Vacanze coi fiocchi 2019: la sicurezza stradale passa per la cura dell’auto

Torna Vacanze coi fiocchi 2019, la campagna che sensibilizza la sicurezza stradale fa 20 anni e questa edizione si focalizza sulla cura di passeggeri e auto

17 luglio 2019 - 9:13

Vacanze coi fiocchi compie 20 anni, la campagna di sicurezza stradale del Centro Antartide che SicurAUTO.it sostiene nelle sue iniziative estive da tempo. L’edizione 2019 è accompagnata come sempre dal simbolo della sicurezza in viaggio con il personaggio di Snoopy al volante. La campagna della sicurezza stradale Vacanze coi Fiocchi punta come ogni anno a sensibilizzare sui pericoli della strada che si amplificano nel periodo estivo. Tra le varie iniziative, la consegna di opuscoli informativi agli automobilisti, una campagna social e la presenza ai caselli delle autostrade per consigliare gli automobilisti in viaggio.

20 ANNI DI SICUREZZA STRADALE

La campagna nazionale per la sicurezza sulle strade delle vacanze promossa dal Centro Antartide nasceva nel 1999 per contrastare il picco di vittime della strada che accompagna i grandi esodi estivi. Un dato che, per quanto migliorato nel tempo, resta ancora attuale. Quest’anno le attività ruotano attorno al tema della cura (per sé stessi, per gli altri viaggiatori e per il proprio veicolo) come modalità per promuovere la sicurezza. A raccontarlo ancora una volta centinaia di aderenti in tutta Italia, tra amministrazioni locali, autostrade, associazioni e media, con l’abituale collaborazione di testimonial d’eccezione come Piero Angela, Patrizio Roversi, Tessa Gelisio e il campione di nuoto Marco Orsi.

LA SICUREZZA STRADALE RACCONTATA DA PIERO ANGELA

È lo storico testimonial Piero Angela, attivo per Vacanze coi Fiocchi fin dalla prima edizione, ad aprire i materiali della campagna 2019: “Quest’anno siamo arrivati alla ventesima edizione di “Vacanze coi fiocchi”, forse la campagna sulla sicurezza stradale più longeva del nostro paese. Vent’anni di un impegno che nasce, oggi come due decenni fa, da uno sguardo ai dati sull’incidentalità ancora drammatici soprattutto nei mesi estivi in cui tanti italiani si mettono in viaggio per le vacanze”. Una celebrazione, quindi, che non ha il sapore di festa dato che, per citare un’espressione cara alla campagna, “molta strada resta ancora da fare”.

GLI INCIDENTI STRADALI AUMENTANO NELLE VACANZE

I mesi estivi infatti, a partire da luglio, sono ancora quelli in cui si registra il più alto numero di incidenti sulle strade poiché in questo periodo più spesso ci mettiamo in auto. I morti in strada da giugno a settembre sono più di 1.200, un numero pari ai passeggeri di un traghetto, che scompaiono nel giro dell’estate.  Inoltre, se per il 2018 le vittime sembrano essere in calo, -2% (stima preliminare in attesa dei dati di ACI e Istat) – le sole registrazioni di Stradale e Carabinieri per i primi mesi del 2019 sono allarmanti:  +6,7% in più per le vittime e +5,6% per gli incidenti dall’esito fatale. Lontani dall’obiettivo UE di una riduzione del 50% delle vittime entro il 2020.

VACANZE COI FIOCCHI 2019, DOVE

Il materiale informativo come ogni anno sarà distribuito su tutto il territorio nazionale, in particolare negli snodi della rete autostradale. L’edizione Vacanze coi Fiocchi 2019 ricorda che per viaggiare in sicurezza occorre “prendersi cura”: cura di sé stessi – stando attenti a mettersi alla guida nelle migliori condizioni. Prendersi cura degli altri passeggeri, ad esempio facendo allacciare le cinture e usando il seggiolino per i bambini, cura del proprio veicolo e degli altri utenti della strada attraverso il rispetto delle regole. La campagna Vacanze coi Fiocchi sarà divulgata attraverso diversi canali, diffondendo spot radiofonici, manifesti con l’immagine tradizionale di Snoopy e il pieghevole, distribuito in più di 25.000 copie. Sarà possibile incontrare i sostenitori della campagna e ricevere l’opuscolo con i consigli per viaggiare in sicurezza nei Comuni della penisola aderenti e sulla rete autostradale italiana, tra caselli, aree di servizio, punti Blu e aree di cortesia.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Le piste ciclabili sono più sicure ma aumentano il rischio di incidente

Monopattini elettrici a Milano

Monopattini elettrici a Milano: regna il caos e il Comune stoppa il noleggio

Tutor attivi in autostrada

Tutor attivi in autostrada: la Cassazione cancella lo stop