Audi a guida autonoma: confermata l'A8 per il 2017

Rupert Standler ha annunciato l'arrivo della nuova Audi A8 a guida autonoma nel 2017, così come arriveranno una serie di auto totalmente elettriche

13 maggio 2016 - 13:33

Audi ha dichiarato, durante la sua conferenza annuale, che è pronta a commercializzare nel 2017 la A8 che si guiderà da sola, ma l'opzione potra essere sfruttata solo per coprire brevi tragitti. Annunciati anche piani secondo i quali dal 2018 in poi il brand proporrà ogni anno un nuovo modello di auto completamente elettrica, oltre agli upgrade di 20 modelli.

A8 A GUIDA AUTONOMA E' stato durante la conferenza annuale di Audi che Rupert Standler, CEO del colosso tedesco di auto premium, ha ufficializzato la notizia secondo la quale nel 2017 verrà lanciata la nuova Audi A8 a guida autonoma. L'ammiraglia teutonica non sarà dotata della possibilità di accompagnare i passeggeri da un punto di partenza ad uno di arrivo in modo completamente autonomo, ma sarà capace solo di autopilotarsi del tutto per brevi periodi, e con una velocità non superiore ai 60 km/h. Questa dichiarazione porta Audi ad affacciarsi ufficialmente nel panorama mondiale delle auto a guida autonoma già disponibili per il pubblico (leggi dell'Autopilot di Tesla che sarà disponibile anche in Italia).

MODELLI ELETTRICI IN FILA Così come Volkswagen crede che l'elettrico sia il futuro (leggi qui i piani di Volkswagen ed il concept elettrico con autonomia da 600 km) anche Audi punta all'elettrificazione della propria gamma: a partire dal 2018, secondo i piani anticipati dallo stesso Standler, sarà lanciato un modello completamente elettrico ogni anno, a partire da un SUV di grandi dimensioni – teoricamente il Q7 e-tron Quattro – che potrebbe avere un'autonomia estesa fino ad oltre 500 km. “l'elettrificazione e la digitalizzazione rappresentano un cambio storico” ha affermato il CEO di Audi.

RINNOVAMENTO DELLA GAMMA Non solo modelli elettrici per Audi annunciati durante la conferenza annuale, poiché già a partire da quest'anno saranno disponibili degli upgrade di ben 20 modelli, che verranno integralmente dotati di uno slot per SIM card: questa avrà un piano tariffario comprendente connettività ad internet illimitata, così da poter permette non solo all'auto di interagire con il mondo del web, quasi sicuramente via applicazioni o addirittura attraverso un browser, ma di offrire a tutti i passeggeri un hotspot per connettere a loro volta dispositivi come smartphone e tablet.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Volkswagen Jetta con spia olio accesa: come risolvere

Incendi auto elettriche: in USA obbligo sprinkler anche all’aperto

Prezzo benzina oggi: quanto costa dopo l’aumento delle accise?