Pericolo strade di campagna, fanno il 66% di vittime tra 18-24 anni

Un’indagine sugli incidenti stradali con giovani tra 18 e 24 anni sottolinea il pericolo delle strade di campagna dove perdono la vita 2 conducenti su 3

13 ottobre 2022 - 15:00

L’analisi dei dati sugli incidenti stradali dal 2016 al 2020 effettuata da un’importante organizzazione a livello europeo ha stilato un rapporto sulla mobilità dei giovani. Dai dati del Ministero dei Trasporti del Baden-Württemberg (Germania) emerge che circa il 20% delle persone che causano incidenti al volante appartengono alla fascia di età tra 18 e 24 anni. Assume un aspetto ancora più rilevante il contesto: le strade extraurbane di campagna rappresentano un pericolo particolarmente più alto rispetto alle altre strade urbane e autostrade.

GIOVANI AL VOLANTE E FATTORI DI RISCHIO SOTTOVALUTATI

Classificando gli incidenti in base alla strada avvenuti nella regione, su cui si basa il rapporto, la percentuale di eventi risulta significativamente maggiore tra i giovani soprattutto per le strade di campagna. Secondo i ricercatori Le ragioni sono da ricercare in carreggiate più strette e quindi con raggi di curva più stretti. “Ciò significa che le persone inesperte, in particolare, hanno più problemi a seguire il corso della strada con il veicolo”, afferma il rapporto.

GLI INCIDENTI PIÙ FREQUENTI CON GUIDATORI TRA 18-24 ANNI

L’eccesso di velocità o il superamento del limite di velocità sono stati attribuiti ai giovani fino a cinque volte più spesso rispetto ai conducenti tra i 25 ei 64 anni, a seconda della causa dell’incidente e della categoria della strada. Circa il 33% di incidenti causati da un giovane si è verificato di notte, mentre tra 25 e 64 anni la quota è del 25%.

– in 1 incidente stradale su 4 (25,3%) i giovani sono stati coinvolti con un veicolo in svolta o in attraversamento al di fuori dei centri abitati. La percentuale cresce ma di poco – 33% – se si estende la fascia d’età tra 25 e 64 anni.

– gli incidenti nel traffico parallelo, con veicoli nella stessa direzione o in senso contrario, causati da giovani tra 18 e 24 anni risultano il 26,4% dei casi. Salgono, sempre di poco – 27,5% – gli incidenti causati da conducenti tra 25 e 64 anni.

INCIDENTI STRADALI TRA 18 E 24 ANNI: 66% DI VITTIME SU STRADE DI CAMPAGNA

Dall’indagine emerge che le strade extraurbane sono particolarmente pericolose per i giovani tra 18 e 24 anni. In questa fascia di età, il 66% delle vittime della strada si verificano su strade di campagna. I motivi individuati sono molteplici. “La velocità eccessiva e la guida sotto l’effetto di alcol o droghe, nonché l’eccessiva sicurezza di sé giocano un ruolo importante. A ciò si aggiunge la capacità, non ancora particolarmente sviluppata, di valutare correttamente il percorso della strada con curve eventualmente strette e di adattare di conseguenza lo stile di guida”. Anche per questo motivo, alcuni Paesi membri più di altri si stanno adoperando nell’abbassare i limiti massimi di velocità soprattutto sulle strade urbane ed extraurbane, incluse quelle rurali.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto nuove: il prezzo giusto per gli italiani è sino a 30 mila euro

UNECE: nel 2023 due nuovi regolamenti per la sicurezza dei pedoni

stellantis modello distribuzione europa

Stellantis: le auto a basse emissioni più vendute in Italia nel 2022