San Francisco (USA): dal 2040 potranno circolare solo auto elettriche

Il sindaco di San Francisco ha ufficializzato il divieto ai motori a combustione: il piano elettrico prevede parcheggi e punti di ricarica pubblici entro il 2040

18 luglio 2019 - 20:24

San Francisco decide una stretta sui motori a combustione per migliorare la qualità dell’aria. La città americana bloccherà entro il 2040 la circolazione di auto, van e camion alimentati dai tradizionali motori termici. Si tratta di un chiaro impegno contro le emissioni di CO2 che pone San Francisco in linea con la strategia dello Stato della California. Nel 2018, infatti, l’allora Governatore della California Jerry Brow aveva firmato un ordine esecutivo per favorire l’immatricolazione 5 milioni di nuovi veicoli a emissioni zero entro il 2030. Il piano si accompagnava ad uno stanziamento di denaro pubblico per l’istallazione di 250.000 stazioni di ricarica entro il 2025.Va comunque specificato che, secondo il Dipartimento ambientale della città, il 44% delle emissioni proviene dagli impianti di riscaldamento degli edifici commerciali e residenziali. Vediamo come San Francisco metterà in pratica la sua svolta a favore della mobilità green.

ARIA PULITA

L’amministrazione della città americana di San Francisco è decisa ad eliminare i gas serra emessi da auto, camion e più in generale da tutti i veicoli a motore. La deadline fissata è quella del 2040. Come primo passo verso questo ambizioso obiettivo il sindaco, London Breed, varerà una normazione specifica per installare in tempi brevi una nuova rete di stazioni di ricarica per veicoli elettrici. Le colonnine troveranno posto all’interno di parcheggi pubblici e privati della città. Numeri alla mano il traffico di auto e camion genera il 46% di tutte le emissioni di CO2 nell’area di San Francisco. La mobilità, individuale e collettiva, porta il maggior contributo alle emissioni in città. Si lavora anche ad una legislazione che imporrà ai proprietari degli immobili commerciali di utilizzare energia proveniente da fonti 100% rinnovabili entro il 2030.

TAGLIO DELLE EMISSIONI

Da diverso tempo l’amministrazione di San Francisco sta cercando di stimolare l’adozione di veicoli elettrici da parte dei cittadini. L’impegno di San Francisco è in linea con quello dello Stato della California. Nel 2018, l’allora Governatore Jerry Brown, ha firmato un ordine esecutivo per favorire l’immatricolazione di 5 milioni di nuovi veicoli a emissioni zero entro il 2030. A questo si affiancava uno stanziamento per installare 250.000 stazioni di ricarica entro il 2025. London Bread, sindaco di San Francisco, ha chiarito in una nota: “Per raggiungere i nostri obiettivi climatici e migliorare l’aria che respiriamo, dobbiamo elettrificare i trasporti pubblici e privati.” Quanto allo scarso numero di colonnine di ricarica: “Sappiamo che uno dei maggiori ostacoli per le persone alla guida di un veicolo elettrico è l’accesso alla ricarica, vogliamo quindi assicurarci che la nostra città abbia l’infrastruttura di ricarica necessaria.”

COLONNINE DI RICARICA

La nuova legislazione di San Francisco promette di essere la prima del suo genere negli Usa. Nello specifico si prevede che i parcheggi privati e i garage con oltre 100 posti auto installino postazioni di ricarica per veicoli elettrici in almeno il 10% degli spazi. Sarebbero coinvolti circa 300 parcheggi nella città con i proprietari che avrebbero tempo fino al 2023 per mettersi in regola. L’impegno si estende ai garage gestiti direttamente dal comune e qui si parla di 340 nuovi punti di ricarica. Dal 2009 la città di San Francisco ha installato 200 colonnine pubbliche di ricarica. Oltre all’apertura di più stazioni di ricarica sono allo studio altre proposte volte a spingere più persone a scegliere i veicoli elettrici. Si pensa allora a rendere più economico il parcheggio in strada e presso i garage. In arrivo flotte elettrificate per quanto riguarda autobus e veicoli impegnati nella raccolta dei rifiuti.

1 commento

sh32083_14266934
11:19, 19 luglio 2019

Sti sindaci governatori hanno cervello cortocircuitati ( anche di Londra, Parigi,,,), adesso Bosch sviluppato Diesel anche a benzina che inquina un decimo di attuali ( già attuali Diesel quasì equivaleva con le elettriche). Cantano Green green ma gli conviene di pensare prima la problema obesità se ci tiene la salute, vedo solo americani obesi tranne modelli attori. Classifica vita media USA è 31 esimo nonostante che primi a cantare Green,green, Italia è 6 sto mio paese Giappone è 1 mo.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Mal d’auto: i passeggeri giovani soffrono più degli over60

Toyota più sicure con pedoni: l’auto impedirà le partenze involontarie

Car sharing a lungo termine a Milano

Car sharing a lungo termine: a Milano l’auto si noleggia per 7 giorni