Smart Road: il 64% degli automobilisti è preoccupato in UK

Le smart road nascono per migliorare i trasporti, ma in UK le autostrade intelligenti sarebbero meno sicure e gli automobilisti non si fidano

27 gennaio 2021 - 11:38

Le smart road sono una realtà molto più diffusa fuori dall’Italia, al punto da richiedere sondaggi tra gli automobilisti per capire: le smart road sono realmente sicure? La domanda è tutt’altro che scontata, visto che le autostrade intelligenti nel Regno Unito, in molti tratti, sacrificano la corsia di emergenza in favore di un traffico più scorrevole. Ecco perché oltre 1 automobilista su 2 ritiene che la sicurezza delle smart road debba essere riconsiderata nel sondaggio sulle autostrade intelligenti.

SMART ROAD: QUANTO SONO SICURE SENZA CORSIA D’EMERGENZA?

Come riporta Autocar, le smart road inglesi preoccupano il 64% degli automobilisti. Le arterie del Regno Unito aggiornate con tecnologie di connettività hanno perso in molte tratte la corsia di emergenza. E’ questo il nodo che mette in dubbio la sicurezza delle smart road nel Regno Unito. Secondo i dati del Ministero dei Trasporti, 1 incidente su 12 in autostrada (8%) si verifica sulla corsia di emergenza e le autostrade intelligenti hanno ridotto il tasso di mortalità del 18%. Un recente incidente però rimette tutto in discussione, dopo che due automobilisti sono stati uccisi da un tir su un’autostrada da poco diventata smart road. Le due auto si erano fermate in seguito a un piccolo tamponamento, sulla corsia più lenta non essendoci la corsia d’emergenza. Da là il sondaggio di YouGov che finirà all’attenzione delle autorità inglesi.

IL SONDAGGIO SULLE AUTOSTRADE INTELLIGENTI IN UK

Il sondaggio sulla sicurezza delle smart road ha coinvolto 1740 automobilisti inglesi ai quali è stato chiesto quanto si fidavano delle autostrade intelligenti. Il 64% ha risposto che trova meno sicure le autostrade senza la corsia di emergenza. Anche per questo il 57% degli intervistati si è dichiarato contrario al programma del Governo di trasformare le autostrade normali in smart road. Solo 1 automobilista su 4 confida che le smart road inglesi aumenteranno la sicurezza stradale.

LE SMART ROAD IN ITALIA

L’uso corretto delle corsie di emergenza in autostrada, smart road a parte, è sempre attuale e il rischio è che la tecnologia si scontri con la realtà. Con ciò non vogliamo dire che le smart road siano meno sicure, se progettate considerando tutte le eventualità che possano verificarsi. La coesistenza di veicoli più o meno recenti, dotati o meno di sistemi di connettività V2X, è proprio una di queste. Ecco perché è difficile immaginare un’autostrada, soprattutto se intelligente senza una corsia sicura, di emergenza, per i veicoli in panne o i mezzi di soccorso. L’Autostrada A35 BreBeMi e l’A2 (Salerno-Reggio Calabria) sono le prime candidate a diventare Smart Road in Italia, ma non senza corsia d’emergenza.  Come evitare un incidente su una strada senza corsia d’emergenza? Il principale gestore della rete autostradale inglese in risposta al magazine britannico ha suggerito che gli automobilisti debbano controllare l’auto prima del viaggio per ridurre al minimo il rischio di panne in autostrada.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Cassazione: danni da buca stradale, Comune non sempre responsabile

Auto senza assicurazione

Auto senza assicurazione: lo Stato perde 280 milioni all’anno

Ztl Torino orari

Ztl Torino: orari di oggi, mappa e proroga