Le emissioni totali dei trasporti uccidono più degli incidenti?

Un’indagine australiana afferma che ogni auto elettrica farebbe risparmiare 3200 dollari di spese mediche legate alle conseguenze delle emissioni dei trasporti

22 luglio 2019 - 19:06

Esiste una correlazione tra l’inquinamento dell’aria e l’insorgere di gravi malattie sopratutto respiratorie. A queste conclusioni, oggi confermate da moltissimi studi, se ne aggiungono delle altre. Una ricerca svolta dall’Australian Electric Vehicle Council (EVC) conferma che le auto elettriche possono migliorare la qualità dell’aria e contribuire in modo decisivo al calo delle principali patologie legate all’inquinamento. Lo studio prende ad esempio l’area metropolitana di Sydney sottolineando che una transizione verso le auto elettriche porterebbe a risparmi di spesa per l’assistenza sanitaria da miliardi di dollari. Per spiegare la situazione gli autori della ricerca citano dati agghiaccianti. I bambini che vivono a meno di 75 metri da una strada trafficata hanno il 29% di possibilità in più di sviluppare una forma di asma che li accompagnerà per tutta la vita. Vediamo allora come le auto elettriche potranno cambiare le cose in meglio.

PROBLEMA INQUINAMENTO

Sempre più automobilisti si schierano a favore dei veicoli elettrici sostenendo di aver registrato importanti risparmi sul costo carburante e sulla manutenzione. Tuttavia c’è un altro beneficio decisamente importante legato alla salute di tutti noi. La diffusione delle auto elettriche comporterà una diminuzione delle malattie legate all’inquinamento atmosferico e quindi sostanziali risparmi sui costi dell’assistenza sanitaria. Tra i sostenitori della mobilità a zero emissioni ci sono i sindaci e gli amministratori delle città più inquinate che lavorano a blocchi del traffico. In Europa si era già parlato dei vantaggi sanitari degli EV. Uno studio aveva confermato che, entro il 2030, l’inquinamento atmosferico ridurrà di un anno l’aspettativa di vita media degli abitanti di Amsterdam. Uno studio europeo del 2018 ha rilevato che gli autobus elettrici hanno un costo totale di proprietà inferiore rispetto ai diesel quando si considerano anche le spese associate alla salute dei cittadini.

MALATTIE RESPIRATORIE

Ad oggi ci sono pochi studi che quantificano l’entità economica dei risparmi sanitari associati all’uso di veicoli elettrici. Per questo motivo l’Australian Electric Vehicle Council (EVC) ha deciso di capire meglio come stanno le cose guardando all’area metropolitana di Sydney. Nello studio “Cleaner and Safer Roads for NSW”, si dice che i costi per curare le malattie legate all’inquinamento ammontano ogni anno a 3 miliardi di dollari. Nella sola area di Sydney la mobilità green porterebbe a un risparmio potenziale di 3.200 dollari a veicolo. Le malattie dovute ai trasporti, in particolare quelle polmonari e respiratorie, causano ogni anno il 60% in più di morti rispetto agli incidenti stradali. “Abbiamo visto molte campagne sulla sicurezza stradale, ma la parte più mortale di un veicolo è in realtà il tubo di scappamento, sintetizza Behyad Jafari, Ceo di Electric Vehicle Council, tra i promotori dello studio.

I DATI

Le emissioni mortali generate dai veicoli a combustione comprendono il monossido di carbonio (CO), l’ossido di azoto (NOX), il particolato e i composti organici volatili (COV). Secondo lo studio l’adozione di auto elettriche potrebbe eliminare completamente le emissioni di CO e NOX e dimezzare le emissioni di COV e particolato PM10. Nel 2018 l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha messo in guardia sull’incidenza delle malattie da inquinamento atmosferico tra i bambini di tutto il mondo. Michele Goldman, Ceo di Asthma Australia spiega: “I bambini che vivono a meno di 75 metri da una strada trafficata hanno il 29% possibilità in più di soffrire di asma per tutta la vita”. Conclude Goldman: “Spesso vediamo scuole costruite sulle strade principali per aumentare l’accessibilità ma aumenta l’esposizione ai fattori di rischio.” Attenzione però a puntare il dito esclusivamente contro le auto perché, come dimostrano diversi studiosi, non sono l’unica fonte di inquinamento.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Parco circolante in Europa 2019: la mappa per tipo, alimentazione ed età

Monopattini elettrici biciclette

Monopattini elettrici come biciclette: via libera alla circolazione su strada?

Bruxelles adotta il limite in città a 30 km/h dal 2021