Skoda Octavia: nel test dell’alce penalizzata da rollio e pneumatici

La Skoda Octavia nel test dell’alce si dimostra una perfetta auto per famiglia: l’ESC pronto a mettere una toppa in caso di emergenza

13 settembre 2021 - 11:00

La Skoda Octavia nel test dell’alce mostra tutti i pro e i contro di un assetto pensato per una tranquilla auto. Il Moose Test evidenzia le reazioni dell’auto che possono mettere in difficoltà un conducente comune davanti a un ostacolo improvviso da evitare. La Skoda Octavia non se la cava male, ma deve fare i conti con un rollio particolarmente marcato e pneumatici di serie che non aiutano a dare il meglio a tutte le velocità. Ecco il video del test dell’alce con la Skoda Octavia realizzato dal magazine spagnolo Km77, specializzato in test e prove su strada.

COME AVVIENE IL TEST DELL’ALCE

Il test dell’alce (o Moose Test) si basa sulla norma ISO 3888-2. In parole più semplici, il collaudatore al volante dell’auto da testare guida fino a una velocità di prova costante. Quando arriva a un punto contrassegnato dai coni sterza improvvisamente per evitare un ostacolo, che potrebbe essere un’altra auto o un animale selvatico. Prima della sterzata il conducente alza il piede dall’acceleratore e la manovra di evitamento avviene solo utilizzando il volante e senza alcun altro comando ma con il sistema di sicurezza ESP attivo. La sterzata si svolge in due fasi:

– l’evitamento dell’ostacolo, eseguito a una velocità sempre più alta nelle varie prove. Questo per verificare qual è il limite in cui il volante, le sospensioni, il telaio e gli pneumatici consentono un controllo gestibile anche davanti a un ostacolo imprevisto;

– il rientro nella traiettoria iniziale (un corridoio di coni largo 3 metri) senza richiedere eccessive correzioni di volante e senza abbattere coni. Si possono verificare in caso di sovrasterzo (tendenza al testacoda) o sottosterzo (le ruote anteriori scivolano lateralmente e l’auto allarga la traiettoria) entrambi comportamenti di un’auto che ha raggiunto i suoi limiti di stabilità;

Oltre al test dell’alce, la Skoda Octavia è stata messa alla prova anche nello slalom tra i coni a velocità costante (oltre 60 km/h). In questo test la tendenza al rollio (l’auto si corica lateralmente) è esasperata per portare al limite l’aderenza degli pneumatici. Ecco come sono andate le due prove sulla Skoda Octavia nel video qui sotto.

SKODA OCTAVIA: COME VA NEL TEST DELL’ALCE O MOOSE TEST

La Skoda Octavia nel test era equipaggiata con pneumatici estivi Bridgestone Turanza T005 225/45 R18 91 Y. La velocità di riferimento di 77 km/h di questo test sembra piuttosto critica per l’Octavia che, anche tenendo tutte le ruote a terra (il che è positivo), scivola molto lateralmente.   Troppo sottosterzo nel secondo settore di coni, che finiscono giù – commenta il magazine. Comunque la vettura non ha avuto reazioni strane o difficili da controllare”. Il test effettuato su un’auto con sospensioni standard (McPherson – barra di torsione) riesce bene solo a 74 km/h, velocità massima in cui non si abbattono coni. Tuttavia, la tendenza del posteriore a scivolare sembra una caratteristica, comunque gestibile, accentuata anche dagli pneumatici. L’asse posteriore delle ruote ha una leggera tendenza al sovrasterzo. Così leggero che non fa paura e che aiuta anche un po’ a puntare il naso verso la sezione finale dei coni. Sulle gomme invece “le Bridgestone Turanza T005, come quelle della Octavia in prova, hanno prestazioni generalmente mediocri o scarse nel test dell’alce”, afferma il magazine.

SKODA OCTAVIA NELLA PROVA DELLO SLALOM

Nel test dello slalom la Skoda Octavia non si scompone particolarmente, conservando una marcata tendenza al rollio, compensata dal controllo di stabilità ESC. I collaudatori infatti dichiarano “Oltre una certa velocità o con movimenti bruschi del volante, gli ausili elettronici intervengono in modo sensibile per controllare la dinamica della vettura. Sono reazioni che ci si aspetta da un modello destinato ad un uso prettamente familiare”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto prodotte in Cina: sono già il 14% delle vendite in Europa

Toyota Yaris Hybrid vs Toyota Yaris: costi di manutenzione a confronto

Incentivi auto 2021

Incentivi auto 2021: a Ottobre stanziati altri 100 milioni