Top 10 Case auto del 2020: chi rischia di più il titolo mondiale?

Il post Coronavirus vedrà molti Costruttori alle prese con vendite in calo: ecco la Top 10 Case auto e chi rischia di più il titolo mondiale

22 maggio 2020 - 15:00

La Top 10 Case auto del 2020 vede al centro dell’attenzione l’annunciata fusione tra FCA-PSA. Nonostante i due gruppi abbiano confermato i piani con l’emergenza Coronavirus, i prossimi mesi metteranno alla prova la solidità di ogni Casa automobilistica nel mondo. Ecco chi rischia di più nella Top 10 delle Case auto mondiale.

TOP 10 CASE AUTO PER VEICOLI PRODOTTI AL MONDO

Con la fusione il gruppo PSA-FCA diventerà il quarto gruppo mondiale per veicoli prodotti, solo dopo Toyota, Volkswagen Group e Renault-Nissan. La classifica delle Top 10 Case del 2020 però dovrà tenere conto del pericolo recessione post Coronavirus, che spingerà molti Costruttori a lasciare i mercati meno profittevoli. La fusione franco-italo-americana potrebbe mettere in una posizione di forte vantaggio il Gruppo. Sul panorama mondiale i segmenti più efficaci si confermano con SUV, Pickup, medie-piccole e utilitarie. Nel 2019 la classifica mondiale dei Costruttori che hanno venduto più auto al mondo, secondo un’elaborazione di Car Industy Analysis vede (con in proiezione la fusione FCA-PSA):

1) Volkswagen Group: 10.97 (Milioni di veicoli)
2) Toyota: 10.74
3) Renault-Nissan: 10.06
4) FCA-PSA: 7.91
5) General Motors: 7.72
6) Hyundai: 7.20
7) Ford: 5.39
8) Honda: 5.17
9) Daimler: 3.34
10) Suzuki: 3.01

TOP 10 CASE AUTO: I MODELLI PIÙ VENDUTI

Una potenziale (quasi certa) recessione con l’avvento dei limiti in Europa sulle emissioni medie di CO2 imposte ai Costruttori potrebbero non contemplare mosse azzardate. In una partita a scacchi, molte Case dovranno decidere se salvare il Re sacrificando la Regina. Le scelte che faranno, dipenderanno sicuramente dalla consistenza delle vendite nei mercati e da come i singoli Paesi reagiranno dopo il Coronavirus. Per restare nella Top 10 delle Case auto è ipotizzabile che la leva a maggiore effetto sarà l’ibrido (difficilmente) l’elettrico, ma soprattutto sui SUV/Pickup e in alcuni mercati sulle utilitarie. A guardare le classifiche di SUV e Utilitarie vendute nel mondo nel 2019, non tutti i Costruttori sembrano ben piazzati.

TOP 10 CASE AUTO: VENDITE E PROFITTI

Ancora prima dell’emergenza Coronavirus, molti Costruttori avevano già pianificato strategie per adeguarsi ai limiti di 95 g/km di CO2 (vedi l’accordo FCA-Tesla sui crediti verdi). Dopo il Coronavirus però la ridotta capacità di acquisto potrebbe spingere i Costruttori, come prevede Fiat-Chrysler, a scegliere se chiudere impianti di modelli poco venduti o lasciare mercati per tagliare i costi. Alcuni Brand dovranno vendere più auto di altri per poter difendere la loro posizione nella Top 10 delle Case auto mondiali. Quante auto dovranno vendere per pareggiare quantomeno i profitti con Toyota (in testa)? Clicca l’immagine qui sotto per vedere nel dettaglio i numeri relativi al 2019, che fanno capire quanto sarà dura per i Costruttori auto restare a galla nei prossimi mesi dal 2020 in poi.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Sconto RC auto Coronavirus

Sconto RC auto per Coronavirus: le iniziative delle compagnie

Sanificazione con lampada UV-C: la luce ultravioletta contro il Coronavirus

Gomme estive strette o larghe? Cosa cambia in frenata e consumo di benzina