Ricarica Tesla con auto diverse: i prezzi con e senza abbonamento

Ecco i prezzi applicati in Germania e quanto costa ricaricare un’auto diversa da Tesla ai Supercharger del Costruttore

20 giugno 2022 - 11:07

Vi avevamo già anticipato dell’apertura dei punti di ricarica Tesla alle auto di altri Brand in un precedente articolo. In questo articolo possiamo anticiparvi i prezzi per ricaricare ai charger Tesla applicati ai clienti di tutti gli altri Brand, almeno quelli in Germania. Se inizialmente si ipotizzavano delle condizioni di trattamento peggiori per tutelare i clienti Tesla in viaggio, non è proprio così, ma una differenza ci sarà eccome.

RICARICARE AL SUPERCHARGER TESLA CON E SENZA ABBONAMENTO

La possibilità di ricaricare ai Supercharger Tesla, in esclusiva (e gratis per alcuni modelli acquistati fino al 2020) è stata una delle leve commerciali più efficaci. D’altronde chi avrebbe comprato un’auto elettrica supertecnologica capace di ricaricarsi in tempi record rispetto alla concorrenza, senza una rete di ricarica adeguata? L’annuncio diffuso alcuni mesi fa, ha inizialmente creato dei dubbi che adesso possiamo fugare, almeno sui prezzi per ricaricare un’auto di Brand diversi ai charger Tesla. Quanto questa apertura impatterà sulla fruibilità dei Supercharger per i clienti del Brand, dipenderà dall’affluenza dei veicoli elettrici nelle diverse località. Di certo la possibilità di prenotare il punto di ricarica e localizzare facilmente quelli liberi potrà prevenire malumori e disagi non previsti.

COSTO RICARICA TESLA SUPERCHARGER CON AUTO DIVERSE IN GERMANIA

Quanto ai prezzi invece ecco quali saranno le tariffe Tesla per auto diverse applicate in Germania, come riporta la foto dell’App postata da Nicola Hoffer. I prezzi per ricaricare un’auto elettrica ai Supercharger Tesla prevedono due differenti tariffe:

– senza abbonamento, il costo di ricarica è di 0,71 €/kWh;

– con abbonamento di 12,99 al mese, il costo di ricarica è di 0,58 €/kWh;

Non ci saranno limitazioni dei punti di ricarica riservati esclusivamente ai clienti Tesla, ma scatteranno le stesse penali, se l’auto occupa la postazione a ricarica completata di:

0,50 €/minuto, che salgono a 1 €/minuto se tutte le altre postazioni di ricarica sono già occupate.

CONVIENE RICARICARE UN’AUTO DIVERSA AI SUPERCHARGER TESLA?

Ora sulla convenienza di ricaricare un’auto diversa da Tesla ai Supercharger dipende sempre dalle necessità del momento. Soprattutto chi viaggia spesso o ha a disposizione i Supercharger vicino casa potrà considerarne l’utilizzo. E’ scontato che in qualsiasi condizione di utilizzo la ricarica a casa, tramite wallbox, può risultare più conveniente a seconda dei prezzi dell’energia applicati dal fornitore. Anche “gratis” se si ha a disposizione un impianto fotovoltaico sul tetto. La scelta strategica di aprire alla ricarica della auto non Tesla, secondo le stime di Goldman Sachs, tra le più grandi banche d’investimenti al mondo, frutterà 25 miliardi di dollari l’anno. Stime ovviamente basate in previsione di un’esponenziale crescita del parco circolante elettrico mondiale.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto nuove: il prezzo giusto per gli italiani è sino a 30 mila euro

UNECE: nel 2023 due nuovi regolamenti per la sicurezza dei pedoni

stellantis modello distribuzione europa

Stellantis: le auto a basse emissioni più vendute in Italia nel 2022