Parcheggio auto: le app più utili per ritrovare il proprio veicolo Alla ricerca delle app per smartphone e tablet con cui localizzare il proprio veicolo di cui non ricordiamo il parcheggio auto

Parcheggio auto: le app più utili per ritrovare il proprio veicolo

Alla ricerca delle app per smartphone e tablet con cui localizzare il proprio veicolo di cui non ricordiamo il parcheggio auto

2 Gennaio 2023 - 06:01

Quante volte è capitato di non trovare il parcheggio auto? Ovvero di non ricordare il punto esatto in cui abbiamo posteggiato la vettura. Può capitare in moltissime situazioni. Ad esempio quando visitiamo una città nuova e di cui non conosciamo le strade. Oppure nei parcheggi molto affollati, come quelli dei grandi centri commerciali. La ricerca dell’auto, oltre che motivo di preoccupazione, può essere sfiancante e richiedere molto tempo. Eppure basta installare un’app sul proprio smartphone per semplificarsi la vita ovvero per ritrovare facilmente il proprio veicolo. Andiamo allora alla ricerca delle applicazioni più interessanti, da scaricare su smartphone e tablet Android e sui dispositivi equipaggiati con iOS ovvero iPhone e iPad.

GOOGLE MAPS, L’APP PER LOCALIZZARE IL PARCHEGGIO AUTO

La prima soluzione che indichiamo per risolvere il parcheggio auto ovvero per localizzare il proprio veicolo è la più immediata. Google Maps, la nota app di Mountain View, porta infatti con sé anche questo servizio. Non conta che si tratti della versione per Android o quella per iPhone e iPad, in quanto il risultato è lo stesso. In buona sostanza, dopo aver avviato il software dal proprio device occorre accertarsi che sia attivo il servizio di localizzazione. Dopodiché, dopo aver parcheggiato la vettura, bisogna fare tap sul pallino blu che indica la posizione in cui ci si trova. Quindi nel menu successivo, premere sul tasto Salva parcheggio. A questo punto, per risalire al parcheggio auto, fare tap sulla barra di ricerca nella parte superiore della schermata e selezionare la voce Posizione del parcheggio.

PARKING, PER NON AVERE PROBLEMI CON IL PARCHEGGIO AUTO

Il funzionamento di ParKing per il parcheggio auto è simile a quello di Google Maps. La differenza va cercata nella disponibilità di servizi aggiuntivi. Pensiamo ad esempio alla possibilità di impostare un promemoria. In pratica, se il tempo del parcheggio auto è limitato, il proprietario del device può richiedere un alert a ridosso della fine della scadenza. Si tratta di una soluzione che fa coppia con alcune delle app con cui pagare il parcheggio a distanza ovvero allungare il tempo della sosta. In relazione al funzionamento, per salvare un nuovo parcheggio, basta fare tap una volta su una mappa. A quel punto ParKing mostra in automatico la posizione e l’indirizzo del parcheggio auto. Così come la posizione corrente. Con il parcheggio automatico non serve salvare manualmente la posizione. ParKing lo può fare in automatico. Da scaricare sia su Android e sia su iOS.

LA SOLUZIONE IL PARCHEGGIO AUTO: DOV’È LA MIA MACCHINA?

Dov’è la mia macchina? è un’altra app utile per ritrovare il proprio veicolo. Consente di salvare la posizione esatta del parcheggio auto e visualizzarlo in un secondo momento. La modalità di utilizzo è come al solito molto semplice in quanto è sufficiente pigiare sul tasto con il simbolo dell’auto nel cerchietto blu e la posizione viene salvata. Naturalmente dopo aver parcheggiato il veicolo. In seguito, per sapere dove si trova l’auto, basta aprire il software e visualizzare la posizione precisa. Anche in questo caso non mancano i plus. Sono la possibilità di catturare una immagine del luogo del parcheggio e di impostare un allarme per i parcheggi a pagamento. Ma anche di scrivere una nota con il numero del piano o il nome della strada e la funzione condivisione della posizione del parcheggio con gli altri. Gratuitamente scaricabile su iPhone e iPad.

TROVA L’AUTO CON AR PER RITOVARE IL PARCHEGGIO AUTO CON LA REALTÀ AUMENTATA

Come lascia intendere lo stesso nome “Trova l’Auto con AR”, questa app per il parcheggio auto sfrutta la tecnologia della realtà aumentata. In pratica, dopo aver avviato il software sul proprio dispositivo, nella schermata della realtà aumentata è possibile vedere la direzione del veicolo, conoscere la distanza e visualizzare l’indirizzo in cui si trova. L’utente può scegliere fra due livelli di accuratezza quando salva la posizione dell’auto. La prima è quella normale, che presenta il vantaggio di essere più veloce. La seconda è alta, con cui trovare l’auto nelle situazioni più complesse, come nei grandi parcheggi auto o nelle piccole strade degli ambienti urbani più fitti di vie e veicoli. Per quanto riguarda il funzionamento, dopo aver parcheggiato l’auto, toccare il pulsante “Ho parcheggiato qui!” e scegliere l’accuratezza del segnale richiesta. Quando si deve tornare al parcheggio auto, avviare di nuovo l’applicazione e seguire la freccia e la realtà aumentata per ritrovare il veicolo. Solo per dispositivi iOS.

Commenta con la tua opinione

X