L’ibrido debutta su Opel: la tecnologia di PSA su Grandland X Hybrid4

Con la Opel Grandland X Plug-In Hybrid la Casa tedesca debutta nell'ibrido. Lo fa con lo schema Hybrid4 di Peugeot: 300 CV e trazione integrale

13 maggio 2019 - 13:24

Dopo i recenti anni bui, Opel ha dato avvio a un deciso cambio di rotta grazie all’acquisto da parte del Gruppo PSA. La nuova proprietà, arrivata nel marzo 2017, ha risollevato le sorti della Casa di Russelsheim. La condivisione delle piattaforme tra i modelli dei vari marchi ha visto la nascita di nuove auto come Grandland X e Crossland X. Adesso grazie alle sopra citate sinergie, Opel debutta nel mondo dell’elettrificazione di ultima generazione. Lo fa con la Opel Grandland X Hybrid4, che adotta una tecnologia Plug-In Hybrid.

DUE MOTORI ELETTRICI

Il sistema Plug-in Hybrid regala prestazioni da urlo alla nuova Opel Grandland X Hybrid4. La propulsione viene fornita da un motore termico e due motori elettrici. Il primo è un quattro cilindri turbobenzina 1.6 litri a iniezione diretta da 200 CV. A supporto di questo, troviamo due unità supportate a batteria da 109 CV, una all’anteriore e una al posteriore. Quest’ultima garantisce la presenza della trazione integrale on demand. La potenza complessiva è di 300 CV. Si tratta dello stesso schema presente sulla Peuoget 3008 Hybrid4, declinato in una diversa variante di potenza.

50 KM IN ELETTRICO

La batteria agli ioni di litio da 13,2 kWh permette alla Grandland X Plug-in Hybrid di percorrere fino a 50 chilometri in modalità puramente elettrica secondo il ciclo di guida WLTP. Se a velocità basse entra in gioco la parte elettrica della propulsione, a velocità medio-alte il motore a combustione interna interviene garantendo prestazioni elevate. La ricarica della batteria può essere effettuata grazie al caricatore di bordo da 3,3 kWh posizionato sul lato opposto allo sportello del carburante. La batteria viene completamente ricaricata in circa 1 ora e 50 minuti con una wallbox da 7,4 kWh. Ce ne vorranno circa sette, invece, attaccandosi alla normale rete elettrica.

QUATTRO PROGRAMMI DI GUIDA

A disposizione dei clienti, la Grandland X ibrida offre quattro modalità di guida: elettrica, ibrida, trazione integrale e Sport. Grazie a questo sistema, l’automobilista può scegliere di adattare le caratteristiche dinamiche della vettura in base ai propri desideri e alle condizioni di guida specifiche. Scegliendo la modalità elettrica, l’auto tende ad utilizzare solo le due unità elettriche negli spostamenti. Con la modalità ibrida, invece, la vettura gestisce i motori alla ricerca della massima efficienza nei consumi. Con la funzione trazione integrale viene attivato manualmente l’asse posteriore elettrico per avere la massima trazione in tutti i tipi di strade.Mentre la modalità Sport fornisce al conducente la massima potenza dalla vettura.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

L’auto più cercata sul web è italiana: 6 su 10 hanno gli ADAS

La realtà virtuale contro il mal d’auto? L’idea Porsche contro la chinetosi

Richiami auto: negli USA il 44% dei difetti ha oltre 10 anni