Piste ciclabili ciclisti

Strade più pericolose del mondo: l’86% non è fatto per i ciclisti

Le strade nel mondo più pericolose mettono a rischio pedoni e ciclisti: l’indagine su oltre 350 mila km di strade e l’obiettivo iRAP 2030 sulla sicurezza stradale

4 giugno 2020 - 14:00

Quanto sono sicure le strade nel mondo? Sicuramente poco per pedoni e ciclisti secondo uno studio basato su oltre 350 mila km di strade. Ecco perché l’86% tra le strade più pericolose al mondo ha al massimo due stelle in sicurezza.

QUALI SONO LE STRADE PIÙ PERICOLOSE DEL MONDO

Entro il 2030, l’Organizzazione delle Nazioni Unite ha fissato il target di rendere almeno il 75% delle strade nel mondo a 3 stelle. L’obiettivo è strettamente legato all’incidentalità stradale e ai costi sanitari più alti sulle strade che hanno meno stelle. Il progetto globale iRAP (International Road Assessment Programme) ha fotografato la sicurezza delle strade che si estendono per milioni di chilometri in 54 Paesi, basandosi su dati relativi 700 miliardi di chilometri percorsi per anno. La sconcertante evidenza dello studio è che l’86% tra le strade più pericolose del mondo ha solo 1 o al massimo 2 stelle in sicurezza per i ciclisti (peggio per i pedoni, 88%). Il punteggio assegnato secondo uno standard condiviso è solo di poco migliore per i motociclisti (67% di strade ad alto rischio). Va molto meglio per le auto, che viaggiano “solo” sul 44% di strade pericolose. Ma cosa significa guidare o pedalare su una strada con 1 stella? Clicca sull’immagine per vederla a tutta larghezza.

STRADE PIÙ PERICOLOSE AL MONDO: LE STELLE DA 1 A 5

Sulla base delle statistiche analizzate dai ricercatori, più basso il rating di stelle sulle strade più pericolose nel mondo, maggiore è il rischio per gli utenti di riportare ferite o morire. In modo del tutto analogo alle valutazioni di sicurezza delle auto nei crash test. Le stelle assegnate alle strade in funzione di una serie di paramenti corrispondono al costo per chilometri guidato in caso di lesioni gravi o morte su una strada come mostra il grafico qui sotto. Clicca sull’immagine per vederla a tutta larghezza.

STRADE PIÙ PERICOLOSE DEL MONDO: COSA VA MIGLIORATO

Entro il 2030 i Paesi che partecipano al progetto iRAP conseguono il traguardo di portare almeno al 75% le strade più sicure con 3 stelle per tutti gli utenti della strada. Quando una strada si può definire sicura, al di là del rapporto tra incidenti e traffico? Ecco le lacune più diffuse tra le strade più pericolose al mondo che potreste ritrovare anche nelle zone in cui vivete.

Sicurezza dei pedoni sulle strade più pericolose al mondo:

– l’85% delle strade nel mondo percorribili da pedoni con traffico fino a 40 km/h o oltre non ha un marciapiede;
– il 92% delle strade con traffico fino a 40 km/h o oltre non ha attraversamenti pedonali;
– il 22% degli attraversamenti pedonali nel mondo ha strisce scolorite o con scarsa manutenzione.

Sicurezza dei veicoli sulle strade più pericolose al mondo:

– l’81% delle strade nel mondo con velocità di almeno 80 km/h o più non ha uno spartitraffico tra i due sensi di marcia opposti;
– il 79% delle strade con velocità del traffico maggiore a 80 km/h ha un margine pericoloso;
– il 73 degli incroci con flusso di traffico a 60 km/h o più non ha una segnaletica di svolta sicura.

Sicurezza di motociclisti e ciclisti sulle strade più pericolose al mondo:

– il 91% delle strade nel mondo non ha una corsia riservata alle bici;
– il 99% delle strade nel mondo non ha una corsia riservata alle moto.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

DPCM 24 ottobre 2020

DPCM 24 ottobre 2020: spostamenti ‘sconsigliati’ (ma non vietati). Testo PDF

Consiglio acquisto utilitaria: budget fino a 10.000 euro

Ciclisti più spericolati degli automobilisti? Uno studio spiega perché