Auto elettriche: da quando i Costruttori diranno addio alla benzina?

Ecco le date da quando si potranno comprare solo auto elettriche o ibride dei Brand che hanno annunciato l’addio alla benzina (o quasi)

8 settembre 2021 - 11:11

Quella delle auto elettriche e ibride ormai non si può più definire una corsa, ma una strategia a cui i Costruttori non possono sottrarsi. Mentre per diversi interrogativi, come smaltimento batterie, riparazione auto e difetti delle auto elettriche che assorbono miliardi, si confida su knowhow, specializzazione e progetti pilota in corso, l’Europa ha già lanciato un segnale sul vicino divieto alle auto nuove a benzina e diesel.  Ma i Costruttori auto come si stanno preparando? Ecco da quando i maggiori Brand inizieranno a vendere solo auto elettriche o elettrificate.

AUTO ELETTRICHE E IBRIDE: IL CONTO ALLA ROVESCIA E’ INIZIATO  

I dati sulle immatricolazioni di auto nuove e sui passaggi di proprietà di auto usate mostrano che le auto ibride, Plug-in ed elettriche sono un fenomeno in crescita. Sul mercato dell’usato le auto con motori ICE (Internal Combustion Engine) conservano ancora le quote maggiori, ma l’interesse a mettere nel piazzale auto sempre più richieste cresce anche tra i salonisti (a discapito di benzina e diesel). Questo scenario non riguarda solo l’Italia, ma mediamente tutta l’Europa. Come riporta l’Automobile Club Tedesco sono stati immatricolati più modelli di auto elettriche che diesel dall’inizio del 2021 in Germania. Secondo i dati dell’Autorità federale dei trasporti, le immatricolazioni di auto elettriche e ibride Plug-in sono passate dal 4 al 23% negli ultimi due anni. Questa premessa aiuta a comprendere meglio che, al netto di molte incognite (di cui parliamo in apertura), per molti Costruttori l’addio totale o parziale ai motori diesel e benzina è ufficiale. Ecco l’elenco in ordine alfabetico dei Gruppi e Brand che hanno annunciato il piano elettrico fino al 2035, secondo l’ADAC.

AUDI, AUTO ELETTRICHE DAL 2033

Dal 2026, Audi presenterà sul mercato mondiale solo nuovi modelli elettrificati (auto elettriche e ibride), come ha annunciato il CEO Markus Duesmann. Mentre fino al 2033 ci sarà l’eliminazione graduale della produzione di motori a combustione.

BMW: ENTRO IL 2030 UN’AUTO ELETTRICA SU 2

Nel 2023 dovrebbe essere disponibile almeno un’alternativa elettrica in ogni classe di veicoli. BMW vuole raggiungere circa la metà delle sue vendite globali con veicoli completamente elettrici entro il 2030.

CITROËN E DS: IL 2024 È L’ANNO DELLA SVOLTA A BATTERIE

Citroën è uno dei brand con il maggior numero di varianti ibride ed elettriche su una gamma molto ampia. Già dal 2024, principalmente per il brand DS, saranno presentati solo modelli 100% elettrici.

DAIMLER (MERCEDES E SMART)

Saranno disponibili auto elettriche in tutti i segmenti già dal 2022, mentre dovrebbero arrivare altri 10 modelli elettrici. La Smart EQ elettrica è l’unica in produzione già da qualche anno, mentre è più difficile (rischioso) prevedere uno stop ai motori a combustione. Mercedes è pur sempre il brand più richiesto da flotte, NCC, ecc.

FIAT: DAL 2030 SOLO AUTO ELETTRICHE

Dalla sua unica auto elettriche in listino, la Fiat 500e, Fiat attingerà molto dalla fusione tra FCA e PSA per diventare un brand totalmente elettrico entro il 2030. Intanto è attesa già nel 2023 la Fiat Panda elettrica.

FORD: ADDIO AI MOTORI TRADIZIONALI MA SOLO IN EUROPA

Ford prevede di avere almeno una variante ibrida plug-in o elettrica in tutta la gamma di auto vendute in Europa dal 2026. L’addio al motore a combustione interna per Ford avverrà entro il 2030, ma solo (prioritariamente) in Europa.

JAGUAR FARÀ SOLO AUTO ELETTRICHE

Jaguar ha annunciato che costruirà solo auto elettriche a partire dal 2025.

HONDA: ADDIO ALLA BENZINA PIU’ LONTANO

Honda ad oggi si posiziona solo grazie alla Honda-e presentata nel 2020 in attesa del prossimo modello elettrico nel 2024. Non è da sottovalutare la sua strategia individualista, che però non prevede l’eliminazione completa dei motori a combustione prima del 2040.

HYUNDAI – KIA

Il piano di conversione dei modelli ICE in ibridi ed elettrici è già avviato da tempo. Il Gruppo prevede di vendere il 40% di veicoli ecologici Kia entro il 2030.

MAZDA

Entro il 2030 un quarto di tutti i veicoli Mazda sarà a trazione completamente elettrica e tutti gli altri modelli saranno parzialmente elettrificati.

MINI

Le Mini saranno tutte completamente elettriche dal 2030.

OPEL

La produzione di auto Opel in Europa sarà a batterie (quindi anche Plug-in) a partire dal 2028. Da ricordare che il brand fa parte di Stellantis che ha nelle intenzioni di portare Opel sul mercato cinese.

PEUGEOT

Tutti i modelli avranno almeno una variante elettrica entro il 2024.

PORSCHE: LA SEPARAZIONE È DIFFICILE

Porsche sta investendo molto nella ricerca di carburanti sintetici, anche perché l’addio ai motori a combustione è praticamente impossibile per i modelli storici come la 911. È prevista però l’adozione di un motore elettrico su almeno l’80% dei nuovi veicoli entro il 2030.

TOYOTA

Saranno vendute solo auto elettrificate dal 2022, quindi ibride, Plug-in, elettriche e Fuel Cell.

VOLKSWAGEN

Il consiglio di amministrazione ha schedulato l’addio al motore a combustione tra il 2033 e il 2035.

VOLVO

Secondo gli annunci della Casa svedese: “Vogliamo essere neutrali dal punto di vista climatico entro il 2040”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Road Safety 2021-2030

Road Safety 2021-2030: cosa prevede il piano ONU?

Tesla Autopilot: problemi e proteste negli USA per le regole in arrivo

Assicurazione auto elettriche e ibride: in media costa 3,9 euro/kW