Pedemontana lombarda: pagamento pedaggio, come si fa

Sulla Pedemontana lombarda il pagamento pedaggio funziona diversamente con il sistema elettronico free-flow: scopri tutte le modalità per pagare il transito ed entro quando

25 novembre 2021 - 14:00

Come funziona il pagamento pedaggio della Pedemontana lombarda? Denominata ufficialmente autostrada A36 (ma comprende anche altre arterie), la pedemontana è un sistema viabilistico, non ancora completato, che attraversa le province di Varese, Como, Monza-Brianza, Milano e Bergamo con l’obiettivo di velocizzare gli spostamenti nell’area nord del capoluogo lombardo, realizzando una via esterna alla città metropolitana di Milano. Il tracciato si caratterizza rispetto alle altre autostrade per il sistema di pagamento del pedaggio con sistema elettronico free-flow.

PEDEMONTANA LOMBARDA: MAPPA E TRACCIATO

Il progetto finale della Pedemontana lombarda prevede un sistema viabilistico di 157 km composto da 67 km di autostrada, 20 km di tangenziali e 70 km di viabilità locale. Dei 67 km di tratta autostradale attualmente ne risultano aperti solo 22 fra il raccordo con la A8 Milano – Varese presso Cassano Magnago (VA) e la SP ex SS 35 (superstrada Milano – Meda) presso Lentate sul Seveso (MB), attraversando i caselli di Solbiate Olona, Mozzate-Cislago, Cislago, Lomazzo (dove si trova l’interconnessione con la A9 Milano – Como) e Bregnano-Lazzate. Invece le tratte in progetto (alcune delle quali già in costruzione) sono quelle da Cesano Maderno alla A51 Tangenziale Est di Milano presso Vimercate e da Vimercate alla A4 presso Osio Sotto – Brembate, oltre alla riqualificazione della superstrada Milano – Meda.

Nella mappa qui in basso si può vedere il progetto definitivo della Pedemontana Lombarda. Le tratte in verde sono quelle già in funzione, le tratte in rosso quelle future.

PEDEMONTANA LOMBARDA: PAGAMENTO PEDAGGIO, COME FUNZIONA IL SISTEMA FREE-FLOW

Come già anticipato, la Pedemontana lombarda è un’autostrada a pedaggio con sistema free-flow senza barriere, con obbligo di pagamento entro 15 giorni dal transito. Rientrano nelle tratte soggette al pedaggio anche le tangenziali di Como (A59) e di Varese (A60). Ci sono diverse modalità di pagamento:

online tramite il portale del sistema di pagamento free-flow, previa registrazione;

– in automatico mediante i dispositivi Telepass o SET/SIT-MP abilitati;

app Pedemontana lombarda per smartphone e tablet Android o iOs;

– con ‘Ricaricabile Pedemontana’, servizio gratuito che consente di pagare i pedaggi ricaricando un borsellino elettronico associato alla targa di un veicolo. L’importo del pagamento viene scalato automaticamente dal borsellino elettronico a ogni transito;

– con carte di debito emesse da qualsiasi banca presso gli sportelli ATM (Bancomat) di Intesa Sanpaolo, accedendo al pagamento tramite il servizio CBILL. Per il pagamento è sufficiente digitare il numero di targa del veicolo (solo targhe italiane). Per l’utilizzo del servizio si paga una commissione a transazione pari a 0,50 euro;

internet banking Intesa Sanpaolo (solo per i correntisti del gruppo bancario);

– in contanti, con carta di credito o carta prepagata presso il Punto Verde di Pedemontana lombarda a Mozzate (CO), sulla A36, o presso uno dei vari Punti Assistenza;

– con Conto Targa, il sistema di pagamento automatico personale, associato alla targa del proprio veicolo, che consente di pagare i pedaggi dei transiti effettuati sulla Pedemontana Lombarda scegliendo di domiciliarne il pagamento su una carta di credito o su un conto corrente bancario. Maggiori informazioni qui.

PEDEMONTANA LOMBARDA: MANCATO PAGAMENTO, COSA SUCCEDE

Il mancato pagamento del pedaggio nel termine di 15 giorni dopo il transito comporta l’avvio della procedura di sollecito e di recupero del credito da parte della società Autostrada Pedemontana Lombarda. Inoltre il mancato pagamento del pedaggio integra la violazione dell’articolo 176 commi 11 e 21 del Codice della Strada che prevede l’applicazione di una sanzione amministrativa da 87 a 344 euro.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto elettriche economiche 2022: la tabella dei costi al km

Trasporti eccezionali

Trasporti eccezionali: torna il limite di carico a 108 t fino a marzo 2022

Monopattini elettrici

Monopattini elettrici: casco obbligatorio a Firenze dal 1° dicembre 2021