Ztl Catania

Ztl Catania: orari, mappa e accesso disabili

La regolamentazione della Ztl di Catania: orari, mappa, autorizzazioni, contrassegni e permessi per l'accesso dei veicoli a servizio dei disabili

3 marzo 2020 - 22:30

La Ztl di Catania comprende le vie principali del capoluogo etneo e ha come epicentro la centralissima piazza Bellini. Istituita nel 2014, è stata successivamente ampliata per limitare l’inquinamento e il traffico e per permettere ai catanesi e ai turisti di godersi al meglio il centro storico della città. Nelle righe seguenti troviamo tutte le informazioni più utili sulla Ztl di Catania con gli orari, la mappa (click sull’immagine per visualizzarla in formato più grande), i permessi e le norme sull’accesso dei disabili.

ZTL CATANIA DI PIAZZA BELLINI: MAPPA

Il perimetro della Ztl di Catania è delimitato da via A. di Sangiuliano, via Monsignor Ventimiglia, via Vittorio Emanuele II, via Raddusa, via S. Maria del Rosario, via della Loggetta e via A. Mancini. Le suddette vie segnano soltanto il confine della zona a traffico limitato ma sono tutte percorribili in auto. Fanno invece effettivamente parte della Ztl le seguenti vie e piazze: via Euplio Reina, piazza Ogninella, via Sant’Orsola, via G. Perrotta, piazza Scammacca, via Pulvirenti, via S. Maria del Rosario, via S. Agata, via Mazza, via Leonardi, via Valle, via Birreria, via Landolina e vicolo della Sfera, a cui si aggiungono le aree pedonali di piazza Bellini, via Teatro Massimo, via Casa del Mutilato, via degli Invalidi di Guerra, via Coppola, via Birreria e parte di via Landolina.

ZTL DI CATANIA: ORARI

Nelle sole aree pedonali è istituito il divieto di transito e di sosta tutti i giorni H24 con rimozione forzata dei veicoli. Invece nelle altre strade della Ztl di Catania la circolazione dei veicoli a motore è soggetta a particolari limitazioni: solo alcune categorie di veicoli sono infatti autorizzate a circolare nella zona a traffico limitato, con velocità massima consentita di 30 km/h salvo diversa segnalazione.

ZTL CATANIA: VEICOLI AUTORIZZATI

Hanno libero accesso nella Ztl di Catania, senza necessità di richiedere lo specifico contrassegno ma previo inserimento della targa nella banca dati dei veicoli autorizzati, le seguenti categorie: velocipedi; veicoli 100% elettrici; veicoli adibiti al servizio di raccolta rifiuti solidi urbani, pulizia cassonetti e lavaggio strade; taxi e autonoleggio da rimessa con conducente (esclusivamente per l’effettuazione di servizi a favore di clienti all’interno della Ztl); autoveicoli per uso speciale degli istituti di vigilanza; mezzi blindati per trasporto valori; veicoli di enti pubblici, aziende di servizio pubblico o concessionari di servizi pubblici solo per interventi in zona; veicoli del soccorso stradale e quelli attrezzati alla rimozione forzata dei veicoli.

ZTL CATANIA: CONTRASSEGNI

L’accesso in Ztl a Catania è consentito anche ad altri soggetti purché muniti di apposito contrassegno, temporaneo o permanente, da richiedere presso gli uffici preposti. Nonché ai soggetti esclusi dall’osservanza del divieto di transito e sosta nell’area limitata. Le categorie interessate sono: residenti e domiciliati nella Ztl con o senza posto auto privato; veicoli di operatori di ditte, adibiti a trasporto merci di vario genere, per carico e scarico nella Ztl (dalle ore 6:00 alle 8:00 e dalle ore 14:00 alle 16:00); veicoli con non più di 9 posti, di alberghi e altre strutture ricettive aventi sede nella Ztl, per il trasporto della clientela. Il transito ai veicoli autorizzati e/o muniti di contrassegno è consentito esclusivamente nel rispetto dei sensi di marcia stabiliti nella viabilità interna al perimetro della Ztl catanese. Ulteriori informazioni qui.

ZTL CATANIA: ACCESSO DISABILI

I veicoli al servizio di persone con disabilità muniti di specifico pass e con disabile a bordo, oppure quelli condotti dai disabili stessi, sono autorizzati a entrare nella Ztl di Catania. Ai fini dell’autorizzazione all’accesso gli interessati devono presentare domanda al comandante della polizia municipale tramite un apposito modulo, allegando la copia della carta di circolazione e dell’assicurazione in corso di validità dei veicoli indicati. I disabili residenti o dimoranti all’interno della zona a traffico limitato possono dichiarare massimo due targhe di veicoli a loro servizio.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Costo Autostrade in Europa 2021: l’Italia è la seconda più cara

Il passeggero si sporge dal finestrino? Per la Cassazione c’è concorso di colpa

Riparazioni in officina

Le auto con più difetti sono tedesche: la classifica mondiale 2021