Vacanze in camper: -32% di CO2 rispetto ad auto e hotel

Le vacanze in camper fanno risparmiare il 32% di CO2 rispetto alla classica combinazione auto e hotel. Ma con alcuni accorgimenti si può avere un risultato persino migliore

6 giugno 2022 - 14:00

C’è un altro buon motivo per fare le vacanze in camper dopo l’aspetto economico e la riduzione del rischio di contagio. Secondo uno studio condotto dall’Ing. Paolo Fiamma, ricercatore dell’Università di Pisa, è la maggiore compatibilità ambientale dato che la vacanza in camper risulterebbe più sostenibile del 32% rispetto alla classica vacanza che prevede viaggio in auto e pernottamento in hotel.

LE VACANZE IN CAMPER SONO PIÙ ECO-SOSTENIBILI

Lo studio, come riporta il sito di Repubblica, ha analizzato le emissioni di CO2 prodotte da un viaggio di 1.000 km, compiuto in otto giorni da un gruppo di quattro persone, mettendo a confronto la modalità camper con quella auto + hotel. Ebbene dalla comparazione è risultato che le emissioni prodotte dal viaggio in camper sono inferiori del 32% rispetto alla soluzione auto e albergo. Inoltre la ricerca dell’ateneo pisano ha rilevato che se il periodo di viaggio diventa di quindici giorni la percentuale di riduzione sale addirittura al 56%. E se il numero dei viaggiatori è di sei, si ottiene un taglio del 69% delle emissioni altrimenti prodotte con il classico abbinamento automobile + hotel.

I VANTAGGI DI UNA VACANZA IN CAMPER

A quanto pare, quindi, chi opta per il camper sceglie una vacanza più compatibile con l’ambiente. Vacanza che può diventare ancora più sostenibile seguendo 6 semplici accortezze suggerite dal Salone del Camper di Fiere di Parma, il più importante evento di settore in Italia e il secondo a livello internazionale, la cui 13^ edizione è prevista dal 10 al 18 settembre 2022. Nel prossimo paragrafo trovate i 6 suggerimenti per viaggiare con il camper in modo sempre più eco-friendly, per ulteriori approfondimenti cliccate qui.

6 CONSIGLI PER AUMENTARE LA COMPATIBILITÀ AMBIENTALE DEI CAMPER

1) Installare pannelli solari: il tetto del camper è perfetto per installare i pannelli solari e garantirsi sempre energia pulita e sicura, anche quando non si trova un’area di sosta e non c’è una colonnina disponibile;

2) Adoperare lampadine a basso consumo energetico: il risparmio energetico che si ha con l’impiego di queste lampadine è vicino al 95% se confrontato con le lampadine a incandescenza, dell’85% rispetto alle lampade alogene e del 60% rispetto alle lampadine fluorescenti;

3) Usare dispositivi per il risparmio di acqua come il limitatore di flusso da collocare sui rubinetti o sistemi ancora più efficaci che consentono di miscelare acqua e aria. Questi ultimi, infatti, creano un getto potente utilizzando meno acqua e ottenendo così un risparmio fino all’85%.

4) Usare accorgimenti per risparmiare carburante: ad esempio tenere sotto controllo il peso dei bagagli portando solo lo stretto necessario; partire con il serbatoio idrico non completamente pieno e caricarlo una volta arrivati, per poi svuotare le acque grigie prima di partire; tenere una velocità costante evitando accelerazioni o strappi improvvisi (in autostrada è consigliabile mantenere una media di 100 km/h, se si supera questo limite il consumo di carburante aumenta anche del 15%).

5) Portare con sé la bicicletta: in questo modo, una volta arrivati a destinazione, si parcheggia il camper in un villaggio o un’area di sosta e si va alla scoperta di luoghi in modo economico, comodo e a zero emissioni.

6) Montare condizionatori d’aria con gas eco-sostenibile. Ad esempio il gas R32 lavora a pressione più elevata e ha tra i più bassi Potenziali di Riscaldamento Globale (GWP pari a 675). L’obiettivo è quello di arrivare in pochi anni all’utilizzo di refrigeranti con un valore GWP pari a 1, ovvero privi di impatto ambientale.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Gomme invernali 2021-2022

Gomme invernali 2022 – 2023: ordinanze autostrade

Traforo Gran Sasso

Traforo Gran Sasso: chiusura, lunghezza e pedaggi 2022 – 2023

Traffico 7 e 8 dicembre 2022: le previsioni per il Ponte