Tesla Model 3 e Model Y consegnate senza USB: le auto possono bloccarsi

Le Tesla Model 3 e Model Y più recenti vengono consegnate senza porte USB e i proprietari rischiano di rimanere bloccati se il cellulare si scarica

17 novembre 2021 - 15:00

Tesla è tra i costruttori che hanno affrontato in modo sinergico la crisi dei chip con i fornitori, cercando soluzioni di compromesso pur di non fermare la produzione delle vetture. Il taglio alla dotazione è stato anticipato proprio dai proprietari di Tesla Model 3 e Model Y che alla consegna si sono ritrovati senza alcune porte USB. L’assenza, che non sarebbe stata comunicata dall’azienda, rende difficoltosa la ricarica degli smartphone. Un rischio che potrebbero sottovalutare in tanti è anche quello di rimanere con l’auto bloccata e adesso vi spieghiamo perché.

TESLA MODEL 3 E MODEL Y CONSEGNATE A NOVEMBRE INCOMPLETE

Il blog Tesla Motors Club ha riportato la notizia e le segnalazioni dei proprietari delle Tesla Model 3 e Model Y senza porte USB. Il problema è legato alla crisi dei componenti che Elon Musk crede sia momentaneo. Mentre i proprietari di altri brand hanno dovuto scegliere tra rifiutare l’auto o rinunciare a optional meno funzionali, le Tesla Model Y e Tesla Model 3 consegnate ad alcuni proprietari a novembre hanno dei fori vuoti al posto delle porte USB per la ricarica. Crediamo come molti utenti Tesla che la mancanza si potrà colmare senza troppe difficoltà, rispetto ad altri brand che invece hanno consegnato le auto senza optional non più installabili, come il display touchscreen. Tuttavia, averlo scoperto per caso dopo la consegna dell’auto, ha reso infelici molti clienti.

TESLA SENZA PORTE USB: ECCO QUALI MANCANO

Non è il fatto che non ci siano porte. È la totale mancanza di comunicazione”, scrive l’utente tabor. Per fortuna comunque non tutte le Tesla Model 3 e Tesla Model Y sono senza porte USB. “Se il tuo VIN è inferiore a 310xxx, probabilmente non hai problemi”, scrive un altro utente dopo aver verificato che su un’altra Tesla consegnata in Canada la dotazione è completa. L’assenza di porte USB non è totale, anche se rende difficoltosa la ricarica del cellulare, che è praticamente una plancia secondaria di controllo delle auto, tramite l’App Tesla. Le parti mancanti e quelle funzionanti sono:

– le due porte USB-C nella consolle anteriore mancano;

– nella zona posteriore sono presenti le due porte USB-C (ma non funzionano sulle auto dove sono assenti quelle anteriori);

– nel vano portaoggetti anteriore passeggero la porta USB-A, utilizzata normalmente il salvataggio dei filmati, è funzionante;

– la ricarica wireless, come affermano i proprietari che hanno riscontrato il problema, non funziona;

TESLA MODEL 3 E MODEL Y SENZA USB: COME RISOLVERE

Al problema, ovviamente c’è un rimedio temporaneo molto semplice almeno finché non sarà ripristinata la totale dotazione delle Tesla Model 3 e Model Y. Ad esempio:

– utilizzare un cavo adattatore da USB-A a UCB-C nel vano portaoggetti anteriore del passeggero;

– oppure un caricabatterie nella presa 12V all’interno del bracciolo;

Il rischio da non sottovalutare è di rimanere con la Tesla bloccata se, con la batteria dello smartphone scarica, non si riesce ad accedere all’App, come è già successo a un altro guidatore. Ricordate quindi di portare sempre con voi anche il telecomando dell’auto (non indispensabile ma consigliato in viaggio anche dal manuale), altrimenti in assenza di segnale o con la batteria scarica, sarà difficile tornare a casa.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto usate: +9% degli scambi tra privati da inizio 2022

Gomme invernali 215/55 R17: la classifica di Auto Bild

Incidente apertura sportello: quando è colpa della moto?