Ztl Bologna mappa orari ticket

Ztl Bologna: mappa, orari e ticket

Tutto sulla Ztl di Bologna: mappa, orari e ticket d'accesso per sapere come muoversi all'interno della zona a traffico limitato del capoluogo emiliano

3 febbraio 2020 - 22:46

Le Ztl a Bologna sono quattro: Centro Storico, Zona T, Università e San Francesco. Ci sono poi altre piccole aree pedonali chiuse sempre al traffico come piazza Aldrovandi, piazza San Domenico e via Azzo Giardino. Le zone a traffico limitato bolognesi sono tutte protette da telecamere e caratterizzate da regole differenti. Analizziamo quindi una per una le varie Ztl di Bologna con mappa, orari e informazioni sui ticket d’accesso.

ZTL BOLOGNA: CENTRO STORICO

La Ztl di Bologna del Centro Storico è un’ampia zona situata all’interno della parte storica del capoluogo bolognese in cui dalle 7 alle 20, tutti i giorni, la circolazione dei veicoli a motore è soggetta a limitazioni. Questa zona a traffico limitato è chiamata anche Sirio dal nome del ‘vigile elettronico’ che sorveglia gli ingressi. I varchi telecontrollati, che delimitano i confini della Ztl Centro Storico, sono situati in via San Vitale, via Santo Stefano, viale XII Giugno, via D’Azeglio, via Sant’Isaia, via San Felice, via Riva di Reno, via Marconi, via Alessandrini, via Mascarella, via Borgo San Pietro (angolo Irnerio), via Borgo San Pietro (angolo Finelli), via Finelli, via Capo di Lucca, via Saragozza e via Chiudare.

– Ztl Centro Storico: orari

Come già scritto, la Ztl Centro Storico di Bologna è attiva tutti i giorni dalle 7 alle 20. Tuttavia all’interno della Ztl ci sono alcune aree specifiche chiuse al traffico 24 ore su 24: le zone pedonali e la zona T, di cui ci occuperemo nei paragrafo specifici.

– Ztl Centro Storico: veicoli ammessi

Possono accedere alla Ztl Centro Storico di Bologna, negli orari di attivazione, alcune categorie di veicoli. Le principali sono queste: motocicli e ciclomotori; veicoli elettrici e ibridi previo ritiro del permesso presso gli uffici di TPER; veicoli dei clienti di alberghi, autorimesse, autofficine; vetture in servizio di car sharing espressamente autorizzati; veicoli al servizio di persone disabili muniti dello specifico pass; veicoli muniti di apposito ticket di accesso, convalidato ed esposto sul parabrezza o sul lunotto posteriore; i veicoli muniti di contrassegno (residenti, posto auto, temporaneo, ecc.). ATTENZIONE: dal 1° gennaio 2020 nessun permesso o contrassegno viene rilasciato ai veicoli benzina, diesel, metano, gpl Euro 0. Fanno eccezione i portatori di handicap e le famiglie con Isee inferiore a 14 mila euro. Il divieto sarà progressivamente esteso nel corso degli anni ad altri veicoli inquinanti (maggiori informazioni qui).

ZTL BOLOGNA: ZONA T

Posta all’interno della Ztl del Centro Storico, la cosiddetta zona T copre un’area di grande interesse turistico e monumentale che costituisce anche una delle zone commerciali più vivaci e affollate di Bologna. La sua curiosa denominazione nasce dalla particolare conformazione geografica che ricorda una T capovolta. Questa Ztl comprende via Rizzoli (tranne la semicarreggiata che da via Calzolerie porta verso piazza della Mercanzia), via Ugo Bassi (tranne la semicarreggiata che da piazza Malpighi porta a via Testoni e quella che da via Nazario Sauro porta a via Marconi) e via Indipendenza (dall’intersezione con Ugo Bassi e Rizzoli fino all’intersezione con Righi e Falegnami).

– Zona T: orari

La zona T è attiva tutti i giorni dell’anno, 24 ore su 24. Bisogna però fare una distinzione: dal lunedì al venerdì, esclusi i festivi infrasettimanali, alcuni veicoli espressamente autorizzati possono accedere lo stesso nella zona T. Invece in occasione dei T Days, dalle 8 del sabato alle 22 della domenica, più i festivi infrasettimanali, l’area è interdetta alla circolazione di tutte le categorie di veicoli motorizzati, disabili compresi.

