Mini Cooper 2021: vince facile nel test dell’alce, ma a quale prezzo?

Quanto vale il setup delle sospensioni rigide nel test dell’alce della Mini Cooper 2021? Ecco il video e i commenti della prova

23 settembre 2021 - 11:31

La Mini Cooper 2021 sottoposta al test dell’alce con il suo assetto sportivo (per cui si sceglie quest’auto) è il motivo per cui ci si aspetta uno dei migliori risultati. Proprio il setup delle sospensioni però può non essere gradito a tutti i conducenti: “Può anche essere piacevole per chi ama la sensazione di guidare un’auto rigida, ma sarà scomoda per chi è più esigente in fatto di comfort”, è l’anticipazione dei giornalisti spagnoli. Quanto sarà avvantaggiata nella prova di evitamento dell’ostacolo? Qui sotto travate il video del test dell’alce della Mini Cooper realizzato dal magazine spagnolo Km77, specializzato in test e prove su strada. Ecco i dettagli della prova e i risultati del test.

COME AVVIENE IL TEST DELL’ALCE

Il test dell’alce (o Moose Test) si basa sulla norma ISO 3888-2. In parole più semplici, il collaudatore al volante dell’auto da testare guida fino a una velocità di prova costante. Quando arriva a un punto contrassegnato dai coni sterza improvvisamente per evitare un ostacolo, che potrebbe essere un’altra auto o un animale selvatico. Prima della sterzata il conducente alza il piede dall’acceleratore e la manovra di evitamento avviene solo utilizzando il volante e senza alcun altro comando ma con il sistema di sicurezza ESP attivo. La sterzata si svolge in due fasi:

– l’evitamento dell’ostacolo, eseguito a una velocità sempre più alta nelle varie prove. Questo per verificare qual è il limite in cui il volante, le sospensioni, il telaio e gli pneumatici consentono un controllo gestibile anche davanti a un ostacolo imprevisto;

– il rientro nella traiettoria iniziale (un corridoio di coni largo 3 metri) senza richiedere eccessive correzioni di volante e senza abbattere coni. Si possono verificare in caso di sovrasterzo (tendenza al testacoda) o sottosterzo (le ruote anteriori scivolano lateralmente e l’auto allarga la traiettoria) entrambi comportamenti di un’auto che ha raggiunto i suoi limiti di stabilità;

Oltre al test dell’alce, la Mini Cooper 2021 è stata messa alla prova anche nello slalom tra i coni a velocità costante (oltre 70 km/h). In questo test la tendenza al rollio (l’auto si corica lateralmente) è esasperata per portare al limite l’aderenza degli pneumatici. Ecco come sono andate le due prove nel video qui sotto.

MINI COOPER 2021: COME VA NEL TEST DELL’ALCE

La Mini Cooper è leggera e risponde immediatamente ai comandi al volante”, come spiega il magazine. Nel test dell’alce la Mini Cooper 2021 aveva pneumatici run on flat Pirelli P Zero 205/40 R18. La manovra di evitamento riesce senza difficoltà a 77 km/h, velocità di riferimento in questo test. Tuttavia i colleghi spagnoli si sarebbero forse aspettati una prestazione migliore. “Gli ausili elettronici intervengono per rallentare l’auto (da 77 a 46 km/h, ndr), ma lo fanno in modo non invasivo – afferma il giornalista che era al volante. “La velocità massima a cui sono riuscito a superare questa prova senza abbattere coni non è eccezionalmente alta (77 km/h)”.

MINI COOPER 2021 NELLO SLALOM

Nella prova dello slalom con la Mini Cooper 2021 sguscia tra i coni senza sbavature e infatti il commento su sterzo e sospensioni è molto positivo in questa valutazione. “Lo sterzo, veloce e un po’ duro, aiuta a posizionare l’anteriore della vettura nel punto esatto della curva che si vuole. Le ruote anteriori seguono fedelmente la traiettoria, senza alcun accenno di sottosterzo a meno che non entriamo lontano dal punto migliore. I movimenti del telaio sono brevi e l’asse posteriore tende ad accompagnare la curva”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Guida autonoma

Guida autonoma: arrivano i test su pedoni reali, ecco come

I migliori Costruttori auto 2021: la classifica per brand

Cerchi in lega: il 33% delle auto circola con danni alle ruote in UK