La Tesla da 25 mila dollari: ecco come e dove sarà costruita

La Tesla da 25 mila dollari è stata confermata dal presidente di Tesla China: ecco le anticipazioni ufficiali sulla futura Tesla Model 2

10 febbraio 2021 - 15:00

La propensione di Elon Musk a rilasciare informazioni è ineguagliabile, ma stavolta la Tesla da 25 mila dollari è confermata dal presidente di Tesla China. Il fatto che sarà prodotta nel primo Centro di Ricerca e Sviluppo Tesla in Cina dà spessore a un’anticipazione di Musk alcuni mesi fa. Ecco cosa sappiamo della Tesla Model 2 da 25 mila dollari, tra difficoltà, costi e rischi di produzione.

TESLA MODEL 2: LA CONFERMA DELLA TESLA DA 25 MILA DOLLARI

Gli annunci di Elon Musk spesso sono interpretati come anticipazioni, altre volte come provocazioni, tanto che da finire anche in tribunale per i suoi Tweet. Stavolta però è Tom Zhu, Presidente di Tesla China a rilasciare ulteriori dettagli e conferme sulla produzione della Tesla da 25 mila dollari. Nell’intervista rilasciata al canale dei media locali Xinhua Net, Zhu ha affermato che si tratta della Tesla più economica mai prodotta, anche se il prezzo stimato di circa 25 mila dollari sarà influenzato sicuramente dai cambi di valuta e dazi. Soprattutto perché l’auto sarà interamente progettata e prodotta in Cina. Questo dettaglio s’intreccia con la questione della qualità Tesla e delle indagini avviate proprio in Cina. Ma ne parliamo nei paragrafi successivi. Il nome dovrebbe e potrebbe essere proprio Tesla Model 2.

LA TESLA DA 25 MILA DOLLARI PROGETTATA E PRODOTTA IN CINA

Tesla China avrà – secondo le parole di Zhu – il primo Centro R&D in Cina se si escludono gli USA. Come riporta Insedevs, la Tesla Model 2 da 25 mila dollari sarà venduta in tutto il mondo, ma nascerà per la Cina. La produzione e la progettazione avranno molto in comune con la Tesla Model 3 – secondo le indiscrezioni rilasciate dallo stesso Musk. E’ più probabile che si tratterà di una media a coda tronca e 5 porte i cui test inizieranno a fine 2021. La chiave di svolta secondo Elon Musk è la prossima generazione di batterie Tesla a nido d’ape con funzione strutturale, anziché essere solo celle collegate in un pacco batteria. Altro aspetto rilevante riguarda i processi di produzione Tesla. Una criticità emersa anche durante l’intervista di Sandy Munro al video qui sotto dove Musk parla di tutti i problemi della Model 3.

L’ANTITRUST CINESE RICHIAMA TESLA PER I PROBLEMI ALLA MODEL 3

Il mercato cinese e Tesla China hanno tanto da coltivare insieme, considerate le premesse sulla Tesla Model 2, ecco perché le indagini avviate in Cina sulla qualità stanno facendo il giro del mondo. La notizia diffusa da Reuters, afferma che i funzionari del governo cinese hanno incontrato i vertici Tesla per discutere delle segnalazioni ricevute dai clienti ed esortarli a rispettare le leggi in vigore. Sotto osservazioni sonno i principi di incendio delle batterie della Model 3, problemi di aggiornamento software e accelerazioni improvvise.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

DPCM 6 marzo 2021

DPCM Draghi 6 marzo 2021: bozza e regole fino a Pasqua [PDF]

Il MIT cambia nome: nasce il Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili

Covid-19: lo smog rafforza il virus, lo studio in 82 città italiane