Interni auto da plastica riciclata: entro il 2024, Miko sarà CO2 neutral

La microfibra prodotta da plastica riciclata apre la strada alla riforestazione con 5 mila alberi in Italia per annullare le emissioni di CO2 prodotte da Miko

1 luglio 2019 - 9:07

La plastica PET delle bottigliette si può anche riciclare per produrre interni auto ecologici. Lo ha dimostrato Miko che ha brevettato Dinamica, una speciale microfibra tessuta con fili di poliestere ricavati dai rifiuti di plastica. Una rivelazione che si sposa sempre di più con le iniziative Plastic Free di cui vi abbiamo parlato qui. Nei prossimi 5 anni Miko ha annunciato che contribuirà ulteriormente all’abbattimento delle emissioni di CO2 con la riforestazione di alcune aree verdi in Italia.

DALLA MICROFIBRA SI PLASTICA ALLA CO2 EMESSA

La microfibra ecologica fatta in Italia con bottiglie di plastica riciclata é diventata un prodotto del segmento lusso che ha conquistato l’automotive. Ora Miko ha sviluppato un progetto di ripristino e conservazione di un importante bosco del territorio nazionale per compensare la CO2 emessa da tutta l’organizzazione al 100%. Il progetto in partnership con Etifor, spin-off dell’Università di Padova che affianca le aziende a valorizzare i prodotti e i servizi della natura, per esempio realizzando progetti forestali per la compensazione di CO2. Per Miko, la compensazione al 100% viene fatta attraverso il progetto di ripristino e conservazione del Bosco Sacile, attraverso interventi di riforestazione e miglioramento forestale che garantiscono la cattura e conservazione di 5.600 tonnellate di CO2 l’anno (quelli prodotti in un anno dall’azienda) e generano importanti impatti sociali ed ambientali positivi e misurabili.

IL PROGETTO DI RIFORESTAZIONE IN ITALIA

Bosco Sacile si trova a Carlino, in Provincia di Udine, ed è una delle ultime antiche foreste che conserva le specie native della pianura friulana. In passato l’area è stata danneggiata ed ora si punta a riportare la foresta al suo grado di naturalità originario. Secondo un piano di gestione forestale, accanto agli interventi di miglioramento e riforestazione di 5.000 alberi autoctoni di quercia, carpino e altre specie secondarie. In un’ottica di coinvolgimento attivo del territorio, il progetto prevede anche la riapertura dell’area al pubblico con eventi dedicati alle scuole. Come garanzia della qualità della gestione, il bosco ha intrapreso un percorso per l’ottenimento della certificazione FSC (Forest Stewardship Council, standard di gestione forestale sostenibile).

GLI INTERNI AUTO ECOLOGICI ANCHE NELLA PRODUZIONE

Miko è tra le PMI italiane pioniere della sostenibilità dal 1997 quando con Asahi Kasei, brevettò la materia prima di Dinamica realizzata con plastica riciclata. “Da sempre ci sta a cuore il tema ambiente, basti pensare a Dinamica, messa a punto con l’intento di riciclare plastica PET – spiega Lorenzo Terraneo, AD di Miko – O al nostro ciclo produttivo ad acqua, che è amico della pelle (utilizza solo coloranti atossici) e del pianeta (riduce le emissioni di CO2) .”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Top Employers: le migliori aziende automotive in Italia 2022

Mustang Mach-e: come non rimorchiarla in caso di panne

Green Pass per fare benzina

Green Pass per fare benzina? Cosa prevede il DPCM 21/1/2022