Pedaggi autostradali 2022: aumento dal 1° gennaio?

Timore degli automobilisti per il possibile aumento dei pedaggi autostradali nel 2022: scopriamo cosa è successo a decorrere dal 1° gennaio

3 gennaio 2022 - 12:00

Dal 1° gennaio sono aumentati i pedaggi autostradali 2022? In passato, all’inizio di ogni anno, eravamo abituato al consueto ‘ritocco’ delle tariffe (che era sempre verso l’alto e mai il contrario) e molti automobilisti temevano che sarebbe successo anche stavolta. Le cose per fortuna sono andate in un’altra maniera, seppur con qualche eccezione. Ma in futuro, diciamolo subito, si dovrebbe tornare alla ‘normalità’ degli aumenti annuali.

AUMENTO PEDAGGI AUTOSTRADALI 2022: LA SITUAZIONE

Qualche giorno fa il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ha in effetti comunicato che dal 1° gennaio 2022 non sarebbero scattati aumenti dei pedaggi autostradali sul 98% della rete nazionale. Questo perché è ancora in atto il processo di revisione dei rapporti concessori che riguarda la quasi totalità delle società di gestione, per cui l’aggiornamento delle tariffe sarà eventualmente applicato solo alla definizione dei nuovi contratti che dovranno recepire il regime tariffario previsto dall’Autorità di regolazione dei trasporti. Gli aumenti dei pedaggi sono pertanto solamente ‘congelati’ e infatti c’è chi teme che non appena la situazione si sbloccherà verranno recuperati con gli interessi…

PEDAGGI AUTOSTRADE 2022: DOVE SCATTA L’AUMENTO

Abbiamo comunque scritto che da gennaio 2022 non ci sarebbero stati aumenti sul 98% della rete autostradale. C’è infatti un’eccezione che riguarda il tratto da Piacenza a Brescia dell’autostrada A21, gestita dalla società concessionaria Autovia Padana (Gruppo SIAS), sul quale, proprio dall’1/1/22, è scattato invece un adeguamento tariffario del +5,45%.

Inoltre la società Milano Serravalle – Milano Tangenziali ha comunicato al MIMS che, sempre dal primo gennaio 2022, non ha provveduto a rinnovare la sospensione dell’adeguamento tariffario riconosciuto con decreto interministeriale del 31/12/2018 e finora non applicato. Ciò significa che nel corso di quest’anno potranno registrarsi delle variazioni di tariffa (quasi certamente degli aumenti) sulla tratta Milano-Serravalle della A7 e sul sistema delle tangenziali milanesi. Comunque fino a fine 2022 gli interessati possono attivare SconTaMi, l’agevolazione rivolta ai conducenti che percorrono abitualmente le tangenziali di Milano.

PEDAGGI AUTOSTRADALI 2022: ESENZIONE TRATTE LIGURI

Nel ricordare che si può sempre usufruire del cashback autostrade se si accumulano ritardi a causa di lavori in corso, per tutto il mese di gennaio 2022 sono in vigore esenzioni del 50% del pedaggio per i tratti autostradali maggiormente interessati dal piano di ammodernamento delle infrastrutture in atto sulla rete ligure gestita da Autostrade per l’Italia. La riduzione tariffaria riguarda i percorsi con origine e destinazione tra i caselli di Ovada, Masone, Savona, Albisola, Celle Ligure, Varazze, Arenzano, Genova Prà, Genova Pegli, Genova Aeroporto, Genova Ovest, Genova Bolzaneto, Genova Est, Genova Nervi, Recco e Rapallo. Lo sconto del 50% è riconosciuto anche per i transiti dei veicoli, in uscita e in entrata ai suddetti caselli, con origine o destinazione nei caselli dell’A7 da Vignole Borbera e dell’A12 da Sestri Levante.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Bollo auto a rate

Pagare bollo auto online con SPID: come funziona?

Test e-Fuel e Biodiesel: quanto diminuiscono le emissioni auto?

Eccesso di velocità: in Austria confisca del veicolo per chi corre