Audi e-tron Charging Service HPC: come funziona e quanto costa

Audi e-tron Charging Service attiva la rete di ricarica HPC presso le concessionarie: come funziona e quanto si paga tra canone fisso e costo al kWh

13 aprile 2022 - 9:43

Audi accelera l’espansione dell’infrastruttura di ricarica attivando la rete di colonnine HPC (High Power Charging) presso le concessionarie. I punti di ricarica hanno potenze superiori o uguali a 150 kW e sono accessibili anche ai proprietari di auto elettriche di altri Brand. Ecco come funziona Audi e-tron Charging Service e quanto costa ricaricare l’auto elettrica presso la rete Audi HPC.

AUDI E-TRON CHARGING SERVICE CON POTENZA OLTRE 150 KW

Il network Audi e-tron Charging Service prevede in Italia oltre 24mila punti di ricarica che integrano la rete Enel X e IONITY. Audi e-tron Charging Service è fruibile dalle auto elettriche e Plug-in presso la rete Enel X e le stazioni ultrafast IONITY. A quest’offerta si aggiunge la nuova rete Audi high power charging (HPC), realizzata presso i concessionari del Brand e aperta anche ai clienti di altri marchi.  Audi e-tron Charging Service prevede un’unica card per 326 mila punti di ricarica in 26 Paesi europei, dei quali oltre 24 mila sono in Italia, come riporta il Costruttore.

AUDI E-TRON CHARGING SERVICE: COSTO RICARICA

Audi e-tron Charging prevede due piani tariffari, uno dedicato a chi percorre molti chilometri al giorno (Transit) e uno per l’ambito urbano (City):

– Il piano Transit ha un costo mensile di 17,51 euro, ad eccezione per i clienti dei modelli full electric Audi che accedono al servizio senza canoni fissi per un anno dall’acquisto della vettura;

– Il piano City ha un canone mensile di 4,83 euro;

Le tariffe Audi e-tron Charging a consumo, standardizzate sull’intero territorio nazionale, prevedono:

0,43 euro/kWh per la ricarica alle colonnine in corrente alternata (AC);

0,54 euro/kWh per la ricarica in corrente continua (DC), inclusi i punti HPC non appartenenti alla rete ultrafast IONITY.

Audi ha anticipato che le tariffe dal 19 aprile subiranno un aumento per i rincari energetici globali, passando rispettivamente a 0,55 e 0,60 euro/kWh.

AUDI E-TRON CHARGING SERVICE: REGISTRAZIONE

“L’adozione di prezzi uniformi, specifici per ciascun mercato, consente massima libertà di movimento senza dover effettuare comparazioni tariffarie”, spiega Audi. Anche viaggiando all’estero è sufficiente un unico contratto per ricaricare la propria vettura. I clienti Audi pagano sempre la tariffa standard locale – in funzione della velocità di ricarica – stabilita dal programma, in qualsiasi Stato si trovino, senza costi aggiuntivi di roaming. Per accedere al servizio Audi e-tron Charging, i Clienti devono registrarsi al portale myAudi e sottoscrivere un unico contratto. Se necessario, il Dealer di riferimento può fornire supporto durante la sottoscrizione. Tutti i processi di ricarica saranno fatturati a fine mese e tramite il portale myAudi o l’app myAudi è possibile consultare lo storico delle attività e gli addebiti oltre a gestire le opzioni contrattuali.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Green NCAP, il tool per misurare l’efficienza auto: come funziona

Test e-Fuel e Biodiesel: quanto diminuiscono le emissioni auto?

Eccesso di velocità: in Austria confisca del veicolo per chi corre