Stellantis: Alfa Romeo, DS e Lancia non avranno più concessionari ma agenti

Stellantis rivoluziona la rete di vendita dei brand premium in Europa: arrivano l’agente di vendita per il cliente e l’e-commerce

18 ottobre 2021 - 11:03

Stellantis ha annunciato il cambiamento storico della sua rete di vendita: meno contratti e concessionari e più agenti con un approccio orientato alle esigenze del singolo cliente. In sostanza è così che cambierà la vendita di auto dei brand Stellantis Alfa Romeo, DS e Lancia. Non sarà così per tutti i brand di lusso del gruppo e solo in alcuni mercati, tra cui l’Italia. Ecco tutti i dettagli.

STELLANTIS: DALLE CONCESSIONARIE ALLE AGENZIE DI VENDITA AUTO

Come riporta AutoNews, la proposta di trasformare la figura dei venditori d’auto di cui si è tanto parlato anche all’Automotive Dealer Day 2021, si concretizzerà per la rete di vendita Stellantis. La ristrutturazione riguarderà prevalentemente Alfa Romeo, DS e Lancia. I brand avranno molto in comune sia nella componentistica (con l’ampliamento del listino Lancia), sia nella vendita di auto su misura. Questo approccio da atelier auto è già stato ufficializzato anche da Alfa Romeo ed è la reazione dei Costruttori al mercato sempre più vibrante delle vendite online. Il cambiamento sarà più evidente per la rete di concessionari europei dei brand premium Stellantis, secondo le dichiarazioni di Maria Grazia Davino, responsabile vendite e marketing europeo, riportate dal magazine.

COSA CAMBIA PER I CONCESSIONARI STELLANTIS DEI BRAND PREMIUM

Questo cambiamento porterà da un lato alla vendita di auto su richiesta, quindi i concessionari non dovranno più immobilizzare ingenti capitali. Dall’altro, porterà a una rivoluzione dei rapporti tra Costruttore e rete di vendita, anche se è ancora lontano dalla vendita diretta ai clienti. La figura del venditore d’auto nelle concessionarie quindi sarà sostituita dall’agente di vendita. Non sembrano tuttavia ancora delineate le modalità e le opzioni su come saranno strutturate le relazioni tra e con i rivenditori. Quel che sembra certo è che Stellantis non rinnoverà gli attuali contratti di vendita e assistenza con i rivenditori europei per i suoi 14 marchi da giugno 2023.

LA VENDITA DI AUTO PREMIUM STELLANTIS BASATA SUL SINGOLO CLIENTE

Questo nuovo modello potrebbe centralizzare il cliente nel processo di vendita, piuttosto che altri fattori come il prezzo che oggi è un parametro chiave nella trattativa (che sarà più tracciabile per i Costruttori). Il che porterebbe maggiore attenzione ad assecondare le richieste e le esigenze di un cliente piuttosto che vendere semplicemente auto, anche se l’obiettivo sarà lo stesso ma con un approccio premium. Qualcosa che ad esempio già avviene per i brand auto di lusso, tant’è che Maserati – ad esempio – non è citata in questa “rivoluzione”. Quella europea potrebbe essere una sperimentazione del nuovo modello di vendita, visto che la rete Stellantis negli USA (RAM e Dodge, in particolare) non fa parte del piano di ristrutturazione delle concessionarie.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Top Employers: le migliori aziende automotive in Italia 2022

Mustang Mach-e: come non rimorchiarla in caso di panne

Green Pass per fare benzina

Green Pass per fare benzina? Cosa prevede il DPCM 21/1/2022