Volkswagen: 36.000 colonnine di ricarica in UE entro il 2025

Volkswagen ha stanziato 250 milioni di euro per installare 36.000 punti di ricarica in tutta Europa entro il 2025. 11.000 saranno propri, 25.000 di Ionity

10 giugno 2019 - 15:06

Partendo dal proprio territorio nazionale, il Gruppo Volkswagen si pone l’obiettivo di arrivare ad installare in tutta Europa 36.000 colonnine di ricarica. Non c’è solo la Germania, quindi, nei piani della Casa tedesca, ma tutto il territorio dell’UE. L’obiettivo è quello di arrivare a raddoppiare la rete rispetto a quella attualmente esistente.

LA CRESCITA PARTE DA DENTRO

La strategia di Volkswagen in questo ambito è chiara. Se si deve promuovere la mobilità elettrica del brand, bisogna faro dall’interno. Per questo motivo delle 36.000 colonnine che fanno parte del piano, 11.000 verranno installate negli stabilimenti del marchio automobilistico. Ci saranno 4.000 colonnine ad uso dei dipendenti, ma la maggior parte di esse sarà accessibile anche da clienti esterni. Altre 3.000. invece, saranno installate presso le concessionarie delle più grandi città europee.

CON WE CHARGE CARICHI DOVE VUOI

L’azienda tedesca, mette a disposizione dei propri clienti un servizio denominato “We Charge”. Si tratta di una sorta di abbonamento che concede la possibilità di utilizzare circa 100.000 colonnine su tutto il territorio europeo. Questo numero è destinato a salire e si presume che arriverà a 150.000 entro breve tempo. Questo grazie anche alla collaborazione con catene della grande distribuzione che si attiveranno per installarle all’interno dei parcheggi. Così si potrà ricaricare durante lo shopping. La prima azienda ad aderire a questo progetto sarà Tesco, gruppo di distribuzione britannico attivo a livello internazionale.

CON IONITY IN AUTOSTRADA

Entro il 2020, in collaborazione con Ionity, Volkswagen doterà di 2.400 colonnine le principali arterie autostradali europee. Saranno dislocate su 400 stazioni sparse su tutte principali arterie di collegamento tedesche. Volkswagen, inoltre, ha deciso di fare un regalo alla città che da sempre la ospita. La Casa tedesca, infatti, installerà 28 stazioni di ricarica rapida proprio a Wolfsburg. Ma non è tutto. Il mondo della mobilità elettrica sta aprendo il mercato anche a tutta una serie di servizi accessori proprio legati alle auto a zero emissioni. Volkswagen, in questo senso, ha creato una vera e propria azienda, la Elli, che si occuperà proprio delle infrastrutture delle ricariche. Con questa società, il gruppo Volkswagen potrà analizzare le necessità di aziende, enti pubblici e anche di soggetti privati che vogliano passare ad una vettura elettrica. Potrà aiutarli a definire la soluzione migliore per ogni esigenza.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

FCA adegua gli stabilimenti all’arrivo delle auto elettriche e ibride

Acquisto auto nuova: il 51% degli europei lo farebbe online

Previsioni traffico estate 2019: giugno, luglio e agosto