Volvo: prezzo auto elettriche uguale alle ICE dal 2025

Il nuovo CEO di Volvo punta ad azzerare la differenza di prezzo tra auto elettriche e auto ICE riducendo i costi delle batterie entro il 2025

15 novembre 2022 - 19:00

Volvo è tra i primi brand del mercato premium ad aver scelto la strada della completa elettrificazione con una gamma che, nel corso dei prossimi anni, sarà composta solo da auto elettriche. Per raggiungere gli obiettivi di elettrificazione, senza dover fare i conti con un calo significativo dei volumi, Volvo sta lavorando per superare uno dei principali problemi delle auto a zero emissioni: la differenza di prezzo tra le elettriche e le auto ICE. Si tratta di un aspetto centrale del programma di elettrificazione. Gli sforzi di Volvo, in tal senso, sono iniziati già da diversi mesi. L’azienda oggi ha fissato un target molto ambizioso. Volvo punta ad azzerare la differenza di prezzo tra auto elettriche e auto ICE entro il 2025. Per raggiungere quest’obiettivo l’azienda punterà sulla riduzione del costo al kWh delle batterie e sull’aumento dell’efficienza delle auto elettriche di nuova generazione.

VOLVO VUOLE AZZERARE IL GAP DI PREZZO TRA AUTO ELETTRICHE ED ICE ENTRO IL 2025

Nel giro di circa 3 anni, quindi, Volvo punta ad azzerare la differenza di prezzo tra auto elettriche ed auto ICE. La conferma è arrivata da Jim Rowan, recentemente nominato CEO e Presidente di Volvo Cars. Il nuovo numero uno di casa Volvo ha messo le cose in caro in merito agli obiettivi dell’azienda. Secondo quanto dichiarato da Rowan, a margine della presentazione del SUV elettrico EX90, vera e propria ammiraglia a zero emissioni del marchio, la parità di prezzo tra BEV e ICE sarà raggiunta nel 2025. A garantire il raggiungimento di quest’ambizioso target (che sembrava impossibile fino a pochi mesi fa) ci sarebbe lo sviluppo di una tecnologia in grado di ridurre i costi delle batterie al litio.

ECCO COME VOLVO RIDURRA’ LA DIFFERENZA DI PREZZO TRA ELETTRICHE E ICE

Il punto di vista di Jim Rowan è chiaro. Per azzerare il gap di prezzo tra auto elettriche e ICE è necessario ridurre il più possibile il costo del pacco batteria delle BEV. Si tratta di un componente ancora troppo costoso e che inevitabilmente va ad incidere sul prezzo finale. Volvo sta lavorando con il produttore di batterie CATL, riferimento assoluto del settore e leader per volumi di produzione su scala globale. Anche la partnership con Northvolt giocherà un ruolo importante nello sviluppo di batterie più economiche, necessarie a sostenere i target di elettrificazione. L’obiettivo è portare il costo delle batterie al di sotto dei 100 dollari per kWh entro il 2025-2026. Per raggiungere quest’obiettivo, l’azienda dovrà fare meglio di Tesla che ha ridotto il costo delle batterie a 131 dollari per kWh. Una missione difficile ma non impossibile tanto che il CEO di Volvo ha, di fatto, ufficializzato il target del brand.

FOCUS SULL’EFFICIENZA PER RIDURRE IL PREZZO DELLE ELETTRICHE DI VOLVO

La riduzione del costo al kWh delle batterie è un elemento fondamentale per alleggerire il costo delle auto elettriche. Sarà necessario, come evidenzia il CEO di Volvo, lavorare anche sull’aumento dell’efficienza delle vetture elettriche. In questo modo, infatti, sarà possibile raggiungere lo stesso livello di autonomia anche con una batteria più piccola e, quindi, più economica. Con l’applicazione delle giuste tecnologie, quindi, Volvo punta a chiudere il gap di prezzo tra auto elettriche e auto ICE. La riduzione del costo al kWh delle batterie e la possibilità di realizzare auto elettriche più efficienti (con pacchi batteria caratterizzati da una capacità inferiore) apre le porte al raggiungimento dell’obiettivo fissato da Jim Rowan. Nel corso dei prossimi tre anni, quindi, Volvo potrebbe davvero azzerare questa differenza.

IL FUTURO DI VOLVO: GAMMA A ZERO EMISSIONI ENTRO IL 2030

Già da prima della nomina del nuovo CEO, Volvo ha fissato chiaramente i suoi obiettivi di elettrificazione. L’azienda punta a realizzare una gamma elettrica al 100% entro il 2030. Si tratta di un obiettivo molto ambizioso che è stato riconfermato in occasione del Capital Markets Day della scorsa settimana. Il brand ha le idee chiare sul suo futuro. Volvo, infatti, per i prossimi anni punta a:

– raggiungere la quota di 1,2 milioni di auto vendute all’anno entro la metà del decennio

– circa il 50% dei volumi di vendita entro tale data sarà caratterizzato da auto elettriche

– circa il 50% del totale di unità vendute sarà commercializzato tramite i canali online

– l’azienda punta a raggiungere entro il 2025 un EBIT annuo dell’8-10%

Una volta raggiunti i target di metà decennio, Volvo darà il via ad un’ulteriore accelerazione del programma di elettrificazione. Entro il 2030, infatti, l’azienda punta ad una gamma a zero emissioni.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Quanto costa parcheggiare a Malpensa?

Green NCAP, il tool per misurare l’efficienza auto: come funziona

Test e-Fuel e Biodiesel: quanto diminuiscono le emissioni auto?