Secondo record negativo per le auto nuove: ad aprile -33% immatricolazioni

Le immatricolazioni auto dei privati scendono al 50% delle vendite di aprile 2022 e per i ritardi degli incentivi il 27% resta a nome dei Costruttori

3 maggio 2022 - 10:29

Le immatricolazioni di auto nuove in Italia ad aprile hanno fatto registrare il secondo record negativo: -33%. L’andamento delle vendite è commentato dall’Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica, che riporta anche i numeri e la Top 10 delle auto più vendute. A tal proposito fa riflettere il commento di Data Force sulle vendite di auto nuove elettriche e un bacino di clienti privati ridotto al 50%. Ecco tutti i dati sulla situazione attuale del mercato auto nuove in Italia.

IMMATRICOLAZIONI AUTO NUOVE AD APRILE 2022 PER ALIMENTAZIONE

Il ritardo degli ecoincentivi 2022 ha inevitabilmente impattato sulle vendite di auto nuove. “Si aggrava ulteriormente la flessione a due cifre che, dal secondo semestre dello scorso anno, caratterizza l’andamento mensile del mercato auto”, afferma Paolo Scudieri, Presidente di ANFIA. “Ad aprile a -33% complici anche due giorni lavorativi in meno rispetto al 2021”. Le immatricolazioni auto in Italia ad aprile 2022 si sono fermate a 97.339 contro le 145.243 registrate ad aprile 2021. Se si caratterizzano le immatricolazioni per alimentazione, si osserva una globale contrazione delle vendite con questa composizione:

Benzina, – 42,9%, con una quota di mercato del 27,4%;

Diesel, -38,2%, con una quota di mercato del 20,8%;

Ibride non ricaricabili, – 21%, con una quota di mercato del 33,8%;

Ibride plug-in, -3,3%, con una quota di mercato del 6,7%;

Elettriche, -3,1%, con una quota di mercato del 37,4%;

Gpl, -23,1%, con una quota di mercato dello 0,9% ma in crescita del +6,5% da inizio 2022;

Metano, -73,6%, con una quota di mercato del 6,5% ma in calo del -63,8% da inizio 2022;

IMMATRICOLAZIONI AUTO ELETTRICHE E VENDITE AI PRIVATI

Un aspetto che sottolinea Salvatore Saladino, Country Manager di Dataforce Italia, in un post su Linkedin è che la composizione dei clienti privati rasenta il 50% delle immatricolazioni. “Una conferma che la politica sta immaginando un mercato che non esiste nella realtà”, scrive Saladino. “La corsa all’auto elettrica con il contemporaneo repentino abbandono delle moderne e stra-ecologiche motorizzazioni endotermiche rimarrà pura teoria senza forti sostegni all’acquisto, che sempre a carico dei contribuenti sono”. L’analisi di Dataforce evidenzia che la quota di auto km0 è scesa sotto il 10% delle immatricolazioni e le Case auto si intestano le auto elettriche per circa il 27% dei veicoli.  Questo resoconto “dice tutto della reale domanda di questa tipologia di vetture da parte del cliente finale”, afferma Saladino.

TOP 10 IMMATRICOLAZIONI AUTO AD APRILE 2022

Tra le auto più vendute in Italia, il brand di casa (e autentico made in Italy) è in testa con la Fiat Panda e la Lancia Ypsilon. Oltre 1 auto su 2 venduta ad aprile (53%) è un SUV, comunque in calo del -22,8% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Stellantis riesce comunque a piazzare 1 SUV su 4 tra le immatricolazioni auto di aprile 2022. Clicca l’immagine sotto per vedere la Top 10 a tutta larghezza.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Green NCAP, il tool per misurare l’efficienza auto: come funziona

Test e-Fuel e Biodiesel: quanto diminuiscono le emissioni auto?

Euro NCAP: 11 auto a 5 stelle, migliorabili Puma, Touran e 408