Auto elettriche: sconto del 40% nel 2021, come richiederlo

Interessante agevolazione per chi vuole acquistare auto elettriche: sconto del 40% nel 2021 per i redditi bassi. Ecco come richiedere il beneficio

30 marzo 2021 - 12:15

A fine dello scorso anno, insieme al rifinanziamento degli incentivi auto, la notizia più importante per il settore automotive aveva riguardato l’introduzione di uno sconto del 40% sulle auto elettriche per i redditi con Isee familiare inferiore a 30.000 euro. Tuttavia da allora della misura non si era saputo più nulla, complice anche la crisi di governo, con l’avvicendamento a Palazzo Chigi tra Conte e Draghi, che ha rallentato alcuni provvedimenti. Ora pare invece che la situazione si sia finalmente sbloccata, visto che il Ministero dello Sviluppo Economico ha predisposto il decreto attuativo per avviare concretamente il bonus, inviandolo al Ministero dell’Economia per i necessari rilievi. Insomma, ci siamo quasi.

Aggiornamento del 30 marzo 2021 che chiarisce le modalità per richiedere lo sconto del 40% sull’acquisto delle auto elettriche alla luce dei passi avanti dell’iter per rendere operativo il provvedimento, con l’invio dal MISE al MEF del decreto attuativo necessario.

AUTO ELETTRICHE, SCONTO DEL 40% NEL 2021: COME FUNZIONA

Vediamo come funziona questo provvedimento che, insieme agli incentivi e all’obbligo di installare punti di ricarica in autostrada ogni 50 km (ne parliamo più in basso), dovrebbe dare un’ulteriore spinta alla diffusione delle auto elettriche in Italia. Che per il momento, dati UNRAE alla mano, occupano una quota mercato del 2,3% (periodo gennaio-dicembre 2020), in buona crescita rispetto allo 0,5% dello scorso anno. Ecco i punti principali:

– lo sconto del 40% sull’acquisto di un’auto elettrica è riservato a persone appartenenti a nuclei familiari con Isee inferiore a 30.000 euro, senza obbligo di rottamazione.

– si possono acquistare auto elettriche con prezzo di listino inferiore a 30.000 euro Iva esclusa (quindi 36.600 euro) e di potenza fino a 150 kW (204 CV). Non è possibile cumulare lo sconto con l’ecobonus.

– l’agevolazione è valida dal 1° gennaio al 31 dicembre 2021 fino a esaurimento fondi che, per il momento, ammontano a 20 milioni di euro. La cifra non è particolarmente alta e probabilmente coprirà l’acquisto di circa 1.000 vetture. Tuttavia il Ministro dell’Economia e delle Finanze è autorizzato ad apportare, con propri decreti, le occorrenti variazioni di bilancio nel caso in cui questi fondi si esauriscano precocemente.

COME RICHIEDERE LO SCONTO DEL 40% SULL’ACQUISTO DELLE AUTO ELETTRICHE

Esattamente come succede con gli incentivi auto 2021, i soggetti interessati allo sconto del 40% sulle auto elettriche, in possesso dei requisiti richiesti, non dovranno presentare richieste particolari perché il contributo sarà corrisposto direttamente dal concessionario. Che verrà successivamente rimborsato dalle case costruttrici o dagli importatori, mentre questi ultimi recupereranno a loro volta l’importo mediante credito d’imposta. Il sistema si baserà sulla stessa piattaforma informatica utilizzata per l’Ecobonus. I concessionari, per la prenotazione dei contributi, dovranno registrarsi e inserire i dati dell’acquirente e dell’ordine di acquisto, ottenendo una ricevuta. Entro 180 giorni dalla prenotazione i venditori saranno chiamati a confermare l’operazione, comunicando anche il numero di targa del veicolo nuovo consegnato. La data di avvio delle operazioni di prenotazione dei contributi sarà pubblicata sulla medesima piattaforma.

SCONTO DEL 40% SULLE AUTO ELETTRICHE: QUALI MODELLI ACQUISTARE

Posto quindi che lo sconto è valido per le auto elettriche che costano al massimo 36.600 euro Iva inclusa e con potenza non superiore a 150 kW, ecco una lista indicativa dei modelli che ne possono beneficiare. Prezzi aggiornati al 30 marzo 2021.

Citroen

– Citroen e-C4 100 kW 136CV Electric Feel (da 35.150 euro a 21.090 euro);

– Citroen e-C4 100 kW 136CV Electric Feel Pack (da 36.150 euro a 21.690 euro).

Dacia

– Spring Comfort Electric 45 (da 19.900 euro a 11.940 euro);

– Spring Comfort Plus Electric 45 (da 21.400 euro a 12.840 euro).

EVO

– EVO Electric 116cv (da 32.340 euro a 19.404 euro);

– EVO 3 Electric 116cv (da 36.600 euro a 21.960 euro).

Fiat

– Fiat 500 electric Action (da 26.150 euro a 15.690 euro);

– Fiat 500 electric Icon (da 31.400 euro a 18.840 euro);

– Fiat 500 electric La Prima (da 35.900 euro a 21.540 euro);

– Fiat 500 electric Passion (da 29.900 euro a 17.940 euro);

– Fiat 500 electric 3+1 Icon (da 33.400 euro a 20.040 euro);

– Fiat 500 electric 3+1 Passion (da 31.900 euro a 19.140 euro);

– Fiat 500C electric Icon (da 34.400 euro a 20.640euro);

– Fiat 500C electric Passion (da 32.900 euro a 19.740 euro).

Honda

– Honda e 100 kW (da 35.900 euro a 21.540 euro).

Hyundai

– Hyundai Kona EV 39 kWh XTech City (da 35.850 euro a 21.510 euro).

