USA: l’asfalto speciale HFST riduce dell’83% gli incidenti su bagnato

L’asfalto bagnato diventa più sicuro con il trattamento HFST sperimentato negli USA e calano drasticamente gli incidenti nelle curve

9 novembre 2021 - 12:56

Sapete che circa il 30% degli incidenti mortali negli USA avviene nelle curve? Una condizione legata all’aderenza degli pneumatici non ottimale che nel tempo decresce con l’usura (lucidatura) del conglomerato bitumoso. In molti Stati americani è stato sperimentato un trattamento ad alto attrito che ha ridotto drasticamente il numero di incidenti in caso di pioggia. Ecco di cosa si tratta.

COME FUNZIONA IL TRATTAMENTO HFST AD ALTO ATTRITO

Si chiama HFST (High-Friction Surface Treatment), il trattamento superficiale che negli USA è stato al centro di uno studio sugli incidenti stradali extraurbani. Si tratta di una soluzione più economica da adottare (il costo è di circa 35 dollari per poco meno di 1 metro quadrato) rispetto alla ricostruzione di curve particolarmente pericolose in caso di pioggia. Normalmente, anche se non presenta evidenti spaccature provocate dal peso dei veicoli e dal gelo, l’asfalto subisce l’effetto lucidante degli pneumatici dei veicoli. Difatti diventa liscio, come su molte strade asfaltate non recentemente, e l’aderenza diminuisce quando piove. Se a questo poi si aggiunge uno stato non ottimale delle gomme (pressione bassa e battistrada usurato aumentano il fenomeno dell’aquaplaning), la tenuta di strada può essere fortemente compromessa e lo è ancora più nelle curve. La Federal Highway Administration (FHWA) stima che il 28% degli incidenti stradali mortali negli USA avviene nelle curve. Ma anche che il 70% degli incidenti su asfalto bagnato si potrebbe prevenire migliorando l’attrito dell’asfalto.

I TEST NEGLI USA SULL’ASFALTO MODIFICATO CON HFST NELLE CURVE

Il trattamento HFST che si vede nel video sotto utilizza un aggregato di bauxite calcinata legato alla superficie stradale per incrementare l’attrito di asfalti già esistenti non da rifare. Una serie di sperimentazioni dell’HFST ha permesso di osservare com’è cambiata la sicurezza stradale in Arkansas, Georgia, Kentucky, Louisiana, Pennsylvania e West Virginia. Qui sono stati effettuati trattamenti HFST su curve, rampe, intersezioni e pendenze ripide dove è necessaria più aderenza rispetto ai materiali convenzionali.

FINO ALL’83% DI INCIDENTI IN MENO SULL’ASFALTO CON HFST

Il trattamento consiste nel posare sull’asfalto un sottile strato di resina polimerica e poi uno strato da 1 a 3 millimetri di aggregato; la bauxite calcinata è il più diffuso. I risultati delle osservazioni degli incidenti indicano che l’uso di HFST con aggregato di bauxite calcinata riduce notevolmente il rischio di uscita di strada in curva e in rampa e di incidente stradale. La sperimentazione avviata nel 2015 ha dimostrato una riduzione media dell’83% di incidenti stradali provocati da asfalto bagnato e il 43% in meno di incidenti con lesioni che avvengono nelle curve.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Quanto costa parcheggiare a Malpensa?

Green NCAP, il tool per misurare l’efficienza auto: come funziona

Test e-Fuel e Biodiesel: quanto diminuiscono le emissioni auto?