Auto usate con chilometri scalati: ora puoi scoprirlo anche da casa

Sul Portale dell'Automobilista c'è il servizio anti chilometri scalati: inserisci la targa e vedi l'ultima revisione. Funziona ma ha qualche lacuna

8 aprile 2017 - 15:49

Comperare un'automobile o un motociclo usati è un'operazione da compiere con le dovute cautele. Se da un lato una compravendita permette di affrontare con meno sacrifici l'acquisto, dall'altro espone infatti a rischi da non sottovalutare (per essere tranquillo leggi la Guida all'acquisto di un'auto usata): l'automobile potrebbe avere “vizi” occulti, non avere i dati amministrativi in regola e essere più… usata di quanto dichiarato! Sappiamo infatti quanto siano diffuse le truffe messe in atto “scaricando” il contachilometri, operazione possibile anche come gli strumenti digitali. Un'arma in più contro gli imbrogli è per fortuna disponibile nel Portale dell'Automobilista: da pochi giorni è infatti possibile consultare immediatamente i dati di revisione di auto e moto. Non è la panacea ma è facile da usare ed è gratis!

UNA GRADITA SORPRESA Immaginiamo che il Portale dell'Automobilista sia noto a molti, per chi non lo conoscesse bene possiamo dire che si tratta di un sito che offre servizi online a partire dai dati del Dipartimento per i Trasporti, la Navigazione, gli Affari generali e il Personale. I servizi offerti a cittadini, operatori professionali e imprese sono diversi, alcuni dei quali accessibili previa registrazione ma molti sono disponibili immediatamente. Fra questi c'è la gradita novità della consultazione online immediata dei dati dell'ultima revisione, chilometraggio compreso (leggi della truffa dei contachilometri scalati e dei tagliandi falsi).

NON È INFALLIBILE MA AIUTA Usare questo servizio è molto semplice: basta infatti specificare il tipo di veicolo (auto o moto) e inserire il numero di targa; a questo punto il sistema visualizzerà immediatamente la data e esito della revisione, insieme al numero dei chilometri. Un servizio sulla carta utile anche contro la tristemente nota pratica dello “schilometraggio”, cioè il riportare indietro il contachilometri per farle sembrare molto meno vissute (sapevi del diario digitale di Bosch contro i km scalati?). Si tratta quindi di un servizio importante per proteggersi dalle auto schilometrate e dalle truffe. Emerge inoltre anche la radiazione dal PRA, come dimostrato dallo screenshot qui sotto.

Esistono ovviamente delle lacune: i primi 4 anni sono di fatto scoperti perché la prima revisione arriva dopo quel termine e quindi prima non sarà tenuta traccia della percorrenza dell'auto. Anche le revisioni successive sono a intervalli abbastanza lunghi perché possa accadere “qualcosa”: sono noti casi nei quale macchine revisionate dopo una vendita abbiano evidenziato chilometraggi inferiori a quelli di prima della vendita.

MANCANO INFORMAZIONI Un altro limite, imputabile più agli operatori che al sistema, è che a volte l'informazione restituita dal sito è uno sconcertante “0”, come se la macchina non avesse mai camminato. Il motivo è probabilmente da ricercare nel mancato inserimento del dato al momento della prova e quindi il sistema restituisce uno zero. In teoria il nuovo protocollo sulle revisioni dovrebbe impedire queste lacune (leggi come le revisioni delle auto fantasma hanno fatto aumentare i controlli). Chi vi scrive ha poi verificato di persona un'altra anomalia: inserendo la targa di una vettura è emerso il famigerato “0”, con la data di ultima revisione risalente al 2008.

Un rapido controllo del libretto ha invece evidenziato l'esistenza di tutte le prove successive, compresa l'ultima del 2016: la foto qui sotto parla da sola.

Per migliorare uno strumento indubbiamente utile non è necessario un grande investimento: basterebbe introdurre l'obbligo stringente di trascrizione del chilometraggio per i centri di revisione. Un controllo delle revisioni precedenti eviterebbe poi i “ringiovanimenti” evidenziati più sopra mentre una maggiore solerzia di chi gestisce il sito eviterebbe la scomparsa di prove regolarmente eseguite.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Bonus rottamazione auto per TPL: slitta il decreto

4 errori da non fare con bambini fino a 12 anni e cinture di sicurezza

Guida in stato di ebbrezza auto confiscata

Etilometro non revisionato: l’onere della prova spetta all’accusa