Parcheggio aeroporto Verona

Parcheggio aeroporto Verona: tariffe e orari

Guida al parcheggio dell'aeroporto di Verona con le tariffe delle varie tipologie di sosta e gli orari d'apertura e di chiusura

31 maggio 2021 - 12:00

Come trovare parcheggio all’aeroporto di Verona? A beneficio di tutti i nostri lettori interessati all’argomento presentiamo l’offerta di parcheggi ufficiali dello scalo veneto, probabilmente il più importante del nord-est italiano insieme all’aeroporto di Venezia. All’interno dell’aerostazione sono presenti parcheggi coperti e scoperti che consentono soste brevi e lunghe.

AEROPORTO DI VERONA: COME ARRIVARE IN AUTO

L’aeroporto di Verona intitolato a Valerio Catullo si trova a circa 12 km dal capoluogo, nei territori comunali di Villafranca (infatti lo scalo è noto anche come aeroporto di Verona-Villafranca), precisamente nella frazione di Dossobuono, e di Sommacampagna, frazione Caselle. Per raggiungere l’aeroporto in auto dal centro di Verona occorre prendere la SS 12 e poi la SS 62 seguendo le indicazioni per Villafranca di Verona e poi per l’aeroporto. Chi proviene da Brescia deve prendere invece l’autostrada A4 con uscita Sommacampagna, mentre chi proviene da Vicenza, Mantova, Trento e Bolzano deve prendere la A22 e uscire a Verona Nord.

PARCHEGGIO AEROPORTO VERONA: TARIFFE IN VIGORE

L’aeroporto di Verona è dotato di circa 4.500 posti auto di cui 300 per chi deve accompagnare o andare a prendere passeggeri e 4.200 dedicati alle soste più lunghe. Tutti i parcheggi ufficiali si trovano a pochi passi dagli Arrivi e dalle Partenze e si possono prenotare online, usufruendo spesso di promozioni e sconti. I parcheggi sono aperti tutti i giorni 24 ore su 24. Ecco quali sono i parcheggi dell’aeroporto di Verona con le relative tariffe:

Park P1 e P1bis: a 1 minuto a piedi dal Terminal, dedicato alla sosta lunga, scoperto. Tariffe a partire da 15,00 euro per un giorno.

Park P2: a 2 minuti a piedi dal Terminal, dedicato alla sosta lunga, coperto. Tariffe a partire da 21,00 euro per un giorno. Non raggiungibile da auto e mezzi di altezza superiore ai 2 metri.

Park P2bis: a 2 minuti a piedi dal Terminal, dedicato alla sosta lunga, scoperto. Tariffe a partire da 15,00 euro per un giorno.

Park P3: a 2 minuti a piedi dal Terminal, dedicato alla sosta lunga, scoperto. Tariffe a partire da 15,00 euro per un giorno. Non raggiungibile da auto e mezzi di altezza superiore ai 2 metri.

Park P4: a 2 minuti a piedi dal Terminal, dedicato alla sosta lunga, scoperto. Tariffe a partire da 15,00 euro per un giorno.

Park P4bis: a 3 minuti a piedi dal Terminal, dedicato alla sosta lunga, coperto. Tariffe a partire da 21,00 euro per un giorno. Non abilitato alla sosta di auto a metano o GPL e non raggiungibile da auto e mezzi di altezza superiore ai 2 metri.

Parcheggio Low Cost: a 5 minuti a piedi dal Terminal, scoperto. È indicato per chi deve lasciare l’auto da due giorni in su (le tariffe multigiornaliere sono infatti più basse degli altri parcheggi). Non raggiungibile da auto e mezzi di altezza superiore ai 2,6 metri.

Parcheggi accompagnatori: a 1 minuto a piedi dal Terminal, dedicato alla sosta breve. Tariffa gratuita per soste di massimo 10 minuti, per ogni ora (o frazione di ora) si pagano invece 3,00 euro.

Cliccate qui per ulteriori informazioni sui parcheggi dell’aeroporto di Verona. Nell’immagine qui sotto potete visualizzare la mappa dei parcheggi per studiarne l’ubicazione rispetto agli Arrivi e alle Partenze.

COME PRENOTARE E PAGARE I PARCHEGGI DELL’AEROPORTO DI VERONA

È possibile prenotare i parcheggi dell’aeroporto di Verona collegandosi a questo link e pagando con carta di credito. I pagamenti si possono effettuare anche in loco presso le casse automatiche (in contanti, con carta di credito o bancomat), presso le colonnine di uscita dal parcheggio (con carta di credito senza PIN) oppure presso le casse con operatore (in contanti, con bancomat o con carta di credito).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

acea emissioni ue

ACEA fissa i target per l’azzeramento della CO2 nel 2035

Mobility manager: cosa fa, quando è obbligatorio [novità 2022]

Quanto è sicura la microcar XEV YOYO di Enjoy?