Mangiare mentre si guida

Tempi di guida e riposo: gli uomini al volante rischiano più delle donne

Uomini e donne al volante hanno abitudini diverse sui tempi di guida e riposo in viaggio: come evitare i rischi e quante volte bisogna fermarsi

10 settembre 2020 - 11:19

Sui tempi di guida e riposo del conducente gli uomini sono statisticamente più esposti al rischio di fare incidenti stradali. E’ quanto emerge da un sondaggio sulle pause dalla guida in viaggio riportato dall’Automobile Club Tedesco. Gli uomini hanno confessato di guidare in media anche fino a 6 ore, ma non è il caso peggiore. Ecco perché è pericoloso non rispettare i tempi di guida e riposo e come regolarsi con le pause durante un viaggio.

MICROSONNO E INCIDENTI STRADALI

Secondo i dati dell’ADAC, ogni anno in Germania avvengono 2 mila incidenti stradali con lesioni a persone causati da colpi di sonno. In tutti i casi si tratta di conducenti che erano alla guida da almeno 5 ore senza fare pause. Una condizione che mette a dura prova la resistenza fisica ed espone ai rischi della stanchezza al volante. Il preludio di quello che gli esperti definiscono il microsonno, cioè improvvisi abbassamenti della soglia di attenzione causati proprio dalla privazione del sonno e del riposo. Gli uomini in questo hanno un primato poco lodevole rispetto alle donne, tendenzialmente più abituate a fare pause durante la guida.

RIPOSO ALLA GUIDA: COME LO FANNO GLI UOMINI E LE DONNE

Il sondaggio sulle abitudini a fare pausa alla guida è stato condotto tra il 31 agosto e il 1° settembre 2020 su 1000 proprietari di auto di età compresa tra 18 e 65 anni. Gli uomini hanno dichiarato di guidare senza interruzioni più delle donne. Il tempo medio di viaggio più lungo per loro è di 5,8 ore, mentre le donne si fermano a 4,2 ore. Un conducente maschio su quattro (26%) ha fatto anche tour non-stop di sei o otto ore. Quasi uno su dieci (9,4%) si è seduto al volante per nove ore o più e si superano le 15 ore di guida nell’1% dei casi. Quanto all’abitudine di fermarsi a riposare durante un viaggio il 24% delle donne ha dichiarato che il viaggio più lungo senza interruzioni non è durato oltre 2 ore. A confronto, l’8% degli uomini evita le soste nei viaggi brevi.

QUANTE PAUSE BISOGNA FARE DURANTE UN VIAGGIO

Evitare i colpi di sonno alla guida richiede innanzitutto un riposo adeguato alla durata del viaggio, prima di partire. Se si viaggia frequentemente può essere utile pianificare le soste scegliendo in anticipo l’autogrill, salvo bisogni fisiologici impellenti che modificano la tabella di marcia. In generale le regole basilari per guidare in sicurezza durante il viaggio sono:

– fare una pausa di almeno 15-20 minuti ogni 2 ore di guida, o anche prima;

– fermarsi a riposare per lo stesso tempo almeno ogni ora se si guida di notte.

Ci sono tanti altri consigli utili a evitare la stanchezza al volante, molti anche sottovalutati che riguardano la pianificazione del viaggio, l’alimentazione e come accorgersi se è meglio anticipare una sosta rigenerante durante il viaggio. Li trovate tutti qui nella guida con i consigli per i viaggiatori.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Gomme invernali Hankook i*cept evo 3: i nuovi pneumatici anche UHP e SUV

Cassazione sorpasso contromano

Cassazione: il sorpasso contromano comporta due infrazioni

Autobus a fuoco: l’80% si incendia a causa del motore