L’auto elettrica si ricarica in viaggio: l’idea diventa realtà sull’A35

Aperta ufficialmente la strada (privata) per la sperimentazione della ricarica veicoli elettrici a induzione in viaggio

3 dicembre 2021 - 17:38

Stellantis e i partner che hanno collaborato alla realizzazione della prima strada per la ricarica delle auto elettriche in viaggio, presentano l’“Arena Del Futuro”. Il circuito è situato su un tratto privato dell’Autostrada A35. La Brebemi è partner del progetto con l’obiettivo comune di testare sul campo la rivoluzionaria ricarica elettrica ad induzione dinamica. Ecco tutti i dettagli.

RICARICA VEICOLI ELETTRICI IN MOVIMENTO: I TEST SULLA A35

Inizia ufficialmente la terza fase del progetto in Italia sulla sperimentazione delle tecnologie per la ricarica dei veicoli in viaggio. È stato infatti inaugurato il circuito della lunghezza di 1.050 metri, situato in un’area privata dell’autostrada A35 in prossimità dell’uscita Chiari Ovest e alimentato con una potenza elettrica di 1 MW. Sul tratto battezzato “Arena del Futuro” inizia la sperimentazione sul campo della tecnologia impiegata per ricaricare le vetture elettriche in transito sul circuito.

FIAT 500 E IVECO E-WAY: I PRIMI VEICOLI CHE SI RICARICANO IN MOVIMENTO

I primi veicoli (Nuova Fiat 500 e Bus Iveco E-Way) sono stati equipaggiati per testare il sistema e hanno già macinato diversi chilometri con risultati più che incoraggianti. L’obiettivo è dimostrare che il sistema DWPT (Dynamic Wireless Power Transfer), protagonista di “Arena del Futuro”, sia una delle principali tecnologie candidate a rispondere in modo immediato e concreto alle necessità di decarbonizzazione e sostenibilità ambientale nel settore della mobilità. Stellantis prevede infatti di investire oltre 30 miliardi di euro entro il 2025 nell’elettrificazione e nello sviluppo software, puntando così a sostenere i piani di decarbonizzazione e garantendo, al contempo, un livello di soddisfazione “best in class” dei clienti, a livello globale.

LA RICARICA WIRELESS SULLE AUTO ELETTRICHE STELLANTIS

Con il DWPT, i veicoli elettrici possono ricaricare in modalità “wireless” viaggiando su corsie cablate grazie ad un sistema di spire posizionate sotto l’asfalto. Questa tecnologia è adattabile a tutti i veicoli dotati di un apposito “ricevente” che trasferisce l’energia in arrivo dall’infrastruttura stradale alla batteria. “Stiamo accelerando il nostro ruolo nel definire la mobilità del futuro. In questo senso, la tecnologia DWPT ci sembra in linea con la nostra volontà di rispondere concretamente ai bisogni del cliente”, ha spiegato Anne-Lise Richard, responsabile per Stellantis della e-Mobility Business Unit. “La ricarica delle vetture in movimento permette infatti vantaggi evidenti in termini di tempi di ricarica e relativo dimensionamento delle batterie”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pneumatici invernali

Pneumatici invernali o catene a bordo: ordinanze ANAS 2022 – 2023

Inquinamento da veicoli: migliorare l’aria in casa con un purificatore ventilatore

Batterie al litio: sotto il 70% la capacità si riduce prima. L’indagine