Uber UK, è svolta. I driver diventeranno dipendenti diretti

Uber UK conferma l’assunzione dei driver appaltatori: ecco cosa cambierà con il contratto Uber, stipendio minimo e le ferie

18 marzo 2021 - 11:19

Si conclude con una vittoria simbolica per i driver Uber il braccio di ferro in UK che pendeva a favore dei conducenti inquadrati come appaltatori dall’azienda. Dopo la sentenza in Francia e quella in Gran Bretagna, Uber aveva accolto la decisione dei giudici, chiudendo però la porta a tutti i driver non coinvolti nel procedimento. Dopo alcune settimane arriva la svolta epocale per oltre 70 mila conducenti Uber che diventano lavoratori dipendenti a tutti gli effetti. Ecco tutti i dettagli e cosa cambierà per chi ha scelto di lavorare per Uber in UK.

CONTRATTO UBER IN UK PER I DRIVER: LA SVOLTA

Secondo quanto riporta la BBC su Uber, la sentenza della corte suprema britannica, ha avuto un effetto ben più ampio di quanto si ipotizzava inizialmente. Uber avrebbe presumibilmente applicato quanto imposto solo a un ristretto numero di autisti Uber (molti ormai ex dipendenti) che gli avevano fatto causa. Mentre come riporta l’emittente britannica, la sentenza riguarderà tutti i lavoratori con uno stipendio Uber minimo garantito. Sulle assunzioni Uber, il CEO Dara Khosrowshahi ha affermato “Abbiamo chiesto aggiornamenti ai quadri giuridici, sia negli Stati Uniti che nell’UE, che garantirebbero vantaggi e protezione per i lavoratori indipendenti senza intaccare la flessibilità che rende vantaggioso questo lavoro”.

UBER UK: COSA CAMBIERA’ PER I DRIVER A ORE

C’è da chiedersi però cosa cambierà realmente nelle promesse di assumere i drive Uber come dipendenti a tutti gli effetti. Oltre al salario minimo cosiddetto “National Living Wage” equivalente a circa 8 sterline l’ora per gli over 25:

– I conducenti Uber avranno diritto a un periodo di ferie pagato sulla base del 12,07% dei guadagni maturati ogni 15 giorni;

– Contributi ai fini pensionistici;

– L’assicurazione gratuita in caso di malattia o infortunio;

– Nessun vincolo sulle zone da coprire o la libertà di accettare una corsa;

UBER UK: LE TRATTATIVE CON I DRIVER E I SINDACATI

Nonostante i proclami però non sembra che tutto sia filato liscio nelle trattative. Tra i nodi più criticati dai driver Uber proprio il calcolo del salario minimo, basato sulle ore esatte di guida e al netto delle spese. Mentre i giudici hanno ritenuto che il lavoro dei driver Uber inizia quando accendono l’App. Riguardo ai dipendenti appaltatori, Khosrowshahi ha affermato: “Hanno ragione, anche se spero che il percorso che abbiamo scelto dimostri la nostra volontà di cambiare”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Viaggi all'estero 2021

Rientri dall’estero 2021: stop alla quarantena per i viaggi da UE e UK

Tesla Autopilot: conducente arrestato per guida pericolosa

Auricolari alla guida

Auricolari alla guida: rischio incidente in 1 caso su 2