Kia

– Kia e-Niro 39,2 kWh Urban (da 35.850 euro a 21.510 euro).

Mazda

– Mazda MX-30 Executive (da 34.900 euro a 20.940 euro).

Mini

– Mini Cooper SE S (da 33.900 euro a 20.340 euro);

– Mini Cooper SE (da 34.900 euro a 20.940 euro).

Nissan

– Nissan Leaf Acenta 40KWh (da 35.300 euro a 21.180 euro).

Opel

– Opel Corsa-E 100 kW Gs Line (da 33.700 euro a 20.220 euro);

– Opel Corsa-E 100 kW Gs Line + (da 34.200 euro a 20.520 euro);

– Opel Corsa-E 100 kW Elegance (da 33.400 euro a 20.040 euro);

– Opel Corsa-E 100 kW Edition (da 32.400 euro a 19.440 euro);

– Opel Mokka-E BEV Edition (da 35.250 euro a 21.150 euro).

Peugeot

– Peugeot e-208 Active Pack 136cv (da 34.650 euro a 20.790 euro);

– Peugeot e-208 Active 136cv (da 33.850 euro a 20.310 euro);

– Peugeot e-208 Allure Pack 136cv (da 35.450 euro a 21.270 euro);

– Peugeot e-208 Allure 136cv (da 35.050 euro a 21.030 euro).

Renault

– Renault Twingo electric 22KWH Intens (da 24.150 euro a 14.490 euro);

– Renault Twingo electric 22KWH Vibes (da 25.150 euro a 15.090 euro);

– Renault Twingo electric 22KWH Zen (da 22.950 euro a 13.770 euro);

– Renault Zoe Business R110 (da 35.850 euro a 21.510 euro);

– Renault Zoe Life R110 (da 34.450 euro a 20.670 euro);

– Renault Zoe Zen R135 (da 36.250 euro a 21.750 euro).

Skoda

– Skoda Enyaq iV 50 (da 35.950 euro a 21.570 euro).

Smart

– Smart EQ ForFour 60kW passion (da 28.152 euro a 16.892 euro);

– Smart EQ ForFour 60kW prime (da 31.042 euro a 18.626 euro);

– Smart EQ ForFour 60kW pulse (da 29.391 euro a 17.635 euro);

– Smart EQ ForFour 60kW pure (da 25.832 euro a 15.450 euro);

– Smart EQ ForFour Racingrey 4,6kw (da 31.695 euro a 19.017 euro);

– Smart EQ ForFour Racingrey 22kw (da 32.195 euro a 19.317 euro);

– Smart EQ ForTwo 60kW passion (da 27.601 euro a 16.561 euro);

– Smart EQ ForTwo 60kW prime (da 30.132 euro a 18.080 euro);

– Smart EQ ForTwo 60kW pulse (da 28.840 euro a 17.304 euro);

– Smart EQ ForTwo 60kW pure (da 25.210 euro a 15.126 euro);

– Smart EQ ForTwo Racingrey 4,6kw (da 30.695 euro a 18.417 euro);

– Smart EQ ForTwo Racingrey 22kw (da 31.195 euro a 18.717 euro);

– Smart EQ ForTwo Cabrio 60kW passion (da 30.969 euro a 18.582 euro);

– Smart EQ ForTwo Cabrio 60kW prime (da 33.500 euro a 20.100 euro);

– Smart EQ ForTwo Cabrio 60kW pulse (da 32.208 euro a 19.325 euro);

– Smart EQ ForTwo Cabrio 60kW pure (da 28.577 euro a 17.147 euro);

– Smart EQ ForTwo Cabrio Suitegrey 4,6kW (da 34.195 euro a 20.517 euro);

– Smart EQ ForTwo Cabrio Suitegrey 22kW (da 34.695 euro a 20.817 euro).

Tazzari

– Tazzari Zero EM2 Space (da 27.816 euro a 16.690 euro)

Volkswagen

– Volkswagen e-up! 5 porte (da 25.200 euro a 15.120 euro);

– Volkswagen ID.3 City (da 34.800 euro a 20.880 euro).

XEV

– XEV iEV7S Full Electric (da 31.800 euro a 19.080 euro).

Ribadiamo che si tratta di una lista puramente indicativa. Per informazioni più precise sui modelli che rientrano nello sconto del 40% sulle auto elettriche nel 2021 e sui prezzi delle vetture contattate direttamente una concessionaria.

COLONNINE AUTO ELETTRICHE IN AUTOSTRADA OGNI 50 KM

Inutile aumentare il numero di auto elettriche senza contestuale diffusione delle colonnine di ricarica. E infatti un altro emendamento alla Legge di Bilancio 2021 ha introdotto per tutti i concessionari autostradali l’obbligo di installare colonnine di ricarica ultrafast per veicoli elettrici di ultima generazione (con potenza superiore a 22 kW) lungo le tratte di loro competenza almeno ogni 50 km. Il termine per l’installazione dei punti di ricarica di potenza elevata è di 180 giorni dall’entrata in vigore della legge e, nel caso i concessionari non provvedano, può subentrare nei lavori chiunque ne faccia richiesta. In questo caso il concessionario dovrà pubblicare entro 30 giorni una manifestazione d’interesse volta a selezionare l’operatore sulla base di caratteristiche tecniche e commerciali che valorizzino efficienza, qualità e varietà dei servizi proposti.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Traffico GRA Roma in tempo reale

Traffico GRA Roma in tempo reale: dove controllarlo

Targhe estere frontalieri

Targhe estere frontalieri: regole e novità 2021

Strisce pedonali: in Austria il 90% dei veicoli dà sempre la precedenza