Garanzia Tesla estesa al Display difettoso: la soluzione al problema

Tesla riparerà i display difettosi alle auto dei clienti: intanto l’NHTSA indaga sulla sicurezza dei comandi che non hanno tasti fisici

18 novembre 2020 - 13:00

I difetti al display delle Tesla Model S e Model X sono un fatto piuttosto noto al punto che è uno dei punti più critici da controllare quando si compra una Tesla usata. Dopo anni di reclami Tesla sembra finalmente orientata a trovare una soluzione definitiva al problema, che intanto ha drizzato anche le antenne delle autorità USA. Ecco cosa sappiamo del “richiamo” (non ancora ufficiale) e della soluzione al display difettoso delle Tesla.

GARANZIA DISPLAY TESLA MA AD ALCUNE CONDIZIONI

Il centro di comando di praticamente tutte le auto Tesla (ad eccezione della prima Roadster) è anche uno dei punti critici di alcuni modelli. Non a caso la Garanzia Ufficiale Tesla, pone precisi limiti di durata e condizioni al Display. In caso di riparazione del display infatti la copertura è di appena 2 anni o 40 mila km. Un limite che stride se si pensa alla garanzia di batteria e motore: in caso di riparazione sono coperti per il doppio degli anni e dei km. Ma c’è di più: considerando che anche le funzioni più basilari non hanno tasti fisici sulle Tesla, si capisce come del display centrale non si possa fare a meno. Un problema che Tesla sembrerebbe intenzionata a risolvere sostituendo il display difettoso sulle auto dei clienti a condizione che:

– la percorrenza non sia superiore a 100 mila km;

– l’auto non abbia oltre 8 anni di età dalla prima immatricolazione.

LE TESLA CON PROBLEMI DI BLACKOUT

Come riporta Cnbc, il problema al display delle Tesla che si spengono improvvisamente o diventano bianchi sarebbe dovuto al processore della Media Control Unit. L’NHTSA che ha avviato un’indagine sulla sicurezza dei display difettosi, sostiene che il problema riguarda le Tesla Model S dal 2012 al 2018 e le Tesla Model X dal 2016 al 2018. Il problema sembrerebbe stato individuato nel limite di memoria dei processori: quando le memorie raggiungono la saturazione devono essere riscritte. Questo ha provocato improvvisi, anche se temporanei, blackout alla guida.

DISPLAY TESLA DIFETTOSO: TROPPA TECNOLOGIA COMPLICA LA VITA?

E proprio su questi temporanei Blackout si fondano le indagini dell’NHTSA (l’agenzia governativa USA per la sicurezza dei trasporti). Secondo gli investigatori, il rischio di ritrovarsi con il display della Tesla difettoso che diventa bianco, inibisce fondamentali funzioni di controllo alla guida. Ad esempio non si possono attivare i tergicristalli o il disappannamento, come non si ha visuale durante le manovre di retromarcia. Questo episodio, compatibilmente a quanto accaduto a un automobilista in Germania, potrebbe portare a un ridimensionamento delle funzioni che si attivano solo tramite display. Sicuramente non avrebbe mai immaginato di vedersi comminare una multa dalla Polizia l’automobilista tedesco che ha usato il display della sua Model 3 per attivare i tergicristalli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pedoni in stato di ebbrezza: il 27% viene ucciso mentre cammina in strada

Guidare drogati e poi ubriachi

Guidare drogati e poi ubriachi: per la Cassazione non c’è recidiva

Autostrade Tech: la svolta tecnologica farà guadagnare più dei pedaggi?