– Zona T: veicoli ammessi

Possono accedere alla Zona T di Bologna, dal lunedì al venerdì, solo alcuni veicoli autorizzati: veicoli in servizio di car sharing; autoveicoli al servizio di persone disabili muniti dello specifico pass; vetture elettriche, oppure ibride con motore elettrico; veicoli in servizio di taxi e noleggio con conducente; mezzi delle forze di Polizia, veicoli di emergenza, di sicurezza pubblica e adibiti al soccorso stradale.

ZTL BOLOGNA: UNIVERSITÀ

La Ztl di Bologna Università è anch’essa dentro la Ztl Centro Storico ed è formata dalle aree Belle Arti e Belmeloro, poste rispettivamente a nord e a sud di via Zamboni, che però è esclusa dal provvedimento. Il controllo degli accessi è affidato alle telecamere collocate ai varchi di via Bertoloni e di via Belmeloro.

– Ztl Università: orari

Nella Ztl Università è vietato l’accesso alle auto e anche alle moto, sia motoveicoli che ciclomotori, 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Ci sono però delle eccezioni (vedi paragrafo successivo).

– Ztl Università: veicoli ammessi

Possono accedere alla Ztl Università di Bologna i seguenti autoveicoli autorizzati, munendosi prima di apposito contrassegno: veicoli dei residenti nelle strade della zona, anche temporanei; automobili dei possessori di un parcheggio privato nella zona; vetture di aziende ed enti con sede nella zona; auto dei medici e dei loro sostituti; ciclomotori e motoveicoli dei domiciliati della zona; vetture di coloro che accedono agli alberghi, autorimesse e autofficine della zona; auto elettriche e ibride (purché funzionanti con motore elettrico); vetture munite di pass invalidi (maggiori informazioni qui).

ZTL BOLOGNA: SAN FRANCESCO

La zona semipedonale a traffico limitato San Francesco di Bologna, nel centro storico, è composta da via de’ Coltellini, via del Borghetto, via de’ Marchi, piazza San Francesco, via del Pratello (nel tratto da Coltellini/Borghetto, civici 1-21, a piazza Malpighi, civici 2-18). Il controllo degli accessi è affidato a due telecamere installate in piazza San Francesco angolo piazza Malpighi, e via de’ Coltellini angolo via San Felice.

– Ztl San Francesco: orari

Nella Ztl San Francesco è vietato l’accesso alle auto e anche alle moto, sia motoveicoli che ciclomotori, 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Ci sono però delle eccezioni (vedi paragrafo successivo).

– Ztl San Francesco: veicoli ammessi

Possono accedere alla Ztl San Francesco di Bologna i seguenti autoveicoli autorizzati, munendosi prima di apposito contrassegno: veicoli dei residenti nelle strade della zona, anche temporanei; automobili dei possessori di un parcheggio privato nella zona; vetture di aziende ed enti con sede nella zona; auto dei medici e dei loro sostituti; ciclomotori e motoveicoli dei domiciliati della zona; vetture di coloro che accedono agli alberghi, autorimesse e autofficine della zona; auto elettriche e ibride (purché funzionanti con motore elettrico); vetture munite di pass invalidi e molti altri ancora (maggiori informazioni qui).

ZTL BOLOGNA: TICKET

Chi non ha i requisiti per ottenere un contrassegno o una specifica autorizzazione per l’accesso nelle Ztl di Bologna ma deve occasionalmente accedervi, può acquistare un ticket di ingresso. Importante: questo ticket autorizza l’ingresso solo nella Ztl Centro Storico, quando è attiva, ma non consente l’accesso alle zone chiuse al traffico 24 ore su 24 (zona T, Università, San Francesco). Esistono due tipologie di ticket: giornaliero al costo di 6 euro; quadrigiornaliero (per quattro giorni consecutivi) al costo di 15 euro. Il giornaliero scade alle ore 24 del giorno in cui è stato convalidato, il quadrigiornaliero alle ore 24 del terzo giorno successivo a quello in cui è stato convalidato. Il ticket dev’essere esposto in maniera ben visibile sul parabrezza e utilizzato unicamente mentre è in vigore la limitazione al traffico in Ztl (tutti i giorni dalle 7 alle 20). Maggiori informazioni qui.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Sconto RC auto Coronavirus

Sconto RC auto per Coronavirus: le iniziative delle compagnie

Sanificazione con lampada UV-C: la luce ultravioletta contro il Coronavirus

Gomme estive strette o larghe? Cosa cambia in frenata e consumo di benzina