Stop alle auto benzina e diesel dal 2030: il 63% in Europa è favorevole

Ecco le città d’Europa più favorevoli allo stop di auto benzina a e diesel nuove dal 2030: l’indagine in 8 Paesi

13 aprile 2021 - 11:00

E’ probabile che nel 2050, quando saranno in vigore norme più stringenti sul clima, la mobilità a impatto zero sul clima sarà scontata. Ma intanto, l’Unione europea vaglia la graduale riduzione delle vendite di auto benzina e diesel, che molti Paesi hanno già legiferato autonomamente. E’ curioso scoprire come uno stop alle auto  benzina e diesel trovi favorevoli oltre 1 persona su 2 in Europa. Ecco i dati del sondaggio in 15 Città europee e chi è più vicino all’addio alle auto tradizionali.

L’INDAGINE IN 8 PAESI SUL DIVIETO DI VENDERE AUTO A COMBUSTIONE

Il 63% degli intervistati europei è favorevole all’idea di un divieto per auto benzina e diesel nuove dal 2030. Come riporta Transport&Environment, il sondaggio ha interessato oltre 10 mila cittadini europei maggiorenni tra le 15 principali città in Belgio, Francia, Germania, Ungheria, Italia, Polonia, Spagna e Regno Unito. Tra gli intervistati 3 su 4 vivono stabilmente in città, quindi anche questo può aver influito sulle risposte. In generale è curioso scoprire come solo il 29% è contrario al divieto di auto nuove benzina e diesel dal 2030.

I PAESI FAVOREVOLI ALLO STOP DI AUTO BENZINA E DIESEL

Tra gli intervistati che sono a favore del divieto, si distinguono gli abitanti di Roma e Milano, che assieme a Barcellona, Madrid e Budapest superano di gran lunga la media del 63%. Tra le città meno favorevoli allo stop di benzina e diesel dal 2030 invece ci sono Anversa (Belgio), Berlino (Germania) e Lione (Francia). Più in generale comunque, negli 8 Paesi europei dell’indagine, il “si” va dal 51% al 77% e secondo T&E, “il sostegno è maggiore tra gli abitanti delle città che hanno sofferto di Covid-19”“Entro l’estate 2021, la Commissione europea dovrebbe proporre una data a livello europeo per il divieto di vendere auto a combustione interna”, ha affermato Julia Poliscanova, direttore senior per i veicoli e la mobilità elettrica di T&E. Clicca l’immagine sotto per vederla a tutta larghezza.

LO STOP ALLE AUTO BENZINA E DIESEL E LE NORME EURO 7 DAL 2025

T&E sostiene che la Commissione europea potrebbe fissare una deadline per le vendite di auto a benzina e diesel già a giugno 2021. In quell’occasione saranno discussi anche nuovi limiti per le emissioni delle auto e criteri più stringenti per i blocchi alla circolazione delle auto più inquinanti. Tra i Paesi dell’UE, 10 governi hanno già annunciato i divieti alla vendita delle auto a combustione interna, che però potrebbero non vedere una partenza reale senza un consenso unanime degli Stati Membri (sarebbe una condizione di disparità che creerebbe condizioni di mercato svantaggiose). Nel frattempo i tavoli tecnici sono impegnati anche a definire le tanto temute norme anti emissioni Euro 7 in vigore dal 2025.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

acea emissioni ue

ACEA fissa i target per l’azzeramento della CO2 nel 2035

Mobility manager: cosa fa, quando è obbligatorio [novità 2022]

Quanto è sicura la microcar XEV YOYO di Enjoy?