Tasse auto in Europa: quanto si paga negli altri Paesi UE

Quali sono i Paesi che guadagnano di più con le tasse auto in Europa: la classifica e i costi auto nell’UE

24 giugno 2020 - 13:00

Sapere quanto si paga di tasse auto in Europa è importante per chi sta pensando di comprare un’auto all’estero. Nonostante le immatricolazioni siano progressivamente in calo negli ultimi anni, le tasse da pagare sull’auto hanno aumentato il gettito nelle casse dei Governi dei Paesi UE. Nel 2019 gli incassi delle tasse auto pagate in Europa sono aumentati del +3%. Ecco quanto si paga di tasse auto in Europa e i costi nei principali Paesi UE.

TASSE AUTO IN EUROPA: LA TOP5

Secondo le statistiche dell’ACEA (l’Associazione europea dei Costruttori di autoveicoli), nel 2019 i Governi dei primi 15 Paesi UE hanno incassato oltre 440 miliardi di euro in tasse auto. Oltre i dati delle statistiche, il gettito fiscale in Europa, secondo ACEA è pesantemente influenzato dalle emissioni CO2 (accade in 24 Paesi dell’UE). I primi 5 Paesi con il maggiore gettito fiscale dovuto alle tasse auto in Europa nel 2019 sono:

1.Germania: 93,4 miliardi di euro;

2.Francia: 83,9 miliardi di euro;

3.Italia: 76,3 miliardi di euro;

4.Regno Unito: 54,1 miliardi di euro;

5.Spagna: 30,0 miliardi di euro.

TASSE AUTO IN EUROPA: DOVE SI PAGA DI PIU’

I dati pubblicati nella guida fiscale 2020 dell’ACEA, riportano quali sono le tasse auto che hanno maggiore peso in Europa. Dal rapporto si può capire anche in quali Paesi comprare, vendere e mantenere un’auto comporta pagare tasse auto più convenienti. Ecco da quali tasse auto i Governi Europei guadagnano di più e in quali paesi si pagano più tasse:

IVA sulle auto in Europa (per la vendita, riparazione, ricambi e servizi) crea il maggiore gettito in assoluto in Germania (oltre 31 miliardi di euro) e Italia (18,6 miliardi di euro);

– Le tasse auto per immatricolazione in Europa portano nelle casse della Danimarca il maggior tributo (2,8 miliardi di euro), non si considera la Germania che recupera sulla tassa di proprietà auto;

– La tassa di proprietà sulle auto in Europa è per la Germania il 10% di quanto guadagna il fisco dal settore auto. Solo l’Italia è seconda con un gettito di 6,8 milioni di euro nel 2019;

Accise e imposte su carburante e lubrificanti fanno incassare più tasse alla Francia (quasi 43 miliardi di euro nel 2019. Subito dietro ci sono la Germania e l’Italia. Queste cifre però potrebbero essere solo la punta dell’iceberg, mentre i traffici maggiori di carburante si fanno evadendo l’IVA, come spieghiamo qui;

Altre tasse auto in Europa, che più genericamente variano tra i vari Paesi, ma nuovamente in Germania, Francia e Italia rappresentano una fetta importante fino al 25% di incassi per il fisco. Clicca sulla foto sotto per vederla a tutta larghezza.

TASSE AUTO IN EUROPA, DOVE CONTA MENO LA CO2

Bisogna considerare anche che le tasse auto in Europa non sempre sono influenzate dalle emissioni di CO2 per km. Solo l’Estonia, la Lituania e la Polonia stabiliscono diversamente le tasse auto da pagare in base a potenza, prezzo, peso, cilindrata o una combinazione di parametri. Inoltre 13 Paesi offrono incentivi all’acquisto delle auto elettriche, mentre in tutti gli atri c’è margine solo per sgravi fiscali o riduzione delle tasse dopo l’acquisto.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pneumatici POR

Pneumatici POR per fuoristrada: cosa sono e norme da rispettare

Autostrade Liguria

Autostrade Liguria: chiusure e strade alternative

Incidenti stradali in Europa: -36% di vittime per l’effetto Coronavirus