui il nostro approfondimento sulle varie tecnologie ibride. Dopo un rapido quadro della situazione, andiamo a vedere quali sono i modelli ibridi disponibili nel mercato italiano.

IBRIDE AUDI La Casa tedesca offre un ampio ventaglio di auto ibride, plug in e mild. Su A3 è disponibile la soluzione plug in, con un motore benzina 1.4 TFSI e-tron da 252 cavalli. Disponibile anche la SUV Q7 con motore ibirdo plug in, ma in versione diesel, con un 3.0 TDI e-tron. Molto più ampia la scelta nel caso di micro hybrid, con A4 (in tutte le sue versioni), A5 (berlina coupè e cabrio), A7 e la nuova A8.

IBRIDE BENTLEY Anche chi cerca auto lussuose ha la possibilità di orientare la propria scelta su motorizzazione ibride. È il caso di Bentley, che propone la sua SUV Bentayga in versione ibrida plug in. Una possibilità che arriverà in autunno e che affiancherà al poderoso V6, un motore elettrico in grado di garantire una percorrenza di circa 50 km in modalità completamente elettrica.

IBRIDE BMW BMW è stata una delle prime Case a proporre soluzioni ibride per la città e sportive. Ampia l'offerta di ibride plug – in, disponibili su 330e, 530e, 740e e X5 xDrive 40e con propulsori benzina 2.0 da 252 a 313 cavalli. La scelta più sportiva nel parterre di BMW è senza dubbio la i8, di cui è stato presentato un restyling e una versione cabrio recentemente, che monta un propulsore 1.5 benzina. Disponibile anche la Serie 2 in versione ibrida plug in, la 225xe Active Tourer, sempre con il 1.5 benzina.

IBRIDE DS Il Marchio premium di PSA offre, attualmente la sola DS5, nella variante Hybrid Sport Chic, con trazione integrale e 200 cavalli complessivi. Per la parte termica è stato scelto un 2.000 4 cilindri diesel. Nel 2019 è atteso l'arrivo del SUV DS7 in versione ibrida, la E-Tense da 300 cavalli e circa 50 km in modalità elettrica.

IBRIDE FORD Dall'America, il Marchio dell'Ovale Blu offre una sola scelta ibrida. Si tratta della berlina Mondeo, disponibile con un motore 2.0 benzina da 187 cavalli. Il programma di Ford è quello di accoppiare l'efficiente motore benzina un'unità elettrica, che comprende la frenata rigenerativa RBS che cattura fino al 90% dell'energia per ricaricare la batteria.

IBRIDE HONDA Dal Giappone arriva una delle auto ibride più performanti disponibili sul mercato. Un'auto che arriva dal passato o che, quantomeno, rievoca un nome che per gli appassionati è posizionato nell'Olimpo delle auto. Si tratta della nuova NSX, disponibile in sola versione ibrida e che monda un motore benzina v6 3.5 e ben 3 motori elettrici, uno tra il motore e il cambio e due per le ruote anteriori. Potenza complessiva di ben 573 cavalli.

IBRIDE HYUNDAI La Casa coreana è l'unica a poter proporre sulla stessa carrozzerie ben 3 motorizzazioni: ibrida, ibrida plug in e elettrica. È la Ioniq, certamente uno dei prodotti più interessanti nel mercato. Il motore, nelle versioni Hybrid e Plug in Hybrid, è un 1.6 benzina che, in coppia con il motore elettrico, garantisce una potenza complessiva di 141 cavalli.

IBRIDE INFINTI Strettamente collegato con Nissan, di cui Infiniti rappresenta il mercato premium, l'offerta ibrida è votata principalmente alla sportività. Su Q50 e Q70 è montato un motore termico V6 3.500 cc che, insieme al motore elettrico, eroga una potenza di 364 cavalli. Su Q50 è anche disponibile la trazione integrale.

IBRIDE KIA Sono due i modelli che offrono la motorizzazione ibrida per Kia, ovvero la SUV Niro e la berlina/station wagon Optima. Nel caso della Niro, il motore termico utilizzato è un 1.6 quattro cilindri benzina con una potenza complessiva di 141 cavalli con una soluzione ibrida. Su Optima berlina e station wagon il motore scelto è un 2.0 benzina accoppiato a un motore elettrico da circa 50 km di autonoma in versione plug in hybrid.

IBRIDE LAND ROVER Quando si pensa a Land Rover, si va subito a pensare alle ottime doti in fuori strada e al look sempre più ricercato dei fuori strada inglesi. Da qualche tempo però è possibile farlo anche con motorizzazioni più ecologiche, ibride plug in. È il caso della Range Rover Sport e Range Rover entrambe disponibili con unità propulsive ibride plug in accoppiate a motori benzina. Potenza complessiva di 404 cavalli.

IBRIDE LEXUS Infiniti sta a Nissan come Lexus a Toyota. Anche in questo caso parliamo di una divisione premium con Lexus che presenta un ampio ventaglio di scelte ibride berline, SUV e sportive. CT, IS, LS, GS le SUV NX e RX e le coupè RC e LC sono il istino offerto da Lexus. Non solo carrozzerie, ma anche diverse le potenze a seconda della tipologia di auto. La più potente è la LC da 359 cavalli complessivi.

IBRIDE MERCEDES BENZ Mercedes nel suo listino propone auto ibride plug in e scelte mild hybrid. Partendo dalle plug in, sono disponibili Classe C, GLC, GLC Coupè e GLE che montano motori benzina insieme al motore elettrico. Diversa la scelta per la C 300 h, una full hybrid con motore diesel e 231 cavalli complessivi. Parlando di mild hybrid, Mercedes ha disponibile, attualmente, la CLS 450 4Matic da 367 cavalli.

IBRIDE MINI La scelta ibrida plug in per il dinamico Marchio inglese, ricade sulla Countryman, la SUV, nella versione Cooper S All4. La parte termica è, come consuetudine, offerta dal 1.5 BMW in abbinamento al motore elettrico. Per la potenza complessiva si supera la soglia dei 200 cavalli, con i 224 di questa versione.

IBRIDE MITSUBISHI In listino, per quanto riguarda il Marchio giapponese, è disponibile una sola scelta per chi cerca auto ibride. Si tratta della Outlander 2.0 Mivec 4 ruote motrici ibrida plug in. La SUV ibrida, in questa configurazione, si presenta con un 2.0 benzina che, insieme al motore elettrico, arriva a 204 cavalli di potenza totale.

IBRIDE POLESTAR Questo è il primo prodotto del neonato brand frutto del lavoro di Volvo e Geely, ovvero la Polestar 1. Tra le ibride è senza dubbio quella che offre, almeno da quanto comunicato dalla Casa, ben 150 km di autonomia. Un'auto decisamente sportiva, visti i 600 cavalli e ben 1.000 Nm di coppia. Al momento non si può acquistare, ma solo noleggiare, con un preordine di 2.500 euro – stando al nuovo sistema di acquisto presentato da Volvo.

IBRIDE PORSCHE Uno dei marchi di punta del Gruppo Volkswagen sta cominciando la “svolta green” da qualche tempo. Attualmente in listino è disponibili con la Gran Turismo Panamera. Nella variante Sport Turismo, l'ibrido plug in è disponibile sulla 2.9 4 E-Hybrid da 462 cavalli e la 4.0 Turvo S E-Hybrid da 680 cavalli.

IBRIDE RENAULT La Casa francese, che quando si parla di elettrico è decisamente molto presente con Zoe, Tweezy e Kangoo, quando si tratta di ibride punta sulla soluzione mild hybrid. Nello specifico tale soluzione è proposta sulla Scénic dCi 8V 110 cavalli Hybrid Assist, dove il motore elettrico serve di assistenza al motore termico per ridurre consumi e, quindi, emissioni.

IBRIDE SUZUKI Così come Renault, anche Suzuki punta principalmente su tecnologie mild hybrid che trova applicazione su diversi modelli. Baleno, Ignis e Swift, equipaggiano un propulsore il 1.2 da 90 cavalli insieme a una piccola unità elettrica di servizio. Il sistema mild hybrid di Suzki si trova anche sul 1.0 boosterjet Hybrid S da 111 cavalli.

IBRIDE TOYOTA Uno dei Marchi più attivi nello sviluppo di motori ibridi, con lo storico modello Prius. Da quel momento, il parterre ibrido di Toyota, ha accolto sempre più modelli, tanto che, attualmente sono disponibili: Yaris 1.5 Hybrid, Rav4 2.5 Hybrid, C-HR, Prius, Prius+ e Auris. La Prius è disponibile anche in versione plug-in in attesa delle nuove generazioni di Auris e Rav4.

IBRIDE VOLKSWAGEN 50 km di autonomia in modalità elettrica, 204 cavalli insieme a un motore termico 1.4 benzina. Questa la dotazione tecnica della Volkswagen Golf GTE, cugina della Audi A3. Il modello è ibrido plug-in, ricaricandosi grazie alle colonnine.

IBRIDE VOLVO Tutte plug-in le versioni ibride della Casa svedese. Partiamo dalla V60 che arriverà molto presto sul mercato, mentre sono già disponibili la XC60, XC90, S60 e V90. 392 e 402 le potenze disponibili grazie al motore T8 Twin Engine con trazione integrale AWD. 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto diesel e benzina: stop alla vendita nell’UE dal 2040?

Incentivi auto ecologiche Emilia-Romagna

Incentivi auto ecologiche Emilia-Romagna: nuovo bando ottobre 2019

Goodyear presenta UltraGrip 9+, migliora la durata degli pneumatici invernali