Suzuki è il brand più apprezzato tra i concessionari

Suzuki batte i tedeschi di Porsche e rompe il dominio che durava da un biennio. Terza per soddisfazione dei dealer la stella di Mercedes-Benz

15 maggio 2019 - 20:29

La soddisfazione dei clienti non è meno importante di quella dei dealer. Ecco allora che il premio Dealerstat rinnova anche quest’anno l’attenzione nei confronti della rete di vendita. Suzuki è il marchio automobilistico più apprezzato dai concessionari italiani e soffia il primato ai tedeschi di Porsche. Completa il podio il terzo posto Mercedes-Benz. La motivazione della rete di vendita rappresenta infatti la chiave per il successo commerciale dei brand e il loro radicamento sui territori. In questa direzione attenzione anche alla propensione dei concessionari verso l’innovazione. Oltre la metà dei dealer si è detto pronto a cambiamenti e Toyota viene indicato come il marchio più impegnato. Vediamo tutti i dettagli.

GIAPPONE IN TESTA

Il mercato dell’auto vive trasformazioni rilevanti. In questa dimensione le concessionarie sono la cinghia di trasmissione del cambiamento dalla casa madre ai clienti. La giapponese Suzuki supera Porsche e vince il Dealerstat 2019. L’indagine di Quintegia sul grado di soddisfazione dei concessionari nel rapporto con le case automobilistiche certifica la fine dei 2 anni di dominio Porsche. La ricerca ha coinvolto 32 marchi automotive ed è stata presentata a Verona fiere nel corso dell’Automotive Dealer Day. Terzo posto per un altro brand tedesco, Mercedes-Benz dimostra la sua solidità e recupera ben 7 posizioni. Scorrendo la top 10 troviamo, nell’ordine, Toyota, Bmw, Volvo, Ford, Mini, Kia e Land Rover. Massimo Nalli, presidente di Suzuki Italia, ha commentato: Dal 1980 ad oggi la crescita del marchio Suzuki in Italia ha coinciso con la crescita della sua rete”. Negli ultimi 6 anni i volumi di vendita di Suzuki sono saliti del 200%.

LA RETE DI VENDITA

Nalli precisa anche il ruolo dei dealer: “Crediamo che il rapporto tra i nostri concessionari e Suzuki Italia si rifletta interamente sulla qualità della relazione degli stessi concessionari con il cliente.” Insomma la soddisfazione della rete di vendita per comunicare meglio il prodotto ai consumatori. Il manager di Quintegia Alberto Bet ha detto: “Negli ultimi anni sta crescendo il livello generale di soddisfazione nei confronti delle case automobilistiche. In virtù anche di una maggior fiducia non solo sul prodotto (3,56 in una scala da 1 a 5), ma anche sulla formazione (3,49) e sui servizi finanziari (3,44).” L’Automotive Dealer Day si conferma l’occasione per fare il punto sul settore auto. Nato nel 2003 è arrivato lo scorso anno alla sua 16esima edizione che ha coinvolto il 60% dei concessionari italiani. Il confronto tra case automobilistiche e concessionari è ancor più importante viste le sfide della situazione attuale del mercato.

ONDA DI INNOVAZIONE

Attenzione anche al grado di innovazione delle concessionarie italiane. Si tratta di un’esigenza sentita dagli imprenditori con oltre la metà dei dealer pronti a investire entro i prossimi 3 anni. Anche qui un marchio giapponese davanti a tutti. Toyota, con l’85% delle segnalazioni, è considerato il brand a maggior propensione innovativa. Seguono Volvo, Bmw, Lexus e Audi, con quote oltre il 60%. La rilevazione ha coinvolto il 60% dei concessionari italiani e tra i marchi made in Italy solo Jeep, ultima, è presente nella top 20. Per quanto riguarda i brand premium, la prima è Bmw al 5° posto mentre Volvo è al 6° posto. Tra le aree di minor soddisfazione, le vendite ai clienti business (valutazione a 2,78), i margini di profitto (2,80) e gli standard richiesti dalle case (2,98). La valutazione complessiva evidenzia maggiore ottimismo delle concessionarie che passa da 3,23 dello scorso anno al 3,32 di quest’anno.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Colonnine elettriche nei condomini

Colonnine elettriche nei condomini: come organizzarsi

Test pneumatici invernali 235/35 R19: misure grandi in difficoltà nel 2019

Auto usate certificate Hyundai: arriva la formula soddisfatto o restituisci