Ford Tourneo Plug-in: gomme fondamentali nel test dell’alce

L’altezza e il peso extra del Ford Tourneo Plug-in non aiutano nel test dell’alce, ma la nota dolente sono le gomme

4 marzo 2022 - 10:52

Il Ford Tourneo Plug-in 1.0 EcoBoost è il veicolo più alto (2 metri) mai sottoposto al test dell’alce, una premessa che metterebbe in allerta qualsiasi tester al volante. In realtà il contributo della batteria abbassa il centro di massa e disinnesca il rischio più temuto per i Van in questa prova. Nonostante il peso di quasi 3 t del Ford Tourneo Plug-in, il test dell’alce non fa emergere limiti di sicurezza. Tuttavia la prova più nota al mondo per verificare a quale velocità una manovra di evitamento ostacolo può mettere in difficoltà il conducente, dimostra che le gomme fanno la differenza. Ecco il video del test dell’alce Ford Tourneo Plug-in realizzato dal magazine spagnolo Km77, specializzato in test e prove su strada.

COME AVVIENE IL TEST DELL’ALCE

Il test dell’alce (o Moose Test) si basa sulla norma ISO 3888-2. Il collaudatore al volante dell’auto da testare guida fino a una velocità di prova costante. Quando arriva a un punto contrassegnato dai coni sterza improvvisamente per evitare un ostacolo, che potrebbe essere un’altra auto o un animale selvatico. Prima della sterzata il conducente alza il piede dall’acceleratore e la manovra di evitamento avviene solo utilizzando il volante e senza alcun altro comando ma con il sistema di sicurezza ESP attivo. La sterzata si svolge in due fasi:

– l’evitamento dell’ostacolo, eseguito a una velocità sempre più alta nelle varie prove. Questo per verificare qual è il limite in cui il volante, le sospensioni, il telaio e gli pneumatici consentono un controllo gestibile anche davanti a un ostacolo imprevisto;

– il rientro nella traiettoria iniziale (un corridoio di coni largo 3 metri) senza richiedere eccessive correzioni di volante e senza abbattere coni. Si possono verificare in caso di sovrasterzo (tendenza al testacoda) o sottosterzo (le ruote anteriori scivolano lateralmente e l’auto allarga la traiettoria) entrambi comportamenti di un’auto che ha raggiunto i suoi limiti di stabilità;

Oltre al test dell’alce, Ford Tourneo Plug-in è stato testato nello slalom tra i coni a velocità costante. In questo test la tendenza al rollio (l’auto si corica lateralmente) è esasperata per portare al limite l’aderenza degli pneumatici. Ecco come sono andate le due prove Ford Tourneo nel video qui sotto.

FORD TOURNEO PLUG-IN NEL TEST DELL’ALCE O MOOSE TEST

Nel test dell’alce il Ford Tourneo Plug-in è equipaggiato con pneumatici estivi Goodyear EfficienteGrip Cargo 215/65 R16C, il tallone d’Achille secondo Km77 nelle prove di maneggevolezza e di frenata. La velocità massima a cui il Van riesce a superare efficacemente la prova senza abbattere coni è solo 68 km/h, rispetto ai 77 km/h di riferimento. “Il peso di 2682 kg non aiuta, ma nemmeno le gomme Goodyear EfficienteGrip Cargo sono sembrate adatte per il grip che danno”, riporta km77. “L’assetto trasmette delle ottime sensazioni con una sospensione che fa oscillare pochissimo la carrozzeria”.

PROVA DELLO SLALOM FORD TOURNEO PLUG-IN

Nella prova dello slalom, dove si esaspera la tendenza al rollio delle vetture, il Ford Tourneo si muove agilmente tra i coni. Tant’è che la velocità di circa 60 km/h evidenzia più una difficoltà a contenere i movimenti del conducente che di assetto. “Durante lo slalom la cosa più difficile è cercare di non alzarsi dal sedile”, scrive il magazine spagnolo. “Il movimento del corpo è ampio”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Green NCAP, il tool per misurare l’efficienza auto: come funziona

Test e-Fuel e Biodiesel: quanto diminuiscono le emissioni auto?

Eccesso di velocità: in Austria confisca del veicolo per chi